Juventus-Napoli 0-1: pagelle e tabellino

Juventus-Napoli 0-1: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Juventus-Napoli, 34ª giornata Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Il Napoli vince per la prima volta nella sua storia allo Stadium, torna al successo nella Torino bianconera per la prima volta dal 2009 e lo fa nella notte più attesa grazie a un colpo di testa vincente di Kalidou Koulibaly. Il gol del difensore azzurro non regala il sorpasso ma regala una vittoria fondamentale per il Napoli che ora è a -1 dalla Juventus. I giochi sono riaperti. La Juve, in poche ore, si è ritrovata dal potenziale +9 della scorsa settimana (nel secondo tempo la Juve stava vincendo a Crotone e il Napoli stava perdendo in casa con l’Udinese) al reale -1. Brutto passo falso per i bianconeri che hanno impostato la partita sulla difensiva, sperando di portare a casa lo 0-0. La Juve, sorniona, ha faticato a ripartire e aveva concesso poco alla squadra di Sarri. Gli azzurri però ci hanno creduto fino alla fine e hanno trovato il gol della vittoria a 3 minuti dalla fine.

JUVENTUS-NAPOLI: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Juventus-Napoli 0-t: tabellino

MARCATORI: 45′ st Koulibaly (N)

JUVENTUS (4-3-2-1): Buffon 6; Howedes 6, Benatia 5,5, Chiellini 5,5 (11′ pt Lichtsteiner 6), Asamoah 6; Pjanic 6, Khedira 6, Matuidi 6; Douglas Costa 5,5 (26′ st Mandzukic 6), Dybala 4,5 (1′ st Cuadrado 5,5); Higuain 5. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, Barzagli, Rugani, Alex Sandro, Bentancur, Bernardeschi. Allenatore: Massimiliano Allegri

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6, Albiol 6, Koulibaly 7,5, Mario Rui 6,5; Allan 6 (35′ st Rog S.v.), Jorginho 6,5, Hamsik 6,5 (22′ st Zielinski 6); Callejon 5,5, Mertens 5 (16′ st Milik 5,5), Insigne 6. In panchina: Rafael, Sepe, Maggio, Chiriches, Tonelli, Milic, Diawara, Ounas, Machach. Allenatore: Maurizio Sarri

ARBITRO: Gianluca Rocchi della sezione di Firenze

NOTE: AMMONITI: Benatia, Asamoah, Mario Rui (J); Albiol (N)

JUVENTUS – IL MIGLIORE

PJANIC 6 – Difficile trovare un migliore nella Juventus. Fino a 3 minuti dalla fine Benatia era una spanna su tutti ma il marocchino si è dimenticato di marcare Koulibaly nell’azione del gol e ha perso posizioni. Buona invece la prova di Miralem Pjanic in fase difensiva. Mai una sbavatura. E’ sempre nella posizione giusta al momento giusto.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

DYBALA 4,5 – Non sta attraversando un buon momento, sembra essersi fermato dopo la tripletta al Benevento. Pessima prova per il numero 10 che non ha trovato i soliti spazi tra le linee e ha faticato, più degli altri, a incidere. Queste dovrebbero essere le sue partite ma rischiano di diventare i suoi rimpianti.

NAPOLI – IL MIGLIORE

KOULIBALY 7,5 – Grande prestazione ingigantita dal colpo di testa vincente che ha regalato la vittoria alla formazione di Sarri. Segna il gol probabilmente più importante della sua carriera, rilanciando le ambizioni Scudetto della Juve. Ottima prova in difesa: con lui non si passa!

NAPOLI – IL PEGGIORE 

MERTENS 5 – Ennesima prova deludente per il centravanti belga che resta a secco per la sesta gara consecutiva. L’attaccante prova a sbloccarsi da fuori ma non inquadra mai lo specchio. Una delle poche note negative di casa Napoli.

Juventus-Napoli: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Il Napoli ha continuato a gestire il gioco anche nella ripresa ma la Juve ha tenuto fino a 3 minuti dalla fine quando, Koulibaly, è staccato più in alto di tutti e ha regalato i 3 punti alla formazione azzurra. Vittoria fondamentale per la formazione azzurra che sbanca lo Stadium per la prima volta nella sua storia e riapre i giochi.

45’+3 – Triplice fischio finale: il Napoli batte la Juventus, campionato riaperto!

45′ – Tre minuti di recupero.

44′ – Gol del Napoli: Tiro-cross di Insigne, Milik e Callejon non arrivano sul pallone ma Buffon fa buona guardia e mette in angolo. Dal corner seguente straordinario stacco di Koulibaly che trova lo 0-1.

38′ – Tiro dalla distanza di Zielinski, Buffon respinge lateralmente con i pugni.

35′ – Terza e ultima sostituzione anche nel Napoli: fuori Allan e dentro Rog.

32′ – Bellissimo triangolo tra Insigne e Milik, Benatia però capisce tutto e salva la Juve.

28′ – Bella conclusione volante di Callejon, grande parata di Buffon. Lo spagnolo è stato fermato per fuorigioco ma dal replay sembrava essere in gioco.

26′ – Terzo e ultimo cambio per Allegri: dentro Mario Mandzukic, fuori Douglas Costa.

23′ – Conclusione da fuori di Insigne ma Buffon blocca sicuro.

22′ – Seconda sostituzione per il Napoli: fuori Hamsik, dentro Zielinski.

16′ – Primo cambio nel Napoli: dentro Milik e fuori Mertens.

12 ‘ – Spunto in velocità da parte di Douglas Costa ma Jorginho sporca il cross rasoterra del brasiliano e permette il facile intervento di Reina.

10′ – Cross sul secondo palo di Hamsik per Callejon che non riesce a coordinarsi nel migliore dei modi e spedisce il pallone in curva.

9′ – Douglas Costa serve Higuain che non controlla. Il pallone arriva a Cuadrado che perde tempo e ritarda la conclusione, permettendo la chiusura alla difesa azzurra.

7′ – Conclusione mancina di Hamsik, palla sull’esterno della rete.

4′ – Bel recupero difensivo di Cuadrado che strappa gli appalusi dei suoi tifosi.

1′ – Fischio d’inizio di Rocchi: è iniziato il secondo tempo. Cambio nella Juventus a inizio ripresa: dentro Cuadrado, fuori Dybala.

SINTESI PRIMO TEMPO – Primo tempo bloccato quello dell’Allianz Stadium. La Juventus, che può puntare su due risultati su tre, ha atteso bassa il Napoli, concedendo pochissimo agli azzurri. Anche il Napoli di Sarri, che ha fatto per larghi tratti la partita, ha faticato a trovare spazi in avanti e ad alzare i ritmi. Ne è nato un primo tempo con poche conclusioni, molto tattico. La Juve ha sfiorato il gol con un palo colpito da Pjanic su calcio di punizione, il Napoli si è fatto vedere con Hamsik ma i due portieri non hanno compiuto interventi di rilievo. Annullato un gol a Insigne per netta posizione irregolare.

45’+2 – Duplice fischio di Rocchi: finisce il primo tempo. Allo Stadium è 0-0 tra Juve e Napoli.

45′ – Saranno due i minuti di recupero.

38′ – Gol annullato al Napoli: Insigne taglia alle spalle della difesa bianconera e supera Buffon con un gran diagonale ma il numero 24 è in netta posizione di fuorigioco.

31′ – Gli animi si surriscaldano: Insigne aveva fermato il gioco con Douglas Costa a terra (aveva subito un colpo al volto dal numero 24 azzurro). La Juve, con Khedira, ha restituito palla ma in fallo laterale, scatenando le vibranti proteste degli azzurri (c’è stato qualche confronto a muso duro tra i calciatori).

27′ – Entrata irruente di Pjanic su Mario Rui: cartellino giallo per il bosniaco.

25′ – Ancora Napoli in attacco: Hamsik da sinistra mette al centro ma Benatia in scivolata anticipa Mertens.

24′ – Occasione per il Napoli: Mario Rui inventa per Hamsik che entra in area e calcia da posizione defilata con il mancino ma il numero 17 non trova la porta.

21′ – Cross sbagliato di Mario Rui che per poco non sorprende Buffon ma il numero uno arretra e devia in angolo.

19′ – Lichtsteiner perde ingenuamente il pallone, Mertens ne approfitta e calcia a giro ma Buffon blocca.

16′ – Doppia occasione per la Juve: dalla punizione seguente batte Pjanic che, con l’aiuto di una deviazione fortuita della barriera, colpisce il palo alla sinistra di Reina. Sull’angolo mezza girata di Higuain che schiaccia a terra ma Mario Rui, sul secondo palo, salva i suoi.

15′ – Cartellino giallo per Albiol che ha steso Higuain al limite dell’area.

13′ – Calcio d’angolo di Pjanic, colpo di testa di Howedes che svetta su Mario Rui ma non trova la porta.

11′ – Prima sostituzione per Allegri: dentro Lichtsteiner, fuori Chiellini. Howedes passa al centro con Benatia.

9′ – Doppio cartellino giallo per Benatia (fallo su Mertens) e Asamoah (ha steso Callejon). Chiellini non ce la fa ed è pronto a lasciare il campo.

6′ – Chiellini in difficoltà (probabile problema muscolare per lui) ma non esce dal campo. Si scaldano Rugani, Lichtsteiner e Barzagli.

1′ – Occasione per Insigne che calcia al volo dall’interno dell’area ma colpisce male.

1′ – Fischio d’inizio di Rocchi: è iniziata Juventus-Napoli.

Le squadre sono entrate in campo: tra poco l’inizio del match.

Diretta live dalle ore 20.45

Juventus-Napoli: formazioni ufficiali

Il match che vale più di una stagione, il match che vale più di una partita: è tempo di JuventusNapoli. E’ l’ora del big match! Il momento della grande gara è arrivato. Juve e Napoli si affrontano all’Allianz Stadium per il match della 34ª giornata di Serie A: bianconeri avanti in classifica di 4 punti, oggi c’è in ballo lo Scudetto! Allegri farà a meno degli infortunati De Sciglio e Sturaro e dell’influenzato Marchisio. Sarri rinuncerà al solo Ghoulam, infortunato ormai da diverso tempo.

JUVENTUS (4-3-2-1): Buffon; Howedes, Benatia, Chiellini, Asamoah; Pjanic, Khedira, Matuidi; Douglas Costa, Dybala; Higuain. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, Lichtsteiner, Barzagli, Rugani, Alex Sandro, Bentancur, Bernardeschi, Cuadrado, Mandzukic. Allenatore: Massimiliano Allegri

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. In panchina: Rafael, Sepe, Maggio, Chiriches, Tonelli, Milic, Rog, Zielinski, Diawara, Ounas, Milik, Machach. Allenatore: Maurizio Sarri

ARBITRO: Gianluca Rocchi della sezione di Firenze

Juventus-Napoli: probabili formazioni e pre-partita

Massimiliano Allegri dovrebbe puntare sul 4-2-3-1 ma i dubbi sono tanti. Il tecnico potrebbe lasciare fuori Matuidi oppure uno tra Dybala e Douglas Costa. Tentazioni Zielinski e Milik nel Napoli di Sarri ma i due polacchi dovrebbero accomodarsi in panchina, lasciando il campo Mertens e Hamsik.

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Howedes, Benatia, Chiellini, Asamoah; Pjanic, Khedira; Douglas Costa, Dybala, Mandzukic; Higuain. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, Barzagli, Lichtsteiner, Rugani, Alex Sandro, Bentancur, Matuidi, Cuadrado, Bernardeschi. Allenatore: Massimiliano Allegri

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. In panchina: Rafael, Sepe, Maggio, Chiriches, Tonelli, Milic, Rog, Zielinski, Diawara, Ounas, Milik, Machach. Allenatore: Maurizio Sarri

Queste le parole di Massimiliano Allegri alla vigilia dell’incontro: «E’ molto semplice: domani inizia un mini-campionato di cinque partite, abbiamo quattro punti di vantaggio e la partita di domani non risulta decisiva. Sarà sicuramente una partita importante per il campionato ma non sarà decisiva. Dybala sta bene, non capisco perché deve stare male: ha giocato mercoledì a Crotone. Siamo pronti per affrontare questa bellissima serata di sport dove si affrontano due squadre che stanno dando vita a un bellissimo campionato. Il 20 maggio vincerà il migliore. La Juventus sta facendo un campionato importante, abbiamo 85 punti e mancano 5 partite: il Napoli sta facendo altrettanto un campionato importante e può arrivare ancora a 96 punti. E’ una partita di calcio che va giocata in serenità, affrontiamo una squadra che ha puntato tutto sul campionato e si giocherà tutto. Domani è una grande opportunità, come sarà la partita di Milano e quella col Bologna. E’ un finale di stagione bellissimo, dobbiamo giocarlo con tutta la serenità del caso: la squadra è abituata a giocare queste partite, sapendo di avere di fronte un Napoli che è la seconda della classe e che viene da stagioni esaltanti sotto il profilo del gioco e sotto il profilo del risultato. Sarri ha fatto un lavoro straordinario, ha modificato una cosa della squadra che ha ereditato da Benitez: invece di fare giocare Hamsik da trequartista l’ha spostato mezzala. Ha calciatori bravi tecnicamente, ha creato una squadra veramente bella da vedere e oltretutto ha messo dei risultati importanti. E’ stato molto bravo e lo dimostra il fatto che è un allenatore che è migliorato molto da quando allenava in Lega Pro. Il Napoli è una squadra che negli ultimi sei anni ha cambiato solo un calciatore, la Juve ne ha cambiati diversi: la società ha lavorato molto bene».

Maurizio Sarri non ha rilasciato alcuna dichiarazione.

Juventus-Napoli: i precedenti del match

Sono 143 i precedenti tra Juventus e Napoli. Il club bianconero ha vinto in 66 occasioni mentre il club azzurro si è imposto solo 30 volte. I pareggi tra Juve e Napoli sono stati 44. Il Napoli non batte la Juventus, in Serie A, dal 2015 e non vince a Torino dal 2009 (2-3 con Hamsik protagonista). A Torino il bilancio non cambia perché nei 71 confronti giocati con la Juve padrone di casa, i bianconeri si sono imposti per ben 44 volte. Il Napoli ha espugnato la Torino bianconera solo 7 volte, 20 sono stati i pareggi. Negli ultimi 6 confronti a Torino, da quando esiste lo Stadium, la Juventus ha sempre battuto il Napoli. Sono 126 i gol realizzati dai bianconeri, 66 quelli segnati dagli azzurri.

Juventus-Napoli: l’arbitro del match

Sarà Gianluca Rocchi della sezione di Firenze a dirigere l’incontro tra Juventus e Napoli. Il fischietto toscano sarà coadiuvato da Di Liberatore e Tonolini. Quarto uomo sarà Massa. Al Var ci saranno Irrati (curiosamente il fischietto toscano ha diretto ieri il match tra Sassuolo e Fiorentina, è la prima volta, da quando c’è il Var, che un arbitro svolge un doppio compito nella stessa giornata di campionato) e Vuoto. Rocchi ha già diretto il confronto tra Juve e Napoli, a Torino, per 3 volte: 1-0, 3-0 e 2-1 i risultati. l fischietto di Firenze non ha mai arbitrato i bianconeri nel campionato in corso e ha diretto il Napoli in una sola occasione, ovvero lo 0-1 in casa della Roma. Rocchi ha incontrato la Juve per 32 volte: 26 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. Sono 34 invece i precedenti tra il fischietto toscano e il Napoli: il bilancio è di 16 vittorie, 8 pareggi e 10 sconfitte.

Juventus-Napoli Streaming: dove vederla in tv

Juventus-Napoli sarà trasmessa a partire dalle ore 20.45 in diretta sulle frequenze satellitari di Sky Sport (canali Sky Sport 1, Sky SupercalcioSky Calcio 1, anche in HD) e su quelle in digitale terrestre di Mediaset Premium Sport (anche in HD). Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile tramite app Sky Go e Premium Play.