Faggiano: «Partita con la Spal? Una farsa. Bundesliga? Sono più avanti e organizzati»

© foto www.imagephotoagency.it

Daniele Faggiano, direttore sportivo del Parma, ha parlato ai microfoni di Tutti Convocati: queste le sue parole

Il direttore sportivo del Parma, Daniele Faggiano, ha parlato ai microfoni di Tutti Convocati. Queste le parole riportate da TMW.

PARTITA CONTRO LA SPAL – «Il calcio è lavoro, se i risultati si ottengono giocando e qualcuno non vuole scendere in campo, lo dicesse. Mi hanno fatto giocare contro la SPAL una partita finta, tra dieci anni racconterò anche cosa è successo. Il signor Petagna ha parlato di “brutto allenamento”. C’era qualcuno che non voleva che la partita venisse disputata, ci sono stati 15 giorni per decidere e mi scrivete a mezz’ora dal fischio d’inizio? Ma io vi ammazzo a tutti (ride ndr)».

GIOCATORI – «Come hanno preso il ritiro? Noi li abbiamo convinti, i giocatori del Parma sono dei professionisti. Non so se in altre realtà abbiano fatto storie in merito al ritiro».

ALLENAMENTI COLLETTIVI – «Il Parma era pronto per il 18, poi tre giorni fa ci dicono un’altra cosa. Allora dopo due mesi dalla partita contro la SPAL non è cambiato niente. Oggi ricominciamo. E’ normale che ci saranno degli infortuni è come quando inizi un ritiro estivo. E’ una situazione inattesa che nessuna si aspettava di dover vivere».

BUNDESLIGA – «Sono stati più avanti e sono più organizzati, ma anche noi italiani se vogliamo siamo forti. Dobbiamo adattarci e abituarci alle mascherine, allo smart working e tante altre cose che non hanno a che fare col calcio».

GIOCARE CON IL CALDO«Facevo il ds del Trapani e l’estate si giocava con 40 gradi. L’inverno andavamo a giocare a Novara e faceva un grande freddo. Che discorsi sono…».