Ionita spinge il Cagliari: «Dobbiamo migliorarci»

Ionita Cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Artur Ionita è pronto a dare tutto dopo l’infortunio: «I tifosi abbiano fiducia in noi: il Cagliari è pronto a sorprendere»

Sicuramente è uno dei pezzi più importanti per Rastelli e il suo Cagliari, perché Artur Ionita e la sua duttilità sono una risorsa importante per i sardi. Purtroppo, la scorsa stagione è stata segnata da un infortunio che l’ha tenuto fuori per metà anno. Per il moldavo, quindi, è un inizio nuovo: «Non vedo l’ora di iniziare, perché dopo una stagione persa per metà voglio esser subito a disposizione – come ha confermato il centrocampista ai microfoni de “Il Corriere dello Sport” -. Quell’infortunio ha condizionato la mia stagione: è una pagina triste che voglio lasciarmi alle spalle».

RIPARTIRE –  Non è stato facile ripartire per il centrocampista: «Sono ripartito dalla voglia di lavorare e dal grande aiuto che mi hanno dato non solo i medici, ma tutto lo staff. Mi sono allenato sempre: dopo aver rimosso l’ultimo supporto alla caviglia, mi sono dovuto fermare qualche settimana e ho ripreso con un programma personalizzato. Mi manca ancora un po’ il ritmo partita, ma lo si acquisisce solo giocando più gare possibili». La squadra è cambiata un pochino, ma Ionita si dice fiducioso: «Simile a quella dell’anno scorso, per questo non possiamo che migliorarci. Qualcuno ci indica tra le possibili retrocesse? Possiamo rispondere solo sul campo. Il mister ce lo dice tutti i giorni: dobbiamo migliorare sempre di più. La partenza contro Juventus e Milan? Il calendario fa di queste sorprese, ma alla fine è meglio incontrarle subito queste squadre».

SALVEZZA E TIFOSI – La lotta per la retrocessione sembra più aperta questa stagione: «Non ho seguito il mercato delle altre squadre, ma noi dovremo pensare solo a fare il nostro. Il nuovo stadio? Non vedo di giocarci, perché il pubblico sarà più vicino e speriamo possano esser felici e sorridenti grazie alle nostre prestazioni». Anche perché, nel frattempo, gli abbonamenti non decollano: «Dico ai nostri tifosi di non perdere tempo e di andare velocemente a comprare l’abbonamento, perché sono sicuro che noi non li deluderemo in campo». Il Cagliari 2017-18 sarà una squadra…: «…forte, con alcuni giocatori che sono arrivati per migliorare il gruppo. Ci sarà tanta concorrenza anche in mezzo al campo, ma io e gli altri cercheremo di affiancare il nuovo arrivato Cigarini al meglio».