Nasce Alessandro Nesta – 19 marzo 1976 – VIDEO

Il 19 marzo 1976 nasce Alessandro Nesta, uno dei più forti difensori centrali della storia del calcio

Alessandro Nesta è da molti considerato uno dei difensori più forti della storia del calcio. Inizialmente impiegato come terzino, è nella posizione di centrale che dimostrerà negli anni di sapersi esprimere al meglio delle sue possibilità. Nesta si distingueva in mezzo al campo per tempismo, velocità, forza fisica, senso della posizione e dell’anticipo, ma anche per l’eleganza e la tecnica di cui era naturalmente dotato.

Alessandro Nesta sapeva imporsi nei contrasti aerei e in quelli a terra, riuscendo a fermare i più grandi campioni della sua epoca. Purtroppo, diversi seri infortuni hanno pregiudicato alcuni momenti importanti di quella che rimane comunque una carriera straordinaria. Si pensi, ad esempio, al Mondiale di Germania 2006, in cui è stato costretto a cedere il proprio posto da titolare all’interista Marco Materazzi dopo appena tre partite.

Esordi e successi con la Lazio

Nesta nasce a Roma il 19 marzo 1976 e si avvicina al mondo del calcio militando nelle giovanili della Lazio tra il 1985 e il 1995. Nel 1993 comincia ad essere aggregato in prima squadra, con cui esordirà in Serie A il 13 marzo 1994. È un periodo d’oro per i biancocelesti, che negli Anni ’90 vivono forse l’epoca più ricca a livello di titoli, grazie anche ai numerosi campioni di cui si compone la rosa. Nesta farà parte di questa rosa incredibile e riuscirà a vincere lo storico Scudetto del 2000, 2 Coppe Italia e 2 Supercoppe italiane, ma anche una Coppa delle Coppe e una Supercoppa UEFA a livello internazionale. Nel 2002, Nesta lascia la Lazio dopo 261 presenze complessive per passare al Milan, altra squadra di assoluti campioni.

Alessandro Nesta e i trionfi con il Milan

Nesta vestirà la maglia del Diavolo per dieci anni, fino al 2012, confermando le sue incredibili qualità e raggiungendo i traguardi che ancora mancavano nel suo palmarès. In patria conquisterà altri 2 Scudetti, una Coppa Italia e 2 Supercoppe Italiane, ma sarà soprattutto a livello internazionale che entrerà di diritto nella storia del calcio. Vincerà infatti ben 2 Champions League, una delle quali nella finale tutta italiana contro la Juventus, e un Mondiale per Club nel 2007. Totalizzerà 326 presenze e 10 reti con il Milan e, in quegli stessi anni, si laureerà Campione del Mondo con l’Italia di Marcello Lippi.

Chiude la sua carriera dopo due brevi parentesi in Canada e nel campionato indiano, per intraprendere quella di allenatore.

Nesta allenatore

Il 27 febbraio 2014 è entrato a far parte dello staff tecnico del Montréal Impact come consulente principalmente con il ruolo di analista video delle partite della squadra canadese e degli avversari. Il 31 agosto 2015 diventa allenatore dei Miami FC. Termina la sua prima stagione da allenatore conquistando il settimo posto. L’anno seguente chiude al primo posto la regular season; nei successivi play-off per il titolo, viene eliminato in semifinale dai New York Cosmos. Il 14 maggio 2018 viene ufficializzato il suo incarico come responsabile tecnico della prima squadra del Perugia, in Serie B. Quattro giorni dopo al debutto perde con l’Empoli per 1-2 l’ultima gara di campionato, ma la squadra era comunque già qualificata per i play-off. Il 3 giugno seguente perde per 3-0 la partita del turno preliminare col Venezia, venendo così subito eliminato; viene comunque confermato per la stagione successiva.

Porta la squadra al nono posto finale in campionato a un solo punto dai play-off, disputandoli ugualmente per via della retrocessione a tavolino del Palermo che si era classificato terzo: viene subito eliminato dall’Hellas Verona nel turno preliminare dei play-off, perdendo per 4-1 dopo i tempi supplementari. In scadenza di contratto, il 21 maggio 2019 Nesta e il Perugia si separano. Il 17 giugno diventa allenatore del Frosinone, sempre in Serie B.