Capolavoro di Giampaolo: azzecca i cambi e la Sampdoria vola

© foto Valentina Martini

Primo tempo dominato dalla Dea, che nella ripresa esce dal campo. Poi nella ripresa Giampaolo azzecca i cambi e ribalta il match

Due grandi tecnici lasciano il loro segno su una partita imprevedibile, con l’Atalanta di Gasperini dominatrice per un tempo e la Sampdoria, riplasmata da Giampaolo nell’intervallo, capace di ribaltare la sfida con coraggio ed efficacia. Ne esce una vittoria blu-cerchiata, un 3-1 firmato dai gol di Zapata, Caprari e Linetty che ribaltano l’iniziale vantaggio nerazzurro firmato da Cristante.

Brava l’Atalanta nel primo tempo, bravissimo Giampaolo nel secondo che rimodella la sua squadra inserendo Caprari e Linetty, rapidità e forza, per Ramirez e Verre, capovolgendo le sorti del match. Il resto lo hanno fatto Quagliarella e Zapata, assist del primo e gol di testa del secondo per il pari, ancora intuizione del colombiano a liberare Strinic e cross vincente per Caprari. Il colpo finale arriva da Linetty, su invenzione assist di Praet, e incursione perfetta di Linetty. All’Atalanta non basta l’ingresso di Gomez, che fallisce una buona occasione e Cornelius, stoppato due volte da Puggioni nei minuti finali.

La Sampdoria vola in classifica, addirittura 14 punti in 8 giornate con una partita, contro la Roma, da recuperare. Merito della squadra capace, tra le mura amiche, di grandi vittorie e merito soprattutto di Giampaolo che sembra aver trovato finalmente la chiave di volta della squadra.