Empoli-Parma 3-3: pagelle e tabellino

Empoli-Parma 3-3: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Empoli-Parma, 26ª giornata Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Si è concluso con l’impronosticabile e spumeggiante risultato di 3˗3 il secondo anticipo della 26° giornata di Serie A, in programma al Castellani, tra Empoli e Parma. Parte fortissimo la squadra di Iachini, che inanella una serie di occasioni pericolose verso la porta difesa da Sepe, ma è la squadra di D’Aversa a passare, sorprendentemente, in vantaggio con un gol beffardo di Gervinho. La reazione dell’Empoli non si fa attendere e Dell’Orco, sfruttando il mal posizionamento della difesa, insacca il portiere senza troppi problemi. La partita perde poi d’intensità, salvo riaccendersi nei minuti finali, con una serie di ottime occasioni create dai padroni di casa, ma, ancora una volta, con il nuovo vantaggio del Parma, firmato da Rigoni. Nella seconda frazione è ancora l’Empoli a fare meglio, trovando il pareggio con Caputo al quarto d’ora e mettendo costante apprensione alla difesa gialloblù, soprattutto con Krunic e Farias. Il Parma non riesce a reagire, scomparendo praticamente dal campo e affidandosi soltanto alle sortite offensive di Gervinho: ma, come nella prima frazione, il gol arriva proprio nel momento più inatteso, con Bruno Alves, sugli sviluppi concitati di un calcio d’angolo. Approvato dal VAR, il gol permette al Parma di passare in vantaggio, ma la tenacia dell’Empoli si mantiene viva fino all’ultimo, quando un gol di Silvestre riporta il risultato in equilibrio. Risultato che, infine, cambio poco ai fini della classifica.

Empoli-Parma 3-3: tabellino

Marcatori: 13′ pt, Gervinho (P), 18′ pt, Dell’Orco (E); 46′ pt, Rigoni (P); 14′ st, rig. Caputo (E); 37′ st, Bruno Alves (P); 46′ st, Silvestre (E)

EMPOLI (3-5-2): Dragowski 6.5, Veseli 5.5, Silvestre 6.5, Dell’Orco 5.5; Di Lorenzo 6.5, Acquah 6 (19′ st, Traoré 6), Bennacer 5, Krunic 7, Pasqual 6 (41′ st, Oberlin ng); Farias 7 (39′ st, La Gumina ng), Caputo 6.5. Allenatore: Iachini

PARMA (4-3-3): Sepe 6; Iacoponi 5, Bruno Alves 6.5, Gagliolo 6, Gobbi 5; Kucka 6, Rigoni 6, Barillà 5.5 (45’ st, Gazzola ng); Gervinho 7, Inglese 5.5, Siligardi 5.5 (26′ st, Biabiany 5.5). Allenatore: D’Aversa.

Arbitro: Marco Di Bello

Note: Ammonizioni: Dragowski (E), Kucka (P), Gervinho (P), Iacoponi (P)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ EMPOLI:

Farias 7: sicuramente uno dei più intraprendenti dei suoi insieme a Krunic, non realizza il gol che avrebbe anche meritato ma le sortite offensive più pericolose partono sempre dai suoi piedi

PEGGIORE IN CAMPO ˗ EMPOLI:

Bennacer 5: da un giocatore con le sue qualità ci si sarebbe aspettati una partita più attiva e dinamica, invece il suo apporto a centrocampo è praticamente nullo

MIGLIORE IN CAMPO ˗ PARMA:

Gervinho 7: nella giornata poco brillante della sua squadra, l’ivoriano è indubbiamente la nota positiva: non soltanto per il gol realizzato, ma anche per la dose di pericolosità e timore generata da ogni palla da lui conquistata. Continui e pericolosi, ma senza esito positivo, sono stati i suoi ripetuti coast to coast

PEGGIORE IN CAMPO ˗ PARMA:

Siligardi 5.5: forse un po’ troppo nervoso, non riesce a contribuire alla manovra offensiva in maniera efficace. Sottotono


Empoli-Parma: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Come aveva concluso la prima frazione, l’Empoli prende il possesso del palleggio mettendo, fin da subito, sotto pressione la difesa gialloblù. Col passare del tempo, il gioco si spegne gradatamente, togliendo spettacolo e continuità, a vantaggio di una relativa piattezza, ricca di molti errori. Come accaduto spesso in occasione delle marcature precedenti, da una situazione apparentemente tranquilla, si genera il gol che riporta in equilibrio l’incontro: uno scomposto intervento di Gagliolo su Caputo, infatti, provoca il calcio di rigore, trasformato dall’attaccante stesso. Galvanizzato dal pareggio, l’Empoli si tuffa in avanti con decisione e veemenza creando apprensione alla difesa avversaria, soprattutto con Krunic e Farias. Negli ultimi minuti accade di tutto: prima il vantaggio del Parma con Bruno Alves, convalidato dal VAR dopo un lungo controllo, poi il pareggio di Silvestre, nel primo minuto di recupero.

52’ ˗ Si conclude con il risultato di 3˗3 l’anticipo tra Empoli e Parma

51’ ˗ Ammonizione per Iacoponi, per fallo su La Gumina

47’ ˗ Occasione Parma. Da terra, Kucka ha l’occasione per far tornare i suoi in vantaggio ma il pallone viene prima respinto a mano aperta da Dragowski e poi calciato con forza, senza convinzione sul fondo

46’ ˗ Assegnati 7’ di recupero

46’ ˗ GOL EMPOLI!!!! Sugli sviluppi prolungati di un calcio d’angolo, Silvestre manda in rete il pallone del pareggio

45’ ˗ Cambio Parma: entra Gazzola, esce Barillà

43’ ˗ Occasione Parma. In contropiede, Inglese prova a pungere la difesa ma Dragowski si dimostra insuperabile, parando con il petto

43’ ˗ Fase concitata in area di rigore parmense, con l’Empoli che non riesce a trovare però il gol del pareggio

41’ ˗ Cambio Empoli: entra Oberlin, esce Pasqual

39’ ˗ Cambio Empoli: esce Farias, entra La Gumina

37’ ˗ GOL PARMA!!! Inizialmente ANNULLATO al Parma per fuorigioco di Bruno Alves, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Poi grazie all’intervento del VAR, convalidato

35’ ˗ Occasione Parma. Dai piedi del solito Gervinho, l’assist a Barillà davanti alla porta, fermato da un intervento coraggioso ma sicuro di Dragowski

34’ ˗ Ammonizione per Gervinho, reo di una probabile gomitata

33’ ˗ Traoré atterra Iacoponi a centrocampo: fallo per gli ospiti

31’ ˗ Occasione Empoli. Percussione di Di Lorenzo dalla fascia, ma Sepe, senza paura, esce sradicando il pallone dai piedi dell’esterno

29’ ˗ Occasione Empoli. Tiro a giro di Caputo dal limite dell’area: palla alta di poco sopra l’incrocio

27’ ˗ Occasione Empoli. Ancora Krunic vs Sepe: il centrocampista, questa volta da posizione leggermente avanzata, prova il tiro con il sinistro ma Sepe è attento e devia, distendendosi sulla destra

26’ ˗ Cambio Parma: entra Biabiany, esce Siligardi

25’ ˗ Occasione Empoli. Krunic riceve al limite dell’area, finta il tiro con il sinistro, mandando a vuoto due avversari, tira con il destro, trovando l’opposizione prodigiosa di Sepe in calcio d’angolo

24’ ˗ Chiusura tempestiva di Silvestre sull’ennesimo tentativo di coast to coast di Gervinho

22’ ˗ Calcio d’angolo guadagnato dalla squadra di casa

20’ ˗ Farias prova ancora una volta la percussione palla al piede, seminando il panico tra gli avversari, ma non ricevendo in cambio la collaborazione di alcun compagno

19’ ˗ Primo cambio dell’incontro: esce Acquah, entra Traoré

17’ ˗ Ammonizione per Kucka

16’ ˗ Ancora Empoli in avanti con Farias che, giunto sul fondo, prova a mettere in mezzo, venendo però respinto da Bruno Alves

13’ ˗ GOL EMPOLI!!! Caputo trasforma il tiro dagli undici metri con un preciso e potente tiro sulla destra: Sepe tocca ma non abbastanza

12’ ˗ Assegnato un calcio di rigore, dopo la scivolata di Gagliolo su Caputo, con il VAR che conferma

11’ ˗ Fase piuttosto confusa e ricca di errori in disimpegno, da una parte e dall’altra

9’ ˗ Rimane a terra Gagliolo: necessario l’intervento dello staff medico

9’ ˗ Inglese, chiuso da due avversari, guadagna un buon calcio di punizione nella sua metà campo

7’ ˗ Caputo non intuisce il passaggio di un compagno, andando completamente dalla parte opposta alla direzione del pallone

6’ ˗ Tentativo di percussione centrale di Krunic: calcio d’angolo guadagnato

4’ ˗ Sugli sviluppi del calcio di punizione, Acquah colpisce male di testa indirizzando il pallone sopra la traversa

3’ ˗ Pasqual riceve una gomitata sul volto da parte di Kucka: calcio di punizione da posizione molto interessante

2’ ˗ Gervinho tenta il coast to coast, arrivando fin alla linea di fondo: il suo cross in mezzo viene, però, bloccato da un facile intervento di Dragowski

1’ ˗ Farias si libera ottimamente di due marcatori, al limite dell’area, per poi servire Pasqual, fuori area, che anziché tirare, mette un cross completamente sbagliato

1′ – Le squadre sono rientrate in campo: è la formazione ospite a batter il primo pallone

SINTESI PRIMO TEMPO: Più intraprendente la squadra di casa che manovra il gioco fin dalle battute iniziale. Entrambe si caratterizzano per l’estremo tatticismo espresso in campo, dando vita a un inizio effettivamente piuttosto bloccato. Nonostante le molte occasioni create dall’Empoli, è la squadra ospite a passare in vantaggio con Gervinho, che sfrutta un brutto piazzamento della difesa, sugli sviluppi di un calcio di punizione, insaccando alle spalle di Dragowski. La reazione della squadra di casa è repentina: sfruttando un disimpegno non felice della difesa, su assist di Farias, Dell’Orco mette in porta un facile pallone. Dopo questi exploit, le emozioni iniziano a scarseggiare e la partita si gioca tutta essenzialmente in mezzo al campo. Verso l’esaurirsi di frazione, è ancora la squadra di Iachini a rendersi pericolosa con qualche incursione offensiva, che non porta però vantaggi concreti. Ma proprio allo scadere, è ancora la squadra di D’Aversa a passare in vantaggio con un bel gol di testa di Rigoni.

47′ – Finisce qui il primo tempo: è 1-2 per il Parma

46’ ˗ GOL PARMA!!!! Sugli sviluppi prolungati del calcio di punizione, Rigoni, da posizione fortemente defilata, di testa e con gran coraggio, riesce a insaccare alle spalle di Dragowski

45’ ˗ Assegnato 1’ di recupero

45’ ˗ Calcio di punizione fischiato nei pressi della bandierina per fallo di Acquah su Siligardi

45’ ˗ Fallo fischiato ai danni di Kucka in mezzo al campo

42’ ˗ Pasqual prova a raggiungere un pallone impossibile sulla fascia, ma il suo tentativo è vano

39’ ˗ Krunic colpisce, forse inavvertitamente, un avversario con la spalla in area di rigore parmense: l’arbitro interviene ma non estrae cartellini

37’ ˗ Occasione Parma. Cross di Siligardi, spizzata leggera di Inglese, Dragowski para senza problemi: Di Bello aveva però ravvisato un fuorigioco

36’ ˗ Fischiato un fuorigioco di rientro sugli sviluppi dello stesso: può ripartire il Parma

35’ ˗ Acquah atterrato poco lontano la panchina di D’Aversa: calcio di punizione pericoloso

31’ ˗ Partita essenzialmente bloccata in mezzo al campo da qualche minuto

23’ ˗ Tiro di sinistro violento di Rigoni dai 30 metri, respinto in pugno dal portiere

22’ ˗ Acquah tenta il tiro da posizione ravvicinata, in area di rigore, ma Gagliolo devia con il fisico

18’ ˗ GOL EMPOLI!!! Dell’Orco sfrutta il buco della difesa, concludendo in rete il bell’assist rasoterra di Farias

18’ ˗ Palla troppo lunga per Caputo: calcio d’angolo

17’ ˗ Ammonito Dragowski per proteste

16’ ˗ Krunic atterrato in mezzo al campo: calcio di punizione per i padroni di casa

13’ ˗ GOL PARMA!!!! Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Gervinho sorprende tutta la difesa, muovendosi tra le linee e, dopo aver saltato la difesa, insacca alle spalle di Dragowski

11’ ˗ Occasione Empoli. Dal settore di sinistra, Caputo cerca la porta ma Sepe, pur con qualche difficoltà, riesce ad allontanare: Farias è nei paraggi ma non riesce a insaccare

10’ ˗ Occasione Empoli. Farias si avvicina pericolosamente alla porta difesa da Sepe, palla al piede, per poi lasciare partire un tiro, con il destro, allontanato con un gran gesto tecnico da parte del portiere dei Ducali

9’ ˗ Tentativo di sfondamento da parte di Bennacer fermato dalla difesa

6’ ˗ Occasione Empoli. Krunic raccoglie un interessante passaggio centrale di un compagno: battuta a rete di prima intenzione che finisce alta sopra la traversa

5’ ˗ Percussione da destra verso il centro dell’area da parte di Acquah: il suo passaggio verso Farias viene, però, ancora una volta, anticipato

4’ ˗ Cross in mezzo di Di Lorenzo, troppo lungo per tutti

3’ ˗ Dragowski esce fin al limite della sua area di rigore, mettendo un po’ di apprensione alla retroguardia

2’ ˗ Empoli in attacco con Caputo che prova a deviare di testa un cross proveniente dalla sinistra, anticipato però da Bruno Alves

1’ ˗ Di Bello fischia l’inizio dell’incontro: è la squadra di casa a battere il primo pallone

Empoli e Parma sono scese in campo e sono pronte per dare il via al secondo anticipo della 26° giornata di Serie A


Empoli-Parma: formazioni ufficiali

EMPOLI (3-5-2): Dragowski, Veseli, Silvestre, Dell’Orco; Di Lorenzo, Acquah, Bennacer, Krunic, Pasqual; Farias, Caputo. Allenatore: Iachini

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Gobbi; Kucka, Rigoni, Barillà; Gervinho, Inglese, Siligardi. Allenatore: D’Aversa.


Empoli-Parma: probabili formazioni e pre-partita

Qui Empoli. Per tentare di dare una svolta al trend negativo intrapreso, Iachini potrà tornare a contare su una pedina importante come Bennacer e Maietta, entrambi tornati a disposizione. Suo malgrado, però, il tecnico dovrà rinunciare agli infortunati Antonelli e Michelidze. Il modulo adottato, dunque, dovrebbe essere il 3˗5˗2 con Farias e Caputo a guidare il reparto d’attacco. Gli unici ballottaggi potrebbero riguardare il centrocampo, con Acquah leggermente favorito su Traoré, e la difesa con Rasmussen a insidiare Dell’Orco e Veseli per un posto.

Qui Parma. D’Aversa potrebbe tornare a sorridere grazie al ritorno a disposizione di Bastoni, già probabile titolare dell’incontro. Se non dovesse farcela, al suo posto, pronto Gagliolo, in coppia con Bruno Alves al centro della difesa. Il tecnico potrà contare, inoltre, sul rientro del giovane cileno Sierralta e su quello di Barillà, risparmiato nella gara contro il Napoli. Nel tridente d’attacco, probabile l’inserimento di Siligardi, insieme a Inglese e Gervinho.

EMPOLI (3-5-2): Dragowski; Veseli, Silvestre, Dell’Orco; Di Lorenzo, Acquah, Bennacer, Krunic, Pasqual; Farias, Caputo. Allenatore: Iachini.

PARMA (4-4-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Kucka, Rigoni, Barillà; Siligardi, Inglese, Gervinho. Allenatore: D’Aversa.


Empoli-Parma: precedenti

Quello che andrà in scena al “Castellani” di Empoli tra i padroni di casa e il Parma di D’aversa sarà la sfida numero 48 con un bilancio che pende leggermente in favore degli ospiti, grazie alle 25 vittorie dei Ducali, 6 pareggi e 16 successi azzurri. In casa dei toscani, però, il bilancio è favorevole agli uomini attualmente allenati da Iachini, che conducono con 13 affermazioni, contro le 7 gialloblù. La prima occasione di confronto risale, addirittura, alla stagione ‘46/’47, in Serie B, quando gli azzurri riuscirono a vincere con il risultato di 2˗1. L’ultimo precedente in Serie A risale, invece, alla stagione 2014/2015, conclusosi con il risultato di 2˗2, grazie alle reti di Lodi e Belfodil per il Parma, e Maccarone e Tonelli per l’Empoli. L’ultima vittoria dei padroni di casa è della stagione 2006/2007 con le reti di Raggi e Matteini; quella degli emiliani, nella stagione precedenti, per 1˗2.


Empoli-Parma: arbitro

Sarà Marco Di Bello l’arbitro designato dall’AIA a dirigere la sfida tra Empoli e Parma. Per l’arbitro brindisino, classe ’81 e bancario di professione, sarà la 16° gara diretta in stagione, tra Serie A e qualificazioni in Europa League e Champions League. Dopo il pari interno con il Chievo, l’Empoli ritrova, dunque, l’arbitro pugliese che, in questa stagione, invece, non ha ancora diretto i Ducali. Per l’occasione, Di Bello sarà coadiuvato dagli assistenti Tasso e Marrazzo, il quarto uomo sarà Pezzuto mentre alla postazione VAR siederanno Maresca e Liberti.


Empoli-Parma Streaming: dove vederla in tv

Empoli-Parma sarà trasmessa a partire dalle ore 15 in diretta tv satellitare sulle frequenze di Sky Sport Serie A (canale 202 dello Sky Box, in HD 241) e Sky Calcio 1 (canale 251 dello Sky Box in HD), oltre che in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOSAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go o, per gli abbonati, su NOW TV. Ecco una lista dei siti per vedere le partite in diretta: Stream HD Calcio.