Futuro Napoli tra secondo posto e nuovo dg

napoli sgarbi
© foto www.imagephotoagency.it

Futuro Napoli: da una parte il campo, dall’altra le questioni dirigenziali. Gli azzurri si compattano con Sarri e Giuntoli per il secondo posto (e magari per lo Scudetto in futuro) e pensano pure a un innesto in dirigenza, un nuovo direttore generale

Il Napoli vuole il secondo posto e un direttore generale. La squadra si è stretta attorno a Maurizio Sarri e al direttore sportivo Cristiano Giuntoli, ritenuti gli artefici della buonissima stagione finora. Gli azzurri fanno gruppo e puntano al sorpasso sulla Roma, la Champions League diretta darebbe molti soldi in più agli azzurri e permetterebbe voce in capitolo a Sarri per il futuro: potrebbe chiedere la conferma di alcuni giocatori che già adesso sono lo zoccolo duro ma su cui le voci di calciomercato sono in agguati. I calciatori sono col mister e il secondo posto sarebbe una base importante per tornare a parlare di Scudetto l’anno prossimo. Serve però anche altro, come scrive La Gazzetta dello Sport. Serve una figura dirigenziale che non renda macchinosa ogni scelta, attualmente infatti per ogni minima questione economica bisogna passare dal ‘ministro delle finanze’ Chiavelli. Un direttore generale dunque, che a Napoli manca dai tempi di Fassone, in azzurro dal 2009 al 2012. Un dg avrebbe potere decisionale a Castel Volturno e snellirebbe i passaggi in casa Napoli.