Maturità 2020, ministro Azzolina: «Nessuno sarà lasciato indietro»

© foto www.imagephotoagency.it

Maturità 2020: le dichiarazioni del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina a seguito del CdM e della firma del decreto sulla scuola

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina è intervenuto nel corso della conferenza stampa indetta dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Ecco le sue parole sugli esami di maturità e sui provvedimenti adottati per la scuola.

«Questo decreto ci permetterà di terminare questo anno scolastico e di traghettarci verso il prossimo con una chiarezza legata alla didattica a distanza, che non non può essere un’opzione. Non sarà più opzionale ma una chiave di volta. Incito a lavorare ancora di più nei due mesi che resteranno da qui alla fine. Questo decreto ha trasformato gli esami di Stato, facendo sì che nessuno venga lasciato indietro. Abbiamo pensato a due opzioni che permetteranno di fare esami secondo i reali apprendimenti che hanno raggiunto. Abbiamo messo l’anno in sicurezza. Non si può parlare di 6 politico. Abbiamo messo al centro gli studenti, se ci saranno insegnamenti da recuperare li recupereranno a settembre».