Juventus ko, modulo sbagliato: 4-3-3 da bocciare

allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Modulo Juventus da bocciare, l’uso del 4-3-3 contro la Lazio è stato controproducente per Massimiliano Allegri e per i bianconeri: un errore da non ripetere per poter rimanere in alto

Modulo Juventus, così non va. Il 4-3-3 di ieri ha lasciato delle scorie dure da mandar giù per i bianconeri. Contro la Lazio si è vista una Juve scollata e mai realmente in partita, anche se all’inizio il modulo scelto da Massimiliano Allegri aveva dato i suoi frutti. Era arrivato il gol di Douglas Costa e la Juventus sembrava con il match in pugno, ma poi nella ripresa ecco il patatrac. Un ko che si spiega anche con la giornata di luna storia di quasi tutti gli undici titolari, ma anche con una tattica poco da Juve.

Il 4-3-3 ha mostrato una Juve lunga e macchinosa, che ha prestato il fianco alla Lazio per le sue micidiali ripartenze. Troppo ampie le distanze tra i reparti e non si può ricondurre il tutto alle assenze di Pjanic o di Dybala (almeno dal primo minuto). Il centrocampo non ha fatto filtro, i terzini hanno spinto senza costrutto e le due ali offensiva hanno fatto tutto fuorché le ali offensive. Bocciato il 4-3-3, Allegri dovrà tornare ai vecchi moduli per non far perdere alla Juventus altri treni decisivi.