Pioli sconfessa il “progetto Lotito” | Ts

© foto www.imagephotoagency.it

L’ombra di un nuovo ritiro crea intanto nervosismo nel gruppo

E’ un momento delicato per la Lazio, che ha ritrovato il sorriso in Europa League con la vittoria sul Dnipro. La vittoria in campionato, però, manca da poco più di un mese, dal match contro il Torino. Poi tre sconfitte di fila e il pareggio con il Palermo. A caccia della svolta in campionato, la squadra biancoceleste deve fare i conti con l’Empoli. Più che concentrarsi sugli aspetti tattici, mister Stefano Pioli in conferenza stampa continua a parlare di atteggiamento. Parlare di spirito di gruppo aiuta a coprire le lacune tattiche.

TENSIONI – L’allenatore si aspetta risposte dalla squadra in una gara fondamentale per diverse ragioni. Come riportato da Tuttosport, in caso di prestazione non convincente al Castellani la Lazio rischia di tornare subito in ritiro. Non a Formello, bensì a Norcia. E questo scenario ha già innescato nervosismi. Emerge, però, nel frattempo un particolare di non poco conto: Pioli sta meditando di lasciare Keita, Felipe Anderson e Kishna fuori per puntare sul 4-4-1-1 con Radu terzino, Lulic opposto a Candreva sugli esterni di centrocampo e Milinkovic-Savic alle spalle di Djordjevic, favorito su Matri e Klose. Così Pioli sconfessa un intero progetto, quello del presidente Claudio Lotito.