Lazio-Torino 1-3: pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio-Torino, 16ª giornata Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Gara dai due volti all’Olimpico: è esistito un prima dell’espulsione di Immobile e un dopo espulsione di Immobile. La Lazio nel primo tempo ha fatto la partita ma ha pagato a caro prezzo l’inferiorità numerica arrivata per il rosso sventolato a Immobile, reo di aver reagito alla provocazione di Burdisso. Il Toro ha disputato una gara accorta, approfittando degli spazi concessi dalla Lazio nel tentativo di portare a casa la gara. Mihajlovic ha salvato la panchina e ha permesso al Toro di espugnare l’Olimpico di marca laziale dopo 24 anni (l’ultima vittoria nel ’93). Inzaghi avrà sicuramente da recriminare ma la sua Lazio ci ha provato fino all’1-3 di Edera. Da segnalare le ottime prestazioni di Luis Alberto, Molinaro, Rincon e N’Koulou.

LAZIO-TORINO: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Lazio-Torino 1-3: tabellino

MARCATORI: 9′ st Berenguer, 19′ st Rincon, 28′ st Edera (T); 24′ st Luis Alberto (L)

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha 6; Bastos 5,5 (10′ st Basta 6), De Vrij 5,5, Radu 5; Marusic 5,5 (10′ st Felipe Anderson 6), Parolo 6, Lucas Leiva 6 (13′ st Caicedo 5,5), Milinkovic-Savic 6, Lulic 5,5; Luis Alberto 6,5; Immobile 5. In panchina: Vargic, Guerrieri, Luiz Filipe, Wallace, Jordao, Lukaku, Basta, Patric, Murgia, Palombi. All.: Inzaghi.

TORINO (4-3-3): Sirigu 6; De Silvestri 6, N’Koulou 7, Burdisso 5, Molinaro 7; Rincon 7 (40′ st Acquah 6), Valdifiori 6,5, Baselli 6 (30′ st Obi S.v.); Iago Falque 6 (25′ st Edera 6,5), Belotti 6, Berenguer 6,5. In panchina: V. Milinkovic-Savic, Ichazo, Acquah, De Luca, Barreca, Moretti, Boyè, Fiordaliso, Kone, Lyanco. All.: Mihajlovic

ARBITRO: Piero Giacomelli della sezione di Trieste

NOTE: AMMONITI: N’Koulou (T); Milinkovic-Savic (L). ESPULSI: Immobile (L) per comportamento antisportivo.

LAZIO – IL MIGLIORE

LUIS ALBERTO 6,5 – Nel primo tempo è incontenibile! Ispira tantissime azioni della Lazio svariando su tutto il fronte d’attacco. Cala a inizio ripresa, nel momento migliore del Toro, e ‘regala’ il raddoppio a Rincon con un tocco sbagliato nella sua metà campo. Si rifà poco dopo con un grandissimo gol.

LAZIO – IL PEGGIORE

IMMOBILE 5 – Cade nel tranello tesogli da Burdisso. Lui e i tifosi della Lazio, al richiamo del VAR, sperano nel rigore ma Giacomelli gli sventola in faccia un rosso per un contatto con Burdisso a palla lontana. Peccato per lui perché nella prima frazione era mosso bene colpendo un palo.

TORINO – IL MIGLIORE

MOLINARO 7 – Il Toro nella ripresa approfitta della superiorità numerica per avere la meglio della Lazio ma se i granata non si ritrovano in svantaggio e possono portare a casa la partita è anche per merito del terzino che in due circostanze, con due ottimi interventi difensivi, uno su Milinkovic-Savic e uno su Leiva, entrambi pronti a calciare a botta sicura, salva Toro e salva risultato.

TORINO – IL PEGGIORE

BURDISSO 5 – Gioca d’esperienza e provoca Immobile avvicinandosi a muso duro e nella ripresa, non contento, ci riprova anche Milinkovic-Savic ma il serbo non ci casca. Macchia una buona prova con un atteggiamento rivedibile.

Lazio-Torino: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Ripresa scoppiettante! Le ‘scintille’ promesse con l’incandescente finale di primo tempo sono diventate delle fiamme alte, altissime. La Lazio è partita forte, Inzaghi ha rischiato mandando in campo Felipe Anderson e Caicedo dopo lo 0-1 ma la squadra di Mihajlovic ha saputo approfittare degli spazi lasciati in difesa e degli errori in fase di inizio azione dei biancocelesti. L’1-3 di Edera poi ha chiuso i giochi.

45’+2 – Triplice fischio finale: il Torino batte la Lazio 24 anni dopo l’ultima volta.

45′ – Saranno due i minuti di recupero.

43′ – Luis Alberto esce dal campo per un infortunio: Lazio in 9. Lo spagnolo veva chiesto il cambio 10 minuti prima ma Inzaghi li aveva finiti, ha resistito ma poi ha alzato bandiera bianca.

41′ – Subito un inserimento di Acquah, fermato da Strakosha. Sulla ribattuta Belotti ha provato il tap-in ma Basta gli ha strozzato l’urlo del gol.

40′ – Ultimo cambio per il Torino: dentro Rincon, fuori Acquah.

36′ – Grandissima conclusione da fuori di Lulic, ma ottima risposta di Sirigu.

34′ – Scintille tra Rincon e Caicedo ma Giacomelli non prende provvedimenti.

30′ – Secondo cambio per il Toro: dentro Obi e fuori Baselli.

28′ – Tris per il Torino: Edera imita Rincon intercettando il pallone di Radu, scambiandolo con Baselli e fulminando dal dal limite dell’area fulmina Strakosha con un bellissimo sinistro a giro.

25′ – Primo cambio per il Toro: fuori Iago Falque, dentro Edera.

24′ – La Lazio accorcia le distanze: grandissima azione di Luis Alberto che ruba palla a Belotti, resiste a Burdisso e supera Sirigu con uno splendido pallonetto.

23′ – Entrata in ritardo di Milinkovic-Savic su Molinaro: ammonito il serbo.

22′ – La Lazio non molla e costruisce un’altra azione con Caicedo che serve Luis Alberto che va alla conclusione ma Sirigu fa buona guardia.

20′ – Doppia occasione per la Lazio: tiro di Basta, risposta di Sirigu. Dal corner seguente colpo di testa di Radu, palla a lato non di molto.

19′ – Raddoppio per il Torino: al quarto tentativo Rincon trova la porta! Il centrocampista ruba palla a Luis Alberto, si accentra, calcia con il mancino a giro e supera Strakosha trovando il 1° gol con il Toro, il 4° in A.

16′ – Bordata da fuori di Belotti, Strakosha respinge con i pugni.

13′ – Inzaghi si gioca già il tutto per tutto: dentro Caicedo, fuori Lucas Leiva. Lazio a trazione anteriore!

10′ – Doppio cambio nelle fila della Lazio: Inzaghi richiama Bastos e Marusic e manda in campo Basta e Felipe Anderson. Lazio col 4-3-2.

9′ – Torino in vantaggio: azione di Berenguer che parte da sinistra, vince un rimpallo e fredda Strkosha con un diagonale di destro.

8′ – E’ ancora la Lazio a fare la partita: numero di Milinkovic-Savic che triangola bene con Lucas Leiva e conclude trovando la pronta risposta di Sirigu.

6′ – Tiro velenoso di Marusic da fuori area, palla a lato.

5′ – Nervosismo anche in tribuna: alcuni tifosi hanno battibeccato con Ljajic (oggi in tribuna non si sa se per scelta tecnica o per infortunio) e il giocatore è stato portato fuori

4′ – Tiro di Iago Falque da buona posizione, palla deviata in corner. La Lazio allontana la minaccia.

3′ – Che occasione per Lucas Leiva che ben imbeccato da Milinkovic-Savic resiste al primo ritorno di Molinaro ma il numero 3 è bravo a crederci e a deviare in angolo. Nulla di fatto dalle bandierine.

2′ – Tiro a giro di Rincon da fuori area, terza conclusione per il venezuelano, palla a lato.

1′ – Il fischio di Giacomelli dà il via alla ripresa. Nessun cambio nelle due formazioni.

Inzaghi all’ingresso in campo ha esclamato: «E‘ tutto scandaloso». Lulic continua a parlare con l’arbitro all’ingresso in campo nel secondo tempo.

SINTESI PRIMO TEMPO – Gara con buoni ritmi e con Immobile e Belotti, in astinenza da tempo, che hanno colpito un legno a testa. La Lazio ha provato a fare la partita e ha trovato campo grazie a un ispirato Luis Alberto ma il Toro ha risposto colpo su colpo ripartendo in contropiede. La gara si è accesa nel finale con l’espulsione a Immobile per un colpo tentato nei confronti di Burdisso che lo aveva provocato muso a muso. Si preannuncia un secondo tempo infuocato all’Olimpico.

45’+5 – Finisce il primo tempo: Lazio-Torino 0-0. Biancocelesti in 10 per l’espulsione a Immobile.

45′ – Cinque minuti di recupero.

44′ – Protesta la Lazio per un presunto fallo di mano in area di Iago Falque: Immobile protesta ma Giacomelli fa segno di proseguire. Sul prosieguo dell’azione scucchiaiata splendida di Milinkovic-Savic per Immobile che calcia al volo e prende il palo. L’attaccante numero 17 poi prova a colpire Burdisso con un colpo, dopo un muso a muso con il difensore ex Roma. L’arbitro consulta il VAR. Giacomelli torna dopo il consulto del VAR: espulso Immobile!

41′ – Intervento senza senso di N’Koulou che colpisce Luis Alberto senza possibilità di prendere il pallone. Ammonizione per il difensore granata. Luis Alberto calcia in porta provando a sorprendere Sirigu ma il portiere è reattivo e risponde presente.

36′ – Occasione per la Lazio: cross al centro per Milinkovic, Molinaro salva i suoi con una diagonale perfetta.

33′ – Fallo di Valdifiori su Luis Alberto prima e Lucas dopo. Punizione interessante per la Lazio. Calcia Milinkovic-Savic: palla a lato.

31′ – Ancora Toro pericoloso con Baselli che mette al centro per Belotti il quale colpisce di testa ma non inquadra lo specchio dopo aver vinto il duello con Radu.

29′ – Belotti serve Rincon che si gira e calcia di sinistro da fuori area, palla alta.

25′ – Tiro-cross di Immobile ma l’attaccante non trova nessuno a rimorchio. Situazione simile poco più tardi con un cross di Marusic che non trova compagni di squadra in area di rigore del Toro.

24′ – Grade occasione per ilToro: invenzione di Iago Falque per Molinaro che taglia nel cuore della difesa laziale, si accentra e calcia sul secondo palo, sfiorando il gol.

23′ – Luis Alberto recupera palla in difesa e regala spettacolo con alcune giocate importanti tra cui un tunnel.

22′ – Sinistro di Marusic da fuori area, Sirigu tocca in angolo. La difesa del Toro poi allontana.

19′- Respinta sbagliata di Bastos che favorisce la conclusione di Rincon ma il pallone sorvola la traversa di Strakosha.

18′ – Marusic mette in mezzo un pallone interessante ma Burdisso devia in angolo. Battuta sul secondo palo per il colpo di testa di Milinkovic-Savic, palla alta.

10′ – Luis Alberto chiede un calcio di rigore per un presunto fallo di mani di De Silvestri ma Giacomelli e il VAR non intervengono.

8′ – Lucas Leiva fa ripartire Luis Alberto che serve Immobile il quale perde tempo nel controllo ma poi calcia, trovando l’ottimo intervento di N’Koulou che salva il Toro.

5′ – Splendida azione di Iago Falque che trova campo e spazio e serve Belotti il quale calcia di potenza da posizione angolata centrando in pieno il palo.

3′ – Immobile e Luis Alberto provano a orchestrare il contropiede ma Rincon ci mette una pezza.

1′ – Fischio d’inizio da parte del sig. Giacomelli. E’ iniziato il posticipo tra Lazio e Toro.

Le squadre stanno facendo il loro ingresso in campo. Tra pochi minuti il fischio d’inizio di Lazio-Torino.

Diretta live dalle ore 21

Lazio-Torino: formazioni ufficiali

Tutto pronto per il posticipo del lunedì della 16ª giornata di Serie A tra Lazio e Torino (domani il match, inizialmente previsto per oggi, che chiuderà la giornata tra Genoa e Atalanta). Simone Inzaghi deve fare a meno di Di Gennaro, Nani e Mauricio mentre Sinisa Mihajlovic deve rinunciare ad Ansaldi, Niang, Sadiq, Bonifazi e Gustafson. Nessuna novità nella formazione biancoceleste: Marusic e Lulic sulle corsie esterne, Luis Alberto alle spalle di Immobile in avanti. Una novità rispetto alle indiscrezioni della vigilia nel Toro: Mihajlovic lancia dal 1′ minuto Berenguer e non Boye lasciando fuori, in tribuna, Ljajic. A tra poco con tutti gli aggiornamenti e la diretta live di Lazio-Torino.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. In panchina: Vargic, Guerrieri, Luiz Filipe, Wallace, Cavaco Jordao, Lukaku, Basta, Patric, Murgia, Felipe Anderson, Palombi, Caicedo. All.: Inzaghi.

TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Rincon, Valdifiori, Baselli; Iago Falque, Belotti, Berenguer. In panchina: V. Milinkovic-Savic, Ichazo, Acquah, De Luca, Edera, Obi, Barreca, Moretti, Boyè, Fiordaliso, Kone, Lyanco. All.: Mihajlovic

ARBITRO: Piero Giacomelli della sezione di Trieste

Lazio-Torino: probabili formazioni e pre-partita

Pochi dubbi di formazione per Simone Inzaghi intenzionato a schierare per la nona volta di seguito lo stesso undici iniziale. La formazione della Lazio 2017/2018 si può ormai recitare a memoria: poche chances per Felipe Anderson che partirà dalla panchina. In avanti Luis Alberto alle spalle di Immobile, uno dei grandi ex di giornata insieme al tecnico del Toro Mihajlovic. L’allenatore serbo invece ha dei dubbi: a centrocampo potrebbe esserci l’inserimento di Valdifiori al posto di uno tra Acquah e Rincon mentre in avanti potrebbe esserci la panchina per Ljajic con Boyè in vantaggio sul serbo.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. In panchina: Vargic, Guerrieri, Wallace, Luiz Felipe, Patric, Basta, Lukaku, Murgia, Jordao, F. Anderson, Palombi, Caicedo. All.: Inzaghi.

TORINO (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Rincon, Valdifiori, Baselli; Iago Falque, Belotti, Boyè. In panchina: V. Milinkovic, Ichazo, Moretti, Burdisso, Barreca, Acquah, Kone, Obi, Berenguer, Edera, Ljajic, De Luca. All.: Mihajlovic.

Le parole di Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, alla vigilia dell’incontro: «Scudetto? Non è assurdo, vedendo quello che abbiamo fatto e stiamo facendo. Le altre stanno avendo ritmi altissimi, quelle che sono dietro invece hanno difficoltà, noi dobbiamo dare continuità e rimanere attaccati. Chi sta avanti ha ritmi altissimi, dobbiamo continuare su questa scia e giocare bene ancora. Dobbiamo rimanere in alto e spero di avere una grande Lazio anche nei prossimi mesi. Noi dobbiamo guardare a noi e non alla Roma. Alla vigilia di Genova volevo un’impresa e l’ho detto ai giocatori, i ragazzi sono stati bravissimi al di là del gol finale. Siamo rimasti lucidi nonostante gli episodi, ora dobbiamo dare continuità a quella vittoria. il Torino sarà un avversario tosto. Dovremo fare una grande partita contro un avversario duro. Anderson è una grandissima risorsa per noi, deve crescere come condizione».

Queste invece le dichiarazioni del tecnico del Toro Sinisa Mihajlovic: «Pressioni su di me? Anche i giocatori ce l’hanno, fan parte del mio lavoro. Non mi piace quando non ci sono pressioni. Non c’è nessun problema. Bisogna restare sereni e fiduciosi, io so com’era la squadra qualche mese fa e come è adesso. I tifosi possono fischiare e voi criticare, ma io ho i giocatori tutti i giorni sott’occhio e so come vanno certe cose. Adesso dobbiamo stringere i denti, cerchiamo di fare la partita, stiamo meglio di un mese fa e tra un mese staremo meglio ancora. Non è mai mancata la mia fiducia, dovevamo cambiare alcune cose e lo abbiamo fatto, adattandoci ad un tipo di calcio che mi piaceva di meno. Gli allenatori devono essere bravi ad adattarsi, a tutti piacerebbe partire in una maniera e finire così,  magari segnando una marea di gol. Ci sono momenti in cui ci si deve adattare, ed è quello che stiamo facendo. Nelle ultime partite abbiamo fatto il massimo».

Lazio-Torino: i precedenti del match

Il match di questa sera tra Lazio e Torino sarà il numero 125 della serie. Nei 124 precedenti regna un sostanziale equilibrio: 34 vittorie della Lazio contro le 37 del Torino mentre i pareggi sono stati ben 53. I gol segnati dalla Lazio sono stati 150, due in più rispetto al Toro. Se si prendono in esame solo i match giocati nella Capitale il bilancio sorride alla Lazio con 22 vittorie contro le 10 del Torino, 30 invece i pareggi. Sono 81 i gol segnati dai laziali, 53 quelli realizzati dai granata. Il Toro non espugna l’Olimpico dal 21/11/1993: finì 1-2.

Lazio-Torino: l’arbitro del match

Il confronto tra Lazio e Torino, posticipo della 16ª giornata di Serie A, sarà diretto dal signor Piero Giacomelli della sezione di Triste. Assistenti saranno Passeri e Crispo. Il quarto uomo sarà Chiffi. Di Bello sarà l’addetto al VAR, Carbone l’assistente al VAR. Piero Giacomelli della sezione di Trieste ha già diretto i biancocelesti in 9 occasioni: 7 vittorie per la Lazio (l’ultima nell’1-5 di Benevento), 1 pareggio e una sconfitta (contro il Chievo 4 anni fa). Giacomelli ha incrociato la squadra granata già 10 volte, tra Serie B e Serie A (3 in B). Il bilancio è in attivo, con 4 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte (in B 1 vittoria, 1 pareggio e una sconfitta). Quest’anno ha già diretto Juve-Torino 4-0. Curiosità: Giacomelli dirige la partita Lazio-Torino per la terza volta in carriera: 2-2 a novembre, lo scorso anno, con proteste dei granata; 2-1 per la Lazio nel 2013/2014.

Lazio-Torino Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 21 in diretta sulle frequenze Sky Supercalcio e Sky Sport 1 e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium Sport. Non solo, perché Lazio-Torino sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go Premium Play.