Napoli, De Laurentiis tuona: «Chiedere i danni per gli errori arbitrali? Perché no»

De Laurentiis Napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è intervenuto sulle colonne del Corriere dello Sport per analizzare le vicende del VAR e l’eventuale chiamata per gli allenatori

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è intervenuto ai microfoni del Corriere dello Sport per analizzare l’idea della chiamata al VAR: nei prossimi anni, infatti, gli allenatori potrebbero avere un check a disposizione per gli episodi dubbi. Ecco le parole del numero uno azzurro: «Utilizzare il VAR deve essere un obbligo. Se l’arbitro, per incapacità o altezzosità, non lo adopera, si macchia di un delitto sportivo. Il calcio non è solo un gioco, è anche un’industria che produce risultati economici».

DANNI – «Se l’arbitro si rifiuta di impiegare un mezzo che gli consente di raggiungere equidistanza ed efficienza, fa un torto a se stesso. Chiedere i danni? Perché no, il principio di chi sbaglia paga assiste tutti i processi democratici. Il Napoli si è visto negare moltissimi rigori, non lo dico solo io, ma lo riconoscono anche tutti i media. Se questi torti sviluppassero un danno di duecento milioni, chi li ripagherebbe?».