Nainggolan ora deve riprendersi l’Inter. Pronta battaglia legale per gli audio

Nainggolan ora deve riprendersi l’Inter. Pronta battaglia legale per gli audio
© foto www.imagephotoagency.it

Radja Nainggolan, centrocampista dell’Inter, dovrà riconquistare il gruppo. Il centrocampista è pronto alla battaglia legale

«Abbiamo raccolto l’indicazione dell’allenatore che è il leader del gruppo e abbiamo preso questa decisione. Per il resto, trattandosi di dinamiche interne, riteniamo giusto non parlarne in questa sede». L’ad nerazzurro ha anche aggiunto che Nainggolan era allo stadio («Dimostra l’attaccamento alla squadra, alla società e ai tifosi»), mentre ha escluso una cessione repentina. Il centrocampista dell’Inter, protagonista di un Natale alquanto agitato, non dovrebbe lasciare la società interista nel prossimo mercato invernale ma dovrà lavorare sodo per riconquistare Spalletti, i tifosi e il gruppo nerazzurro che ieri ha battuto il Napoli.

Intanto, per quello che si è appreso, la diffusione degli audio avrà anche conseguenze legali, tenuto conto che è stata toccata la privacy del giocatore. Secondo Il Corriere dello Sport dunque, è pronta una battaglia legale per il centrocampista belga. Ieri, la Curva ha esposto uno striscione eloquente: «Finalmente una presa di posizione della società…» e il centrocampista dovrà lavorare sodo anche per riconquistare il popolo interista. Momento complicato per il belga. Quando rientrerà in gruppo Nainggolan? «La punizione è per questa gara, a cui si è aggiunta la multa. Ora rientra in gruppo e vedremo se potrà giocare a Empoli» ha detto Spalletti.