300mila euro per le ricerche di Sala, l’appello di Messi – FOTO

300mila euro per le ricerche di Sala, l’appello di Messi – FOTO
© foto www.imagephotoagency.it

Raccolti in poche ore i soldi necessari per riprendere le ricerche dell’aereo scomparso di Emiliano Sala. Tra i più generosi Mbappé e Rabiot, ma c’è pure l’appello di Messi

Tutti uniti per cercare Emiliano Sala: moltissimi dei calciatori più famosi al mondo hanno deciso di aderire alla campagna #NoDejerdeBuscar (ovvero “Non smettiamo di cercarlo”) lanciata da un fondo privato e dalla FIFPro (il sindacato mondiale dei calciatori, leggi anche: FIFPRO: RACCOLTA FONDI PER CERCARE SALA – VIDEO). L’obiettivo, pienamente centrato, era quello di raggiungere la quota di 300mila euro per riprendere le ricerche dell’aereo su cui viaggiava l’attaccante argentino, da poco trasferitosi dal Nantes al Cardiff City e sparito qualche giorno fa dai radar proprio mentre si stava recando in Galles. Nel giro di poche ore è prevalsa subito la linea dell’aiuto collettivo da parte dei calciatori (il solo N’Golo Kantè del Chelsea, ex compagno di Sala al Caen, si era proposto di finanziare interamente di tasca sua le ricerche, ma alla fine ha partecipato insieme a tanti altri).

Tra i più generosi la star del Paris Saint-Germain Kylian Mbappé, che ha deciso di versare 30mila euro per le ricerche, seguito dal compagno di squadra Adrien Rabiot (25mila euro). Molto generosi anche i giocatori dell’Olympique Marsiglia Dimitri Payet e Lucas Ocampos (ex Milan) che hanno donato 10mila euro, mentre 2mila euro sono arrivati dall’ex Inter, ora al Valencia, Geoffrey Kondogbia e pure dall’Italia tramite il Papu Gomez dell’Atalanta. Un appello a continuare le ricerche è arrivato anche da Leo Messi: l’attaccante del Barcellona, connazionale di Sala, su Instagram ha scritto: «Finché ci saranno delle possibilità, un filo di speranza, vi chiediamo, per favore, di non smettere di cercare Emiliano. Tutta la mia forza e il mio appoggio ai suoi familiari e amici». Anche lui, come altri, avrebbe partecipato economicamente alla raccolta fondi.

Nel mentre il Cardiff City dovrebbe procedere con una denuncia contro ignoti già nelle prossime ore: sotto la lente la decisione di far volare Sala con un Piper (un jet leggero) nonostante le precarie condizioni dell’aereo e la mancanza di certificati di sicurezza per i passeggeri.