Mancini cambia l’Italia: è la più giovane dal 2010

italia
© foto www.imagephotoagency.it

La nuova Italia varata da Roberto Mancini è la selezione più giovane da 8 anni a questa parte: inversione di tendenza notevole per gli Azzurri

Gianluigi Donnarumma tra i pali, Davide Zappacosta e Domenico Criscito sulle fasce, il duo Bonucci-Romagnoli al centro. Jorginho in cabina di regia, Alessandro Florenzi e Lorenzo Pellegrini ai suoi lati. Mario Balotelli nel ruolo del 9, Lorenzo Insigne a sinistra e Mattia Politano sulla fascia opposta. Poi Andrea Belotti, Giacomo Bonaventura, Bryan Cristante, Federico Chiesa, Mattia De Sciglio e Simone Verdi a gara in corso. E’ stato questo lo “starting eleven”, più gli inserimenti in svolgimento d’opera, scelto da Roberto Mancini per la prima uscita da commissario tecnico dell’Italia.

L’età media dei titolari è stata 26 anni e 8 giorni, la più bassa da 8 anni, dal match tra Italia e Romania. Il ricambio generazionale a cui era chiamata la Nazionale dopo le disastrose qualificazioni ai Mondiali sta iniziando a prendere corpo. C’è un’Italia da far crescere, a cui dar fiducia, consapevoli che peggio di così non si può fare ma si ha il dovere di tentare di fare meglio con i migliori prospetti che offre il calcio italiano in campo e non a guardare in tv le partite dei veterani.