Matuidi cuore d’oro: «Ho dato tutto il premio Mondiale in beneficenza»

Matuidi cuore d’oro: «Ho dato tutto il premio Mondiale in beneficenza»
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista della Juventus Blaise Matuidi confessa di aver devoluto interamente il bonus ricevuto dalla Francia per la vittoria dei Mondiali, come Kylian Mbappé, in beneficenza

Dalla vittoria degli ultimi Mondiali la Francia ha ottenuto dalla FIFA un premio di circa 38 milioni di euro. La federazione transalpina ha poi deciso di distribuire ad ogni singolo giocatore un bonus di 330mila euro. Moltissimi giocatori francesi, come Kylian Mbappé, hanno deciso di devolvere il proprio premio in beneficenza. Tra questi anche il centrocampista della Juventus Blaise Matuidi, che ha parlato in questi giorni in patria al Journal du Dimanche della propria scelta: «Siamo stati tutti libere di decidere come meglio credevano e di rendere pubblica o meno la nostra decisione: io ho deciso di donare quei soldi alla mia associazione benefica». Il riferimento di Matuidi è a Tremplins Blaise Matuidi, un ente fondato dal centrocampista per aiutare i bambini delle periferie più disagiate della Francia e del mondo ad integrarsi, tramite lo sport e lo studio, al resto del tessuto sociale.

«Secondo me Mbappé ha assolutamente ragione quando dice che noi calciatori guadagniamo troppi soldi: per noi certe cifre magari non rappresentano molto, ma ciò che possiamo farci invece è enorme – ha continuato Matuidi, che oggi non dovrebbe essere della partita contro l’Atalanta – . La cosa importante è farlo perché ci viene dal cuore ed è qualcosa che ci interessa davvero: quando vedo un bambino felice, sono felice anche io». Sempre in tema di bambini, nei giorni scorsi anche Cristiano Ronaldo aveva fatto visita ad alcuni piccoli malati presso l’Ospedale Regina Margherita di Torino. Un Natale solidale quello bianconero…