Inter, Branca: “Sappiamo cosa fare”

© foto www.imagephotoagency.it

Al termine della conferenza stampa di presentazione dei nuovi due nerazzurri Ricardo Alvarez e Luc Castaignos, il direttore tecnico dell’Inter Marco Branca ha risposto alle domande dei giornalisti.

Può darci qualche aggiornamento sulla situazione di Wesley Sneijder?

“Io credo che non ci sia niente da aggiornare. Questo è un argomento che credo faccia piacere a voi giornalisti e non è assolutamente sorprendente che Sneijder sia un giocatore che possa piacere ad altre squadre, alle più forti del mondo come la nostra, quindi non c’è nessun aggiornamento da fare”.

Ci sono state però delle offerte ufficiali per il giocatore in questione…

“No, non c’è stata un’offerta ufficiale e non c’è neanche mai stata l’intenzione di attenderla e quindi lui sta lavorando, noi anche. Dobbiamo affrontare questo periodo, gli ultimi 50 giorni, vediamo quello che dobbiamo fare e per il resto questa è la situazione’.

Quindi, per Sneijder si può pronunciare la parola incedibile?

“Sì, è incedibile”.

E’ stupito del fatto che Maicon non stia giocando con la nazionale brasiliana?

“No…si riposa, ha giocato talmente tanto negli ultimi anni e sempre molto bene che, se anche in qualche partita si riposa, credo che possa solo fargli bene e credo anche che non si riposerà  poi tanto perchè uno così forte è molto difficile tenerlo fuori”.

Palacio è ancora un obiettivo dell’Inter?

“Ci stiamo pensando”.

Mirko Vucinic?

“No”.

E’ vero che Pandev ha già  detto rifiutato un eventuale scambio con il Genoa?

“No, non ha già  detto di no semplicemente perchè non gli abbiamo mai chiesto niente”.

Non c’è mai stata nessuna ipotesi?

“Non gli ho mai chiesto se potesse piacergli cambiare squadra, nè tantomeno gli ho indicato il nome di una squadra, quindi fino a che non c’è qualcosa di concreto ai miei giocatori non chiedo nulla”.

Quando arriverà  Jonathan?

“Sta definendo le ultime cose oggi pomeriggio e, se nella tarda serata – perchè con questa differenza di fuso c’è sempre qualche problema con le firme e le spedizioni varie dei fax – va tutto bene, potrebbe essere qui o nella tarda serata di oggi o nella giornata di domani’.

Tra Banega, Casemiro e altri nomi che sono stati fatti per il centrocampo, chi veramente interessa all’Inter?

“Sono stati dei nomi fatti da voi, state parlando di buoni giocatori, giocatori giovani e noi prendiamo spunto, ma per adesso non abbiamo deciso niente”.

Anche Samuel Eto’o è incedibile, qualsiasi sia l’offerta?

“Sì”.

Gian Piero Gasperini ha detto che l’Inter è al completo e che comunque quando torneranno i sudamericani dalla Coppa America ci saranno due interpreti in campo per ogni ruolo. Considerando Muntari e Mariga in partenza, manca allora un centrocampista o ci sbagliamo?

“In generale, vi sbagliate (ndr.:sorride), ma nello specifico credo che confermiate la regola generale: ci sono tanti centrocampisti, Alvarez è un altro di loro, il nostro allenatore probabilmente pensa di utilizzarne due o tre di loro e quindi se fate due conti, siamo abbastanza. Non ci lamentiamo perchè siamo contenti di tutti coloro che abbiamo, non li vendiamo per forza’.

Quale è la situazione di Lucio?

“Su Lucio stiamo parlando già  da tre o quattro mesi in assoluta cooperazione e con la predisposizione che si deve tra un grande club e un grande giocatore. C’è una diversità  di vedute, ho finito di parlare con il suo agente due giorni fa, ci riparleremo tra due giorni, ma credo che poi tutto si possa risolvere una volta conclusa la Coppa America con un incontro personale”.

Ci sbagliamo anche quando diciamo che bisogna per forza vendere qualcuno in nome del fair play finanziario?

“No, assolutamente, avete ragione”.

No, perchè a furia di sentire che tutti sono incedibili, sembra un gioco delle parti…

“Voi fate il vostro gioco e io faccio il mio”.

Era per capire se qualcuno in un modo o nell’altro dovrà  essere venduto.

“Credo proprio di sì. Quello che mi permettevo di dirvi è che noi non vendiamo per forza, non dobbiamo fare le cose controvoglia perchè se non è adesso, sarà  tra 50 giorni, se non sarà  tra 50 giorni sarà  tra 5 mesi”.

Sono previsti degli incontri con il procuratore di Wesley Sneijder?

“No, non sono previsti”.

Che cosa può dirci su Emiliano Viviano?

“Sceglieremo con lui quale è la soluzione migliore, che possa salvaguardare sia il nostro club che la sua voglia di giocare”.

Lo stesso discorso vale anche per Davide Santon?

“Sì, vale anche per Santon”.

Ma sono arrivate delle offerte per loro?

“Ci sono degli interessamenti, ma per parlare di offerte concrete credo che dobbiamo avere un pizzico di pazienza tutti quanti”.

Vidal?

“Non rientra nei nostri piani”.

Non giocando Gasperini con il trequartista, Sneijder non rischia di diventare un po’ difficile la collocazione di Sneijder?

“Gasperini non ha mai detto questo, anzi ha sempre detto che la particolarità  di questa squadra che più gli piace è la sua capacità  di giocare con vari moduli sia in partite diverse che nella stessa partita”.

Fonte: Inter.it