Connettiti con noi

Genoa News

Genoa, Shevchenko si presenta: «Ora è fondamentale salvarsi»

Pubblicato

su

Andriy Shevchenko si è presentato in conferenza stampa come nuovo allenatore del Genoa

In conferenza stampa Andriy Shevchenko si è presentato come nuovo allenatore del Genoa.

LE PAROLE – «È un momento molto importante nella mia carriera di allenatore. Voglio ringraziare Josh e il progetto del Genoa per avermi fatto tornare in Italia, Paese con cui ho un legame speciale. Spero di continuare una carriera qua da allenatore. Il Genoa è un club importante. Questo è un progetto a cui tengo tanto e l’obiettivo numero uno per noi è giocare in Serie A il prossimo anno e l’unica via che conosco è lavorare. Io farò di tutto dando il massimo di me stesso per raggiungere questo risultato».

PROGETTO – «Mi ha convinto tanto il progetto. Io credo che il Genoa in futuro può fare grande cose in Italia. Sicuramente abbiamo bisogno dei tifosi. Io ho giocato una volta a Genova ed è stata una partita difficilissima. Ricordo benissimo che giocavo contro 12 giocatori perché il dodicesimo uomo del Genoa erano i tifosi. Io spero di avere loro perché abbiamo bisogno tanto di un supporto».

CONTATTI – «I contatti li ho avuti con la nuova proprietà. E’ stata una lunga chiacchierata. La squadra ha bisogno di essere rinforzata e come obiettivi di giocare l’anno prossimo in A penso che noi dovremo lavorare bene sul mercato».

DIFFICOLTÀ – «I ragazzi sono bravissimi e disponibili. Penso che il primo obiettivo è raggiungere una posizione in classifica dove possiamo respirare bene e lavorare bene. Così riesci ad esprimere meglio le tue idee con tranquillità. Dobbiamo sforzarci a raggiungere un posto in classifica dove possiamo fare questo».

INFLUENZE – «L’Italia è un Paese importante dal punto di vista calcistico. La scuola italiana è importante. Per me lavorare con allenatori come Ancelotti, Zaccheroni e Cesare Maldini è stata una grande esperienza. Venire ad allenare in Italia vuol dire entrare nel mondo del calcio italiano per poter sfidare i grandi tecnici che lavorano adesso in Italia. E’ una sfida stimolante per me».

OBIETTIVI – «È più importante salvarci. Dobbiamo fare tanti sforzi di lavorare tanto, cercare di trovare tante soluzioni per raggiungere questo obiettivo. Io e la mia squadra stiamo lavorando per questo».

FILOSOFIA – «Il Genoa storicamente è stata molto aggressiva, specialmente in casa. Cercherò di bilanciare la squadra al valore. Dobbiamo avere un perfetto equilibrio e capire le nostre esigenze, di quello che la squadra ha bisogno. Adesso avremo un periodo di allenamenti poi entreremo in una fase di partite molto difficili e importanti. Dobbiamo essere pronti».