Infortunio El Shaarawy, nel mirino Roma-Chelsea

roma el shaarawy
© foto www.imagephotoagency.it

Roma, Stephan El Shaarawy al lavoro per tornare a disposizione per la sfida contro il Chelsea: le ultime – 15 ottobre

Indisponibile per Roma-Napoli, Stephan El Shaarawy è al lavoro per tornare a disposizione di Eusebio Di Francesco in vista della sfida di mercoledì contro il Chelsea di Antonio Conte, terza giornata della fase a gironi di Champions League. Il Faraone oggi continuerà il lavoro personalizzato, staff medico al lavoro per farlo tornare al 100%.

Il comunicato della Roma sul suo infortunio. Polemica con Di Francesco – 14 ottobre

Polemica ma senza strascichi tra la Roma e la FIGC per l’infortunio di El Shaarawy. «È un peccato averlo visto arrivare a Trigoria infortunato. Sicuramente in Nazionale ci sono state delle valutazioni sbagliate, visto che la prima partita è stato fermo e nella seconda no. Magari anche il giocatore doveva avere più attenzione. Mi auguro che non accada più, per il futuro pretendo maggiore attenzione». Parola di Eusebio Di Francesco. Come riferito dal “Corriere dello Sport“: «La Federcalcio e gli ambienti della Nazionale sono venuti a conoscenza e hanno preso atto delle dichiarazioni di Di Francesco riguardanti El Shaarawy e la gestione dell’infortunio. Si è quindi scelto di non replicare né di aggiungere nulla alle parole del tecnico. Questo anche perché Di Francesco ha fatto un discorso generale allargato a tutte le parti in causa».

El Shaarawy, infortunio all’adduttore: salterà il Napoli – 11 ottobre, ore 18.20

Stephan El Shaarawy non ci sarà contro il Napoli. Infortunatosi durante l’ultimo ritiro con la Nazionale, il giocatore della Roma ha svolto oggi gli esami che hanno evidenziato una quota di edema muscolare all’adduttore lungo di destra. Adesso, il ‘Faraone’ proverà a recuperare per la partita di Champions League contro il Chelsea in programma il 18 ottobre.

Questo il comunicato della Roma sulle sue condizioni: «Nella giornata odierna Stephan El Shaarawy, di ritorno dagli impegni con la nazionale italiana, è stato sottoposto a controlli clinico-strumentali che hanno messo in evidenza la presenza di una quota di edema muscolare nell’ adduttore lungo di destra.  L’atleta continua il percorso riabilitativo impostato: le sue condizioni verranno valutate giorno per giorno».