Monaco, Glik: «Inevitabile lo spostamento degli Europei al 2021»

© foto MP

Kamil Glik, difensore del Monaco, è intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport per analizzare il momento

Kamil Glik, difensore del Monaco, è intervenuto ai microfoni de La Gazzetta dello Sport per analizzare il momento che sta attraversando il calcio e il nostro paese:

«C’è molta preoccupazione, la situazione sta peggiorando. Da qualche giorno è vietato uscire di casa, si sta chiudendo tutto, come in Italia Il Monaco ci ha fornito dei programmi molto curati: ognuno di noi ha un gps con il quale i preparatori controllano ciò che facciamo. Si fa il massimo, per quello che si può fare in casa».

SITUAZIONE ITALIANA – «Con dolore. Leggo i giornali italiani, seguo i vostri tg: in Italia ho vissuto 6 anni bellissimi, è la mia seconda casa nella quale ho lasciato un pezzo di cuore, soprattutto a Torino: siete un Paese meraviglioso, vi rialzerete».

EURO 2021 – «Lo spostamento? Inevitabile. Si sarebbe giocato in più città di più Paesi aumentando troppo i rischi. Non avrebbe senso a porte chiuse».