Inter, Jonathan: «Adesso sono più fiducioso, Mazzarri si fida di me. Gasperini? Uomo vero»

© foto www.imagephotoagency.it

SERIE A INTER GENOA ULTIME  –  L’Inter si appresta ad affrontare la sfida in trasferta col Genoa guidata dall’ex con l’amaro in bocca Gian Piero Gasperini e, ai microfoni di Sky Sport 24, il terzino nerazzurro Jonathan ha dichiarato: «Sono arrivato qui due anni e mezzo fa, oggi sento la fiducia intorno a me, il mister ed il suo staff mi parlano spesso e mi fanno capire che si fidano di me. Adesso comprendo anche meglio la lingua. In allenamento facciamo quello che chiede Mazzarri, il mister è contento di come giochiamo ma non basta, vuole di più. Dopo il Chievo eravamo affranti, in questo periodo la palla sembra non voler entrare. Non è una questione di arbitri, ho rivisto le partite e c’erano dei rigori che non sono stati fischiati, loro, come noi, sono esseri umani e possono sbagliare. Il problema è che con l’Inter sta succedendo sempre, qualcosa non va, dovrebbero parlarne con i loro capi e cercare di capire cosa sta succedendo. Di Gasperini non posso che parlare bene, mi ha allenato qui per due mesi e ho capito che è un uomo vero. Non so cosa non abbia funzionato, io ero arrivato da poco, la squadra ha inanellato una serie di risultati negativi e qui c’è tanta pressione. Non compete a me commentare quello che ha detto su Calciopoli, ci sono altri che potranno farlo al posto mio. Piuttosto il Genoa è squadra tosta e noi dovremo affrontarli con grande umiltà».

OBIETTIVI  –   Il terzino brasiliano prosegue: «Non mi piace parlare di me stesso, il ct Scolari mi conosce e se mi convocherà sarò felicissimo. La concorrenza in nazionale è altissima. Moratti? E’ un uomo e un presidente indescrivibile, sempre presente. Thohir l’ho incontrato solo tre volte ma so che segue tutte le nostre partite dall’Indonesia. Obiettivi? Sarebbe bello arrivare in zona Europa, ma dipenderà da tante cose».

 

            by Massimiliano Iacobelli