Inter, Marotta e Ausilio su Brazao: in patria è “il nuovo Julio Cesar”

Inter, Marotta e Ausilio su Brazao: in patria è “il nuovo Julio Cesar”
© foto www.imagephotoagency.it

I dirigenti nerazzurri avrebbero puntato Gabriel Brazao, giovane portiere classe 2000, come secondo portiere alle spalle di Handanovic

Il nodo portiere sarà sicuramente uno dei principali obiettivi da risolvere in estate. La carta d’identità di Samir Handanovic comincia a rendere necessario un secondo portiere di livello, sulle orme di tutte le big europee, Juventus in primis. Con Cragno e Lafont già visionati, spunta un nuovo nome sui taccuini di Marotta e Ausilio: Gabriel Brazao.

Il giovanissimo classe 2000 gioca nel Cruzeiro, anche se non ha ancora debuttato in prima squadra. Ha dato sfoggio delle sue qualità al Mondiale Under-17 in India, ottenendo il premio di miglior portiere della competizione, terminata con il terzo posto del Brasile. Con un’altezza che già raggiunge quasi i due metri, l’estremo difensore è considerato in patria come l’erede di Julio Cesar. L’idea dell’Inter sarebbe quella di bloccarlo a gennaio e farlo arrivare in Italia in estate, pronto a raccogliere l’eredità di Handanovic da secondo portiere.