Pagelle Inter-Atalanta: Icardi da urlo, Borja Valero racconta calcio. Ma Perisic…

© foto www.imagephotoagency.it

Pagelle Inter-Atalanta: Icardi da urlo, ma Borja Valero è un inno al calcio. Delude Perisic, ma si rialzano Candreva e D’Ambrosio

HANDANOVIC 6 – Poco impegnato, ma sempre sveglio quando serve. Sta diventando un portiere da grande squadra, adatto per una grande Inter.

D’AMBROSIO 6.5 – Nel primo tempo sbaglia qualche appoggio di troppo, prima di pennellare il cross delizioso per il 2-0 di Icardi: alla fine la pagnotta la porta sempre a casa.

SKRINIAR 6.5 – Sarà la vicinanza di Samuel, presente in tribuna a San Siro, ma lo slovacco gioca una partita impeccabile. Incredibile la qualità delle prestazioni che offre giornata dopo giornata.

MIRANDA 6 – Tiene a bada Ilicic, ma non è serata da straordinari.

SANTON 6 – Spalletti lo riabilita dopo parecchi mesi di riposo forzato e lui svolge il compitino, giocando una partita ordinata e senza troppi fronzoli: il modo giusto per provare ad essere nuovamente al centro del progetto Inter.

GAGLIARDINI 6 – Qualche passaggio a vuoto nel primo tempo. Permette qualche pericolosa ripartenza dell’Atalanta, ma nella ripresa cresce ingabbiando l’arrembante Cristante.

VECINO 6 – Solita prova di quantità a centrocampo, cui abbina però qualche imprecisione di troppo. Un po’ frenetico, getta al vento un contropiede che poteva diventare sanguinoso.

CANDREVA 6.5 – Si accende quando l’Inter ha bisogno di una fiammata. Arriva da calcio piazzato l’assist per Icardi, quello che sblocca una partita che rischiava di diventare complicatissima. Alla faccia di tante, esagerate, critiche (27′ st BROZOVIC 6).

BORJA VALERO 7 – Geometrie da fenomeno, quando gioca si capisce perché Spalletti lo farebbe giocare pure nel suo giardino. Fondamentale come pochi, la rivoluzione dell’Inter è passata dalla sua immensa intelligenza tattica (38′ st JOAO MARIO NG).

PERISIC 5.5 – Sempre devastante quando strappa, ma ancora gli manca un po’ di lucidità nel fare la scelta giusta nell’ultimo passaggio. Regala qualche pallone di troppo, ma averlo in squadra è sempre meglio che averlo contro.

ICARDI 8 – Quando un attaccante riceve tre palloni puliti e riesce a fare due gol, quelli decisivi, non ha bisogno di nessun commento. Per Maurito parlano i numeri. Freddi, spietati, ma tremendamente veri.

ALL. SPALLETTI 7 – Si dice che gli allenatori non abbiano la bacchetta magica. Gli altri, non lui. E’ da manuale del buon tecnico il modo in cui ha rivoluzionato un’Inter che, prima del suo arrivo, ha passato alcuni anni in balia degli eventi.

Pagelle Inter-Atalanta: si salva Berisha, benino anche Hateboer. Bocciato Palomino

ATALANTA – Berisha 6.5; Masiello 5.5, Toloi 5.5 (32′ st Haas 6), Palomino 5; Hateboer 6, Cristante 5.5, De Roon 5.5, Castagne 5.5; Kurtic 5; Ilicic 5.5 (9′ st Petagna 5.5), Gomez 5.5. Allenatore: Gian Piero Gasperini 5.5.