Connettiti con noi

Editoriale

Lotta Scudetto per uomini duri: Milan e Inter tra umori e montagne russe

Pubblicato

su

lotta scudetto milan

Domenica bollente in chiave lotta Scudetto con Milan e Inter impegnate in sfide non banali contro Fiorentina e Udinese

Meno quattro giornate al termine della Serie A più pazza e imprevedibile degli ultimi anni con Milan e Inter a infiammare una lotta Scudetto mai così incerta.

Arbitri della domenica saranno Fiorentina e Udinese, ironia del caso reduci da un incrocio al Franchi che ha lasciato un po’ tutti a bocca aperta. La partita perfetta dei friulani, quella incredibilmente sfortunata e imprecisa dei gigliati.

E detta così verrebbe da pensare che l’impegno della capolista possa essere addirittura il più semplice sulla carta, anche perché San Siro sarà infuocato e coinvolgente più che mai e perché il golden-gol di Tonali alla Lazio è stato segnale preciso e tagliente su dove tiri il vento.

Però la Viola, al netto delle tre sconfitte consecutive, Coppa Italia compresa, sarà avversario scomodo e avvelenato. E i tifosi rossoneri ben ricorderanno la sconfitta del match d’andata, nel quale i ragazzi di Italiano seppero dominare per larghi tratti.

Chi ha però tutto il peso della pressione sulle spalle è l’Inter di Simone Inzaghi, di nuovo ricaduta nel suo essere troppo cicala in quel di Bologna. Quasi trenta tiri in porta per raccogliere poco e infine nulla complice il liscio fantozziano di Radu.

Il destino non è più nelle mani dei campioni d’Italia in carica che dovranno adesso rialzarsi in uno stadio spesso avaro di soddisfazioni. L’Udinese è oltretutto squadra solida e tra le più pericolose in campo aperto, motivo per cui per i nerazzurri il tardo pomeriggio in Friuli si preannuncia sul filo del rasoio. Ma per scalare le montagne russe Scudetto non c’è più tempo per timori e pensieri.