Connettiti con noi

News

Francia Polonia, la vendetta si serve fredda

Pubblicato

su

Francia Polonia, la vendetta è un piatto che va servito freddo. I Blues hanno vendicato dopo 40 anni l’unico precedente

La vendetta è un piatto che si serve freddo è un film italiano del 1971 ed è anche un modo di dire. Nel caso di Francia-Polonia, i Bleus hanno atteso 40 anni per rifarsi del precedente al Mondiale che risaliva al 1982. É l’unica occasione in cui le due nazionali si sono incrociate
nella massima competizione. Una gara di due deluse, la finale per il 3° posto, con la Francia ancora sotto shock per il mancato raggiungimento della finale, persa ai rigori con la Germania Ovest. La Polonia, al contrario, priva dell’apporto della sua stella Boniek, poco aveva potuto
fare con l’Italia, che aveva vinto con doppietta di Paolo Rossi.

Ma la sfida fu avvincente, si vedeva che le due squadre ci tenevano a vincere. Aprì il francese Girard, con una conclusione rasoterra da fuori area. Prima dell’intervallo, il ribaltone polacco. Sinistro sul palo interno ad opera di Szarmach e colpo di testa di Majewski da calcio d’angolo.
Polonia sul 3-1 in apertura di ripresa con una punizione di Kupcewicz che confermò lo stato di confusione del portiere francese Castaneda mostrato già nel gol precedente con clamorosa uscita a vuoto. 3-2 definitivo di Couriol su un assist di Tigana da grande giocatore qual è
stato. Quella di oggi è stata una sfida decisamente più importante…

News

video