Gioco delle coppie: Mazzarri e il colpo grosso

© foto www.imagephotoagency.it

Inter squadra completa. Il rompicapo di Mazzarri: al secondo anno può osare

CALCIOMERCATO INTER MAZZARRI – Low-cost, vero, ma prende forma l’Inter di Mazzarri: attenzione al secondo anno del buon Walter, il tecnico toscano può plasmare la sua creatura dopo una stagione di ambientamento. Colmate le lacune con operazioni intelligenti – molte delle quali saranno di fatto saldate nella prossima estate – l’Inter è oggi una delle pochissime realtà italiane complete.

MODELLO LOW-COST MA EFFICIENTE – Su tutti l’approdo di Nemanja Vidic: il colpo a parametro zero dal Manchester United, il serbo è chiamato ad innalzare radicalmente il livello difensivo nerazzurro innestando valore tecnico-atletico ed esperienza internazionale. Con lui possono crescere Ranocchia e Juan Jesus: de-responsabilizzati dai compiti di leader, devono dimostrare di poter svolgere al meglio il ruolo di comprimario. Alle loro spalle un portiere tra i più affidabili a livello europeo: Samir Handanovic ha elevato il suo rendimento nella seconda parte della scorsa stagione ed è pronto a confermarsi su determinati livelli.

IL GIOCO DELLE COPPIE – Sistemata la difesa e le fasce con quattro valide alternative per due posti, c’è da discutere sulla più generale fase difensiva. Ecco dunque che si viene a creare un vero e proprio gioco delle coppie: i centrocampisti centrali del proverbiale 3-5-2 di Mazzarri sono tre, MedelM’Vila ed uno solo tra Kovacic ed Hernanes o uno tra Medel e M’Vila con entrambi i calciatori di talento in campo? Tradotto: optare per un’impenetrabile linea Maginot o rischiare un centrocampo più tecnico e costruttivo? Si gioca qui la grande partita di Mazzarri: il tecnico toscano può uscire dall’empasse con una strategia assolutamente difensiva: in campo tutti e quattro. Il doppio mediano, uno tra Kovacic ed Hernanes sulla linea mediana e l’altro in appoggio all’unico riferimento offensivo. Rinunciando di fatto ad un attaccante: no, alla fine Mazzarri sarà chiamato ad effettuare una scelta di campo.

IL LASTMINUTE – Anche perché, stando alle indiscrezioni delle ultimissime ore, la dirigenza nerazzurra starebbe pensando alla ciliegina sulla torta. Al colpo offensivo in grado di far saltare l’equilibrio e spostare con forza le mire della nuova Inter verso l’alto: Lavezzi il sogno, il nome – se arriverà – non dovrebbe comunque discostarsi di tanto da questo livello. Altrimenti si resta com’è. Come può arrivare il colpo? Semplice, procedendo ad un’operazione pesante in uscita. Oltre ai centrocampisti già citati avanzano – considerando come alternative Kuzmanovic, Krhin ed Obi, non dovrebbero partire tutti e tre – due nomi di un certo rilievo: Fredy Guarin e Ricky Alvarez. Uno dei due è l’indiziato perfetto per lasciare l’Inter: da qui i fondi per provare ad accontentare il tecnico toscano in tutto e per tutto. Lì dove non avrebbe più scelta: Mazzarri sarebbe definitivamente chiamato ad osare, imporre all’avversario il proprio credo calcistico e – considerando l’instabilità attraversata dalla concorrenza – puntare al colpo grosso.