Connettiti con noi

Hanno Detto

Milan, Ielpo: «All’Inter leverei Barella. E’ un fenomeno»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Mario Ielpo ha parlato a Gazzetta.it in vista del derby di domenica sera: le parole dell’ex portiere del Milan

Mario Ielpo ha parlato a Gazzetta.it in vista del derby di domenica sera: le parole dell’ex portiere del Milan.

DERBY DEL CUORE – «Ne ho giocati un paio in Coppa Italia, ma ne ricordo di belli visti dalla panchina. Quello vinto 2-1 a marzo ’94 ad esempio, autogol di Bergomi e gol di Massaro. E poi un altro… da casa. Maggio 2001, 6-0 del Milan. Ero a casa di amici vicino San Siro, a fine primo tempo gli interisti erano già usciti dallo stadio».

DELUSIONE – «Ottobre ’94, ottavi d’andata di Coppa Italia. Bergomi mi segna di testa sotto la Sud a mezz’ora dalla fine. Capito? Bergomi! Che sfortuna. Uno dei suoi ultimi gol in carriera tra l’altro, un evento rarissimo, e ancora mi dà fastidio. Scherzi a parte, a quei tempi il derby valeva più per l’Inter che per noi. A loro svoltava la stagione, mentre per il Milan era giusto un rimpianto. Ho esordito in Serie A in un Cagliari-Inter 0-3 con tripletta di Klinsmann, settembre ’90. Erano campioni d’Italia, ma il ciclo stava per finire. Quando sono stato al Milan non c’è mai stata un’Inter davvero forte».

CHI TOGLIEREI ALL’INTER – «Di sicuro Barella, e poi uno tra Dzeko e Lautaro. Facciamo entrambi dai. Tra l’altro adoro Nicolò, è un fenomeno. È il centrocampista del presente e del futuro».

LE DICHIARAZIONI COMPLETE SU INTERNEWS24