Connettiti con noi

Hanno Detto

Kjaer: «Si vince e si perde insieme ma ora vogliamo la Champions League»

Pubblicato

su

Kjaer si è mostrato molto fiducioso in vista dello scontro diretto di domenica sera contro la Juventus allo Stadium

Simon Kjaer, intervistato dai microfoni di Milan Tv, ha svelato le sue senazioni in vista della sfida di domenica contro la Juventus:

SUL LAVORO IN SETTIMANA: «Abbiamo fatto una settimana impegnativa per quanto riguarda il lavoro fisico perché ora c’era il tempo per lavorare, per quanto riguarda la parte tattica abbiamo parlato e guardato un sacco di video. C’è ancora qualcosa da preparare, però la cosa più importante è la mentalità, l’atmosfera dentro lo spogliatoio e noi siamo sulla strada giusta. Sarà una partita bellissima da giocare».

SULLA DIRIGENZA: «Come diciamo noi dentro lo spogliatoio si vince e si perde insieme, è la stessa cosa per loro. È stato un periodo dove ci sono stati vicini sempre, da molto tempo sono sempre vicini alla squadra che si vinca o che si perda, questo è importantissimo».

SULL’OBIETTIVO: «Andiamo avanti con la voglia di vincere questa partita e arrivare al nostro obiettivo, che è sempre stato la Champions League».

STESSA GARA DELL’OLD TRAFFORD: «Facciamo il massimo per portare quello spirito, quella qualità e l’aggressività che abbiamo messo in mostra in quella partita lì. Ora c’è tanta pressione, ci sono match cruciali ed è il momento di far vedere chi siamo. Fa crescere mentalmente la squadra, anche per il futuro, io spero che andremo a Torino a fare una gran partita. Ho sensazioni positive, sento la fame e la voglia di aggredire la partita e vincere e arrivare al nostro obiettivo. Però sono consapevole che non sarà facile. La Juve ha avuto un campionato un po’ in difficoltà però la Juve è sempre la Juve, con giocatori di qualità ed esperienza. Giocano in casa, non sarà facile. Però siamo già riusciti a batterli e dobbiamo pensare positivo e andare con la mentalità che sarà una partita tosta, fisica, tattica, però credo che siamo pronti».