Juventus-Chievo 2-0: pagelle e tabellino

Juventus-Chievo 2-0: pagelle e tabellino
© foto MP

Juventus-Chievo, Serie A 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La Juventus ottiene il massimo con il minimo sforzo. I bianconeri passano nel primo tempo alla prima vera occasione del match e costruiscono la vittoria odierna sul gol di Higuain. La squadra appare concentrata sull’obiettivo finale, eccezion fatta per Alex Sandro, che ha regalato 2 potenziali occasioni da gol ai clivensi ma per sua fortuna, i suoi compagni, hanno sempre messo una pezza. Il Chievo non ha mai rinunciato a giocare ma forse poteva osare di più, provando a sfruttare qualche sbavatura difensiva dei bianconeri. Buon ‘test’ per i bianconeri che ora si tuffano sul Barcellona.

JUVENTUS-CHIEVO: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Juventus-Chievo 2-0: pagelle e tabellino

MARCATORI: 23′ pt, 39′ st Higuain (J)

JUVENTUS (4-2-3-1) – Buffon 6; Lichsteiner 6,5 (40′ st Dani Alves S.v.), Rugani 6, Barzagli 6,5, Alex Sandro 5,5; Marchisio 6, Khedira 6; Cuadrado 6,5 (21′ st Lemina 6), Dybala 7,5, Sturaro 6 (27′ st Bonucci 6); Higuain 7,5. In panchina: Neto, Audero, Chiellini, Benatia, Pjanic, Mattiello, Asamoah, Rincon, Mandragora. Allenatore: Massimiliano Allegri

CHIEVO VERONA (4-3-1-2) – Seculin 6; Cacciatore 6, Spolli 6, Cesar 5,5, Gobbi 5 (1’ st Izco 6,5); Castro 6, Radovanovic 5, Hetemaj 6 (30′ st de Guzman S,v.); Birsa 6,5; Pellissier 5,5, Meggiorini 5,5 (22′ st Inglese 6). A disposizione: Sorrentino, Bressan, Confente, Dainelli, Frey, Kiyine, De Paoli, Gakpé. Allenatore: Rolando Maran

ARBITRO: Fabbri di Ravenna

NOTE: AMMONITI: Cacciatore, Spolli (C); Bonucci (J)

JUVENTUS – IL MIGLIORE

DYBALA 7,5 – Primo tempo di qualità eccelsa della Joya. Nella ripresa va a strappi ma è comunque decisivo. Regala magie ed emozioni con dei numeri d’alta scuola che strappano applausi al pubblico bianconero. E’ lui il migliore in campo. Toglie la scena al Pipita con le sue giocate. I gol del numero 9 nascono da due sue grandi giocate. La sfida a Messi è lanciata…

JUVENTUS – IL MIGLIORE

HIGUAIN 7,5 – Letale, come sempre, in area di rigore: tocca un pallone, al 23′, e fa gol, sfruttando alla perfezione l’assist di Dybala. Trova il gol numero 20 in A e nella ripresa il numero 21, il numero 27 in stagione. La doppietta in Coppa Italia contro il Napoli lo ha rigenerato. Splendida l’intesa con Dybala, sfiora un gran gol, con una mezza girata, nella ripresa.

CHIEVO VERONA – IL MIGLIORE

BIRSA 6,5 – Particolarmente ispirato, mette dentro alcuni interessanti palloni non sfruttati dai suoi compagni. Gioca tra le linee mettendo in difficoltà la difesa della Juventus con i suoi movimenti.

CHIEVO VERONA – IL PEGGIORE

RADOVANOVIC 5 – Saltato con troppa facilità dai suoi avversari. Si arrende a Dybala nell’azione che ha portato i bianconeri in vantaggio. Prova a fare da schermo davanti la difesa con risultati alterni.

LE PAGELLE LIVE DELLA PARTITA

Juventus-Chievo: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – La Juventus, un po’ come nel primo tempo, fatica ad aumentare i ritmi di gioco ma, a tratti, è più ‘cattiva’ e riesce a creare maggiori occasioni da gol. Dybala è ispirato e accende la luce in diverse occasioni ma è il Pipita Higuain a timbrare, ancora una volta, il cartellino. Il Chievo parte bene ma non sfrutta a dovere le poche azioni da gol create. I clivensi, che non hanno più nulla da chiedere al campionato, potevano osare un po’ di più, specie nella ripresa.

45’+3 – Termina il match: Juventus-Chievo Verona 2-0.

45′ – Saranno tre i minuti di recupero.

42′ – Barzagli stende Pellissier al limite dell’area: calcio di punizione per i gialloblù. Birsa batte, palla alta.

39′ – Raddoppio della Juventus: Dybala semina il panico in area, serve Lichtsteiner che la mette sul secondo palo per Higuain che controlla, rientra sul destro e non sbaglia.

36′ – Conclusione da fuori area di Birsa, parata di Buffon.

34′ – Ammonito Bonucci per proteste.

32′ – Imbucata geniale di Dybala, Higuain controlla, si gira e di sinistro piazza il pallone ma non trova la porta.

30 ‘ – Maran termina i cambi: fuori Hetemaj, dentro de Guzman. Tatticamente non cambia nulla.

29′ – Splendido uno-due tra Khedira e Dybala, conclusione dell’argentino, palla fuori di poco.

28′ – Palla gol per il Chievo: Birsa rientra col sinistro e mette al centro, Inglese colpisce di testa, palla alta.

27′ – Secondo cambio anche per la Juve: fuori Sturaro, dentro Bonucci. La Juve passa al 3-5-2.

22′ – Seconda sostituzione per il Chievo Verona: Maran toglie dal campo Meggiorini e inserisce Inglese.

21′ – Primo cambio per la Juventus: fuori Cuadrado, dentro Lemina.

17′ – Ancora Higuain dalla distanza, respinge Seculin. La Juve vuole il raddoppio e ha aumentato i giri del motore.

16′ – Lancio di Alex Sandro, Higuain addomestica il pallone tra Spolli e Cesar e con una grande girata di destro per poco non fa venire giù lo Stadium.

15′ – Qualche errore di troppo in fase di impostazione da parte dei bianconeri. Guizzo di Lichtsteiner sulla destra, Spolli anticipa Higuain pronto a battere a rete.

10′ – Numero di Dybala sui 20 metri, Spolli lo stende e si becca il cartellino giallo. Punizione battuta dal numero 21, palla respinta dalla barriera.

8′ – Palla in mezzo dalla lunga distanza di Birsa, Meggiorini spizza ma Buffon fa buona guardia.

3′ – Occasione Chievo: controllo in area di Pellissier, conclusione in diagonale dell’esperto attaccante, Buffon respinge.

1′ – Inizia il secondo tempo. Si riparte con la Juve in vantaggio di 1 gol e con il primo cambio per Maran: out Gobbi, dentro Izco.

SINTESI PRIMO TEMPO – Giro palla lento della Juventus che nei primi 20 minuti fa partire l’azione dalla difesa senza aumentare il ritmo. Qualche tocco di troppo dei difensori bianconeri facilita la fase difensiva del Chievo. Quando la Juve accelera però è uno spettacolo e ne sa qualcosa Radovanovic che non riesce a chiudere su Dybala in occasione del gol del vantaggio firmato da Higuain. I bianconeri difendono e allargano il gioco sulle fasce, i clivensi tengono botta e provano ad approfittare di qualche distrazione della Juve ma spesso sono imprecisi e facilitano le giocate difensive dei padroni di casa.

45’+1 – Termina il primo tempo: Juventus in vantaggio sul Chievo. Decide Higuain.

45′ – Un minuto di recupero.

44′ – Tunnel di Dybala con l’esterno piede e di controbalzo serve Cuadrado, conclusione smorzata.

40′ – Cuadrado dalla destra mette al centro, colpo di testa di Khedira, palla fuori.

39′ – Palla interessante di Birsa, Barzagli anticipa tutti e manda il pallone in angolo. Palla bassa, messa fuori da Marchisio.

37′ – Cambio di gioco di Dybala, Higuain mette al centro, palla deviata in angolo. Nulla di fatto.

35′ – Il Chievo prova ad aggredire la Juventus ma i bianconeri escono alla grande anche dalle situazioni delicate grazie alla grande tecnica dei calciatori in campo.

30′ – Timida reazione del Chievo che non riesce a sfondare.

23′ – Gol Juventus: grande giocata di Dybala che si beve Radovanovic in un fazzoletto e mette all’indietro per Higuain che con il destro non sbaglia. Sono 20 in campionato (26 in stagione) per il Pipita, che si sblocca anche in A dopo 5 turni di digiuno.

22′ – Altra conclusione da fuori area di Dybala ma Seculin fa buona guardia, bloccando la conclusione centrale della Joya.

19′ – Sturaro recupera palla al limite dell’area di rigore e serve Dybala che calcia di prima intenzione, impegnando Seculin.

18′ – Cacciatore viene ammonito per una leggera trattenuta su Higuain.

18′ – Errore di Alex Sandro, Meggiorini spreca un due contro uno non riuscendo a superare Barzagli che ha capito le sue intenzioni e ha intercettato il passaggio dell’attaccante.

17′ – Prima azione pericolosa della Juve: Cesar di testa rinvia debolmente, Khedira controlla e calcia ma Seculin blocca in due tempi.

15′ – Cross dalla destra di Cacciatore, Barzagli anticipa Pellissier che poi commette anche fallo.

13′ – Numero di Cuadrado che serve Lichtsteiner sulla sovrapposizione ma il cross dello svizzero viene deviato in angolo. La Juve non sfrutta il corner, si salva il Chievo.

10′ – Prima discesa del Chievo: cross di Meggiorini dalla sinistra, Alex Sandro smorza il pallone con il petto.

5′ – Punizione laterale battuta da Dybala, Barzagli anticipato da Meggiorini. Angolo per la Juve: nulla di fatto.

3′ – Manovra prolungata della Juventus, Sturaro al limite dell’area sbaglia il tocco e l’azione sfuma.

1′ – Fabbri fischia l’inizio di Juventus-Chievo. Partiti.

Le squadre stanno entrando in campo.

Manca poco al calcio d’inizio di JuventusChievo Verona, gara della 31ª giornata di Serie A, 2016/2017. Tra pochi minuti al via la diretta live con tutti gli aggiornamenti su Juventus-Chievo.

Juventus-Chievo, formazioni ufficiali: turnover per Allegri, tre cambi per Maran

Massimiliano Allegri dovrà rinunciare agli infortunati Mandzukic (dovrebbe tornare con il Barcellona), Pjaca e Kean. Turnover doveva essere e turnover sarà per la Juventus: in difesa spazio a Barzagli e Rugani come coppia centrale con Lichtsteiner e Alex Sandro sulle corsie laterali. Allegri non rinuncia a Khedira ma rilancia Marchisio nella formazione titolare, lasciando fuori Pjanic. In avanti Sturaro agirà sulla corsia sinistra in luogo di Mandzukic. Sono 4 invece gli indisponibili per Maran: assenti per infortunio Gamberini, Bastien, Rigoni e Sardo. Tre cambi di formazione rispetto alle indiscrezioni della vigilia anche per i clivensi: dentro Spolli al posto di Dainelli, Hetemaj per de Guzman e Meggiorini per Inglese.

JUVENTUS (4-2-3-1) – Buffon; Lichsteiner, Rugani, Barzagli, Alex Sandro; Marchisio, Khedira; Cuadrado, Dybala, Sturaro; Higuain. In panchina: Neto, Audero, Dani Alves, Chiellini, Bonucci, Benatia, Pjanic, Mattiello, Lemina, Asamoah, Rincon, Mandragora. Allenatore: Massimiliano Allegri

CHIEVO VERONA (4-3-1-2) – Seculin; Cacciatore, Spolli, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Pellissier, Meggiorini. A disposizione: Sorrentino, Bressan, Confente, Dainelli, Frey, Izco, Kiyine, De Paoli, de Guzman, Gakpé, Inglese. Allenatore: Rolando Maran

Arbitro: Fabbri della sezione di Ravenna

Juventus-Chievo: probabili formazioni e prepartita

Giuseppe Marotta, ad della Juventus, ha parlato a “Premium Sport” prima della gara con il Chievo: «Tolisso? E’ un gran bel giocatore ma bisogna fare anche delle attente valutazioni che toccano degli aspetti tattici. Barcellona? Sarebbe un errore pensarci perché bisogna essere concentrati su questa partita, sarà una partita insidiosa ed è inserita nel contesto di obiettivi importantissimi che è quello di diventare campioni d’Italia e per diventarlo bisogna vincere queste partite. Cuadrado? Ha delle caratteristiche non replicabili all’interno della nostra rosa e quando non gioca lui l’atteggiamento tattico e tecnico è differente. Con le doppie sfide con il Napoli abbiamo visto delle differenze di formazione, ad esempio in Coppa Italia c’era maggiore tasso tecnico mentre nella prima c’era più prudenza e abbiamo portato a casa un punto importante. Rinnovo di Allegri? Non esistono gli ingredienti per un’urgenza. Lui ha un contratto fino al 2018, ha iniziato con noi un rapporto, un ciclo che non è ancora terminato e da parte nostra ci sono tutti i presupposti per continuare, così come si è espresso il mister in pubblico e in privato. Pjanic? Essere arrivato alla Juve gli ha fatto assumere un ruolo di professionalità e di personalità maggiore. E’ un giocatore eclettico che può ricoprire diversi ruoli e dà tanto alla squadra e questo è merito dell’ambiente e dell’allenatore».

Anche Rolando Maran, allenatore del Chievo Verona, ha parlato a “Premium Sport” prima della gara: «Toccherò quota 100 panchine con il Chievo e mi riempie d’orgoglio. La Juve pensa al Barcellona? Hanno dimostrato di non essere distratti da niente, altrimenti non sarebbe un anno e mezzo che non concedono un punto in casa, sono sul pezzo come è giusto che sia. Noi dobbiamo scendere in campo con grande voglia di far bene, anche grazie alla serenità della classifica ma questo non deve essere un motivo per fare qualcosa in meno ma qualcosa in più».

Le parole di Daniele Rugani, difensore della Juventus, prima della sfida. Così il difensore a “Premium Sport“: «Pensiamo solo a stasera, dobbiamo pensare a vincere perché è una vittoria in meno nel nostro cammino. Queste sono partite che dimostrano che siamo una grande squadra e non dobbiamo sbagliarla. Partita importante per me? Sicuramente. Dobbiamo entrare in campo cercando di vincere, è questo quello che conta».

L’atteso posticipo del sabato tra Juve e Chievo servirà ai bianconeri per provare a tenere a distanza di sicurezza la Roma, attualmente a +6, e a prepararsi in vista del match di martedì con il Barcellona. Probabile turnover per Allegri che dovrebbe affidarsi alla coppia difensiva composta da Rugani e Barzagli. A centrocampo spazio a Marchisio con Rincon che si gioca una maglia da titolare con Pjanic. Novità anche in avanti: al fianco di Dybala e Higuain potrebbero esserci Lemina e Alex Sandro, oppure Dani Alves e Asamoah o Sturaro. Nel Chievo possibile ritorno dal 1′ minuto di Gobbi sulla fascia sinistra. In avanti Birsa dovrebbe giocare a supporto di Pellissier e Inglese.

JUVENTUS (4-2-3-1) – Buffon; Lichsteiner, Rugani, Barzagli, Asamoah; Marchisio, Rincon; Dani Alves, Dybala, Sturaro; Higuain. In panchina: Neto, Audero, Bonucci, Benatia, Chiellini, Alex Sandro, Cuadrado, Lemina, Mandragora, Pjanic, Khedira. Allenatore: Massimiliano Allegri
CHIEVO VERONA (4-3-1-2) – Seculin; Cacciatore, Dainelli, Cesar, Gobbi; Castro, Radovanovic, de Guzman; Birsa; Pellissier, Inglese. A disposizione: Sorrentino, Bressan, Confente, Spolli, Frey, Izco, Kiyine, De Paoli, Hetamaj, Gakpé, Meggiorini. Allenatore: Rolando Maran

Queste le parole di Max Allegri, allenatore della Juventus, in conferenza stampa prima della gara interna con il Chievo: «Quella di domani è una partita importante per noi. Non abbiamo margini di errore, ne mancano solo 8 alla fine e dobbiamo vincerle. Contro il Chievo è un match a rischio perché veniamo da due gare intense, per fare bene non ci dovranno essere cali di tensione». Sui singoli: «Mandzukic difficilmente sarà a disposizione. Higuain potrebbe essere sostituito da Dybala come centravanti. Paulo ha bisogno di giocare, direi che è in buona condizione se non ottimale. A centrocampo Marchisio potrebbe rientrare, Khedira non so. In difesa Chiellini sarà valutato oggi, ieri si è laureato vediamo come sta». Sul futuro: «Al momento posso dire che sarò l’allenatore della Juventus anche l’anno prossimo. ho un contratto fino al 2018 e io e la società viaggiamo di comune accordo». Sul Barcellona: «Ci penseremo da domenica ora testa al Chievo».

Così Maran, tecnico del Chievo, alla vigilia della trasferta in casa della Juventus: «Le partite con la Juventus sono sempre ad alto rischio. Loro in casa sono praticamente imbattibili ma noi andremo allo Juventus Stadium con ambizione. Veniamo da due passi falsi e dovremo reagire. Servirà una gara accorta e perfetta. Il Barcellona? Di partita in partita si vede che non sono distratti da niente, sono micidiali in ogni gara. Noi scenderemo in campo con la nostra idea di gioco. Avremo degli accorgimenti ma non ci snatureremo: per fare l’impresa dovremo essere bravi a mettere in campo i nostri principi base. L’anno scorso ci è rimasto l’amaro in bocca per quel pareggio, Buffon fece una grande parata. Bastien, Rigoni, Gamberini e Sardo non saranno della partita».

Juventus-Chievo: i precedenti del match

Sono solo 13 i precedenti a Torino tra Juventus e Chievo. Il club bianconero è una vera e propria e bestia nera per i clivensi: il Chievo non ha mai espugnato il terreno di casa della Juventus. Nei 13 precedenti infatti 9 vittorie della Juventus e 4 pareggi. Sono 27 i gol realizzati dalla Juventus, 13 quelli del Chievo Verona. L’ultimo match, giocato allo “Juventus Stadium” lo scorso anno è terminato con il punteggio di 1-1.

Juventus-Chievo: l’arbitro del match

Sarà Michael Fabbri della sezione di Ravenna a dirigere la sfida tra Juventus e Chievo Verona. Il fischietto romagnolo ha diretto la Juventus per una sola volta in carriera, in occasione del match casalingo di campionato contro il Pescara, giocato allo Stadium lo scorso 19 novembre 2016 e terminato col punteggio di 3-0 per i bianconeri (Khedira, Mandzukic ed Hernanes in gol). Due direzioni di gara in questa stagione, nelle 13 complessive in A, per il Chievo: la sconfitta per 1 a 0 in casa della Fiorentina, e la vittoria per 0-1 in casa della Lazio. Fabbri ha diretto i clivensi in 3 occasioni nella passata stagione (bilancio è di 2 vittorie con Genoa e Carpi e di un pareggio in casa del Sassuolo) e una volta nel 2014/2015, sconfitta per 2-1 a Genova contro la Samp.

Juventus-Chievo Streaming: dove vederla in tv

All’indirizzo di seguito tutte le info su dove seguire la partita: Juventus-Chievo streaming gratis e diretta tv. La partita sarà trasmessa dalle ore 20.45 come di consueto, sia sulle frequenze satellitari di Sky Sport, per la precisione sui canali Sky Sport 1Sky Calcio 1 e Sky Supercalcio (anche in HD), sia ovviamente su quelle in digitale terrestre di Mediaset Premium (canali Premium Sport). Non è tutto, perché Juventus-Chievo andrà ovviamente in onda anche in streaming per piattaforme iOs, Android e Windows Mobile per pc, smartphone e tablet tramite le app Sky Go e Premium Play. Esistono alcune liste di siti aggiornate per poter eventualmente seguire il calcio streaming gratis, ma ricordiamo che ad oggi, dopo la chiusura del sito pirata Rojadirecta, non esiste possibilità legale di seguire una partita in streaming live al di fuori di quelle già indicate poco sopra. La gara potrà essere comunque seguita anche da chi non è dotato di tv o connessione ad internet anche tramite le frequenze radiofoniche di Radio Rai.