Locatelli e il finale di Inter-Sassuolo: «Ecco perché non ho tirato in porta»

Locatelli e il finale di Inter-Sassuolo: «Ecco perché non ho tirato in porta»
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Locatelli al termine di Inter-Sassuolo, 0-0 a San Siro nell’anticipo della 20ª di Serie A TIM

Il Sassuolo esce a testa altissima da San Siro, lo 0-0 contro l’Inter anzi sta stretto alla formazione di De Zerbi andata più volte vicina al gol del vantaggio. Manuel Locatelli, ex Milan oggi in forza ai nero-verdi, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport nel post-partita odierno per commentare il punto che certifica l’ottimo livello della squadra emiliana. Certificata anche dalla bontà dell’operato di De Zerbi: «Mi ha cercato e voluto e cerco sempre di seguire i suoi consigli» afferma Locatelli a Sky, «avevo bisogno di sentire fiducia e qui mi sento importante. Giocare a San Siro è sempre emozionante, io abitavo qui davanti e vedevo lo stadio tutti i giorni per andare ad allenarmi al campo. E poi è sempre speciale giocare contro l’Inter».

Locatelli conclude il suo intervento alle telecamere di Sky, parlando dell’occasione avuta nel finale del Sassuolo per portarsi in vantaggio, poi conclusasi con un nulla di fatto per la parata su Boga e il salvataggio di Skriniar: «Ho avuto una chance di tirare con il piede sinistro ma ho concluso malissimo, mentre nel finale mi sono ritrovato al limite dell’area davanti ad Handanovic ma ho allargato per Boga perché ero stanchissimo e rischiavo di calciare senza averne la forza, ho allargato palla per il mio compagno perché era più fresco e pensavo fosse piazzato meglio».