Italia Lega Pro, Bertotto: ?I giovani meritano una chance?

© foto www.imagephotoagency.it

ITALIA LEGA PRO BERTOTTO – Tornato in Friuli, dove ieri l’Italia Lega Pro U20 si è allenata e dove ha ricevuto la visita di Antonio Di Natale, Valerio Bertotto ha parlato della scelta di preparare la squadra ad Udine: «La scelta doveva ricadere in regione, giocando appena fuori confine. Ringrazio i vertici del calcio regionale che hanno spinto affinché venissi qui, in una struttura di eccellenza che rappresenta un ulteriore stimolo per preparare la sfida con la Croazia», ha dichiarato, come riportato da Il Quotidiano di Friuli Venezia Giulia, l’attuale commissario tecnico, che seleziona i migliori giovani della Lega Pro: «Allenare i giovani è difficile e sceglierli tra 69 squadre sparse in tutta Italia lo è ancora di più. A queste si aggiungono anche le 69 formazioni Beretti. Comunque sono contento e orgoglioso dell’incarico che mi è stato affidato e i risultati che stiamo ottenendo sono in linea con le mie intenzioni. Ai ragazzi va data una chance, alcuni sono già pronti per la serie A o la B. Questi ragazzi rappresentano una risorsa importante. In un periodo così difficile dal punto di vista economico per il nostro calcio, si possono tirare fuori talenti interessanti con “pochi spiccioli”. Meritano una chance».

L’ex calciatore poi ha raccontato la sua maturazione: «Da calciatore ero più istintivo. Con il tempo ho acquisito maturità sul campo, ho calcato platee importanti. Sto mettendo tutta la mia passione in questa nuova avventura. Allenatore di riferimento? Sono convinto che l’allenatore bravo sia quello che sa sfruttare al meglio i giocatori che ha a disposizione. Deve sapere di tutto un po’ e tanto del suo lavoro. Il mio compito è mettere in campo i giocatori perché diano il 100 per cento».