Palermo-Venezia 1-1: pagelle e tabellino

jajalo palermo
© foto www.imagephotoagency.it

Palermo-Venezia, 9ª giornata Serie B 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Si è concluso con il sorprendente risultato di 1˗1 il primo anticipo della nona giornata di Serie BKT tra Palermo e Venezia. Una partita complicata, rognosa ma, allo stesso tempo, molto spettacolare, soprattutto grazie alle numerose occasioni create dai padroni di casa. Con uno schieramento ultra offensivo, il Palermo si proietta costantemente in avanti, generando occasioni da gol sempre nitide, in particolare con Nestorovski e Jajalo mentre il Venezia si limita a contenere. All’inizio della seconda frazione, però, il neo entrato Segre sblocca il risultato, portando, non troppo meritatamente, i suoi in vantaggio. A complicare i piani dei rosanero, ci pensa l’espulsione di Trajkovski. Le numerose perdite di tempo, complice anche l’allontanamento dal campo di Zenga, rendono la partita più spezzettata. Il cuore degli uomini di Stellone non viene a mancare e, grazie alla tenacia e perseveranza, i padroni di casa riescono a ottenere un insperato, ma meritato, pareggio con Struna. Situazione in classifica, sostanzialmente, invariata

Palermo-Venezia 1-1: tabellino

Marcatori: 14′ st, Segre (V); 45′ st, Struna (P)

Palermo (4-3-1-2): Brignoli 6, Salvi 5.5,  Bellusci 5.5 (41′ st, Morleo ng), Struna 6.5, Aleesami 5, Haas 5.5 (34′ st, Murawski 5.5), Jajalo 6.5, Fiordilino 6 (21′ st, Falletti 6), Trajkovski 5, Puscas 6.5, Nestorovski 6.5.

Venezia (4-3-3): Vicario 7, Bruscagin 6.5, Modolo 6, Domizzi 5.5, Garofalo 7, Schiavone 6.5 (12′ st, Segre 7), Bentivoglio 6.5, Suciu 6.5 (34′ st, Zennaro ng), Falzerano 6.5, Litteri 6.5 (42’ st, Andelkovic ng), Di Mariano 6.5.

Arbitro: Ivano Pezzuto

Note: Ammonzioni:  Salvi (P), Nestorovski (P), Struna (P)

Espulsioni: Trajkovski (P), reo di un fallo commesso con il piede a martello su Di Mariano

MIGLIORE IN CAMPO ˗ PALERMO:

Struna 6.5: fino al gol del decisivo pareggio, si era reso protagonista di una prestazione difensiva sufficiente, senza troppe sbavature. Il gol di rapina, da attaccante vero, lo proietta direttamente alla nomination di migliore in campo dei rosanero, insieme all’ottima prestazione di Nestorovski, sempre il più pericoloso dei suoi

PEGGIORE IN CAMPO ˗ PALERMO:

Trajkovski 5: sebbene nella prima frazione si riveli piuttosto pericoloso, compie un atto tanto scellerato quanto inutile, che costringe i suoi a rimanere in dieci. Fortunatamente, ci hanno pensato il cuore e la grinta dei compagni a condonargli l’errore

MIGLIORE IN CAMPO ˗ VENEZIA:

Sergre 7: entra e segna, quale migliore situazione potrebbe capitare sui piedi di un giocatore? Non compie una seconda frazione particolarmente degna di nota, ma il suo gol cambia le sorti della gara, almeno fino al 45’

PEGGIORE IN CAMPO ˗ VENEZIA:

Domizzi 5.5: come sempre, quando vede il Palermo, il difensore non compie una prestazione positiva: anche stasera, sono stati diversi gli errori in disimpegno, così come le marcature non sempre perfette


Palermo-Venezia: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Il copione del primo tempo non cambia: Palermo in avanti, Venezia che prova a chiudere con ordine e concentrazione. Nonostante il pressing, al 14’ è il Venezia a passare in vantaggio con il neo entrato Segre, che sfrutta una corta respinta della difesa rosanero, infilando il portiere avversario da fuori area. Al 18’ cambia ulteriormente la partita a causa di un’espulsione comminata a Trajkovski, reo di aver commesso un fallo con il piede a martello su Di Mariano. Da quel momento, per almeno 4’, il gioco non riprende, complice le continue proteste, comprese quelle di Zenga, allontanato dalla panchina. Con l’ingresso di Falletti, nonostante l’uomo in meno, il Palermo riesce a mantenere alto l’indice di pericolosità ma l’imprecisione, prima, e la bravura di Vicario negano all’attaccante il gol. Quando la partita sembrava ormai chiusa e indirizzata, il Palermo mantiene i suoi dettami tattici e con grande coraggio e perseveranza, riesce a ottenere il pareggio con Struna

52’ ˗ Non c’è più tempo: finisce 1˗1 tra Palermo e Venezia

51’ ˗ Occasione Palermo. Pur essendo di spalle, da fuori area, Nestorovski colpisce con forza e precisione, mandando il pallone di pochissimo alto sopra la traversa

50’ ˗ Tentativo di rovesciata di Puskas che sottrae la palla a Moreo, vanificando una ghiotta occasione

48’ ˗ Palla gol anche per il Venezia con Andelkovic: Brignoli blocca e rilancia

45′ -Assegnati 6′ di recupero

45’ ˗ GOL PALERMO!!! Praticamente allo scadere, Struna riesce ad approfittare di una palla vagante all’interno dell’area di rigore, dopo la corta respinta di Vicario, e con grande reattività infila il portiere avversario

44’ ˗ Ultimo cambio per il Venezia: esce Litteri, entra Andelkovic

43’ ˗ Ennesimo cartellino giallo: Di Mariano

41’ ˗ Ammonizione per Struna

41’ ˗ Ultimo cambio: esce Bellusci, entra Morleo

41’ ˗ Occasione Palermo. Puskas si gira all’interno dell’area di rigore e riesce a guadagnare il massimo: calcio d’angolo per i rosanero

40’ ˗ Occasione Venezia. Il cross di Falzerano attraversa tutta l’area di rigore per poi perdersi, senza alcuna deviazione, direttamente sul fondo

39’ ˗ Garofalo viene atterrato da Jajalo nei pressi della linea laterale: il Venezia può respirare

36’ ˗ Modolo rimane a terra dopo un contrasto in area di rigore, dopo essere entrato in collisione con Struna

35’ ˗ Ancora brividi al Barbera, con Struna che devia il tiro di Garofalo dalla distanza, regalando un calcio d’angolo agli ospiti

34’ ˗ Cambio per il Venezia: entra Zennaro, esce Suciu

34’ ˗ Cambio per il Palermo: entra Murawski, esce Haas

33’ ˗ Conclusione senza troppe pretese di Falletti: palla direttamente in tribuna

31’ ˗ Grande intensità a metà campo da parte di entrambe le squadre che non tirano di certo indietro la gamba

26’ ˗ La punizione viene letta con precisione da Vicario che blocca senza problemi

26’ ˗ Segre atterra Falletti, dando ai padroni di casa la possibilità di battere una punizione interessante a pochi metri dal limite dell’area

24’ ˗ Occasione Palermo. Falletti riesce a coordinarsi in un fazzoletto di terreno ma la sua conclusione si perde sul fondo, dopo aver sfiorato il palo alla sinistra di Vicario

23’ ˗ Occasione Palermo. La difesa del Venezia si fa trovare impreparata e Haas, dal centro dell’area, calcia malissimo, sprecando una occasione colossale per riportare i suoi sull’1˗1

22’ ˗ Zenga viene allontanato dal campo per proteste

21’ ˗ Cambio per il Palermo: fuori Fiordilino, dentro Falletti

20’ ˗ Ammonizione anche per Litteri e Bellusci: per proteste

18’ ˗ ESPULSIONE diretta per Trajkovski, reo di aver commesso un fallo in scivolata, con il piede a martello, su Di Mariano

15’ ˗ Nestorovski riceve un’ammonizione, causata dal tentativo di riprendere il gioco velocemente

14’ ˗ GOL VENEZIA!!! Il Venezia riesce ad affacciarsi in avanti, conquistando un prezioso calcio d’angolo: sulla respinta, il pallone capita sui piedi di Segre che, bravo a tenere la palla bassa, complice una deviazione, infila l’incolpevole Brignoli

12’ ˗ Cambio per il Venezia: entra Segre, esce Schiavone

10’ ˗ Sugli sviluppi dell’ennesimo calcio d’angolo, Fiordilino tenta il tiro dalla distanza ma la conclusione finisce alta sopra la traversa

8’ ˗ Nuovo calcio d’angolo conquistato dai rosanero che spingono sull’acceleratore alla ricerca del gol del vantaggio

7’ ˗ Conclusione di Trajkovski dalla distanza: Vicario si oppone con il petto ma non riesce a trattenere

6’ ˗ Sforbiciata di Modolo ad allontanare la minaccia dalla sua area di rigore

5’ ˗ Litteri, rientrato, conquista un calcio di punizione che permette ai suoi di rifiatare dopo il forcing offensivo dei padroni di casa

3’ ˗ Litteri rimane a terra dopo uno scontro con un avversario, nel cerchio di centrocampo

2’ ˗ Occasione Palermo. Nestorovski controlla bene e tira con il destro, da fuori area, ma la sua conclusione smorzata si perde sul fondo

2’ ˗ Stop e tiro di Haas dalla distanza: palla alta, e non di poco, sopra la traversa

1’ ˗ Sugli sviluppi di un cross interessante di Aleesami, Puskas viene anticipato di un soffio da Modolo che riesce ad allontanare la minaccia

1′ – Pezzuto fischia l’inizio della seconda frazione: nessun cambio

SINTESI PRIMO TEMPO: La prima frazione inizia, come da pronostico, con la squadra di casa che prova a organizzare la manovra offensiva con ordine e le occasioni create da Capitan Nestorovski, il più pericoloso dei suoi, ne sono la testimonianza evidente. Il Venezia non riesce a ripartire, salvo qualche sporadica folata offensiva, e il Palermo ne approfitta per creare occasioni su occasioni, spesso imprecise ma comunque pericolose. La potenza di fuoco del reparto avanzato di Stellone non manca di presidiare con costanza e assiduità la metà campo avversaria, ma la retroguardia di Zenga si difende in maniera egregia. Intorno a metà frazione, il Venezia prova ad affacciarsi in avanti, rischiando di passare in vantaggio con un tentativo di “suicidio” di Aleesami, che indirizza il pallone vicino al suo palo. Nei minuti restanti, si ripete il copione dei primi minuti: la qualità del Palermo contro la solidità e compattezza della retroguardia veneta, che mantiene il risultato sullo 0˗0, nonostante l’occasione colossale capitata a Jajalo sul finire di frazione

47’ ˗ Finisce qui il primo tempo: 0˗0

46’ ˗ Trajkovski tenta la penetrazione autonoma ma cade sul più bello, vanificando la ghiotta occasione

45’ ˗ Assegnato 1’ di recupero

44’ ˗ Occasione Palermo. La più grande opportunità arriva sul finale di tempo: Jajalo riceve palla dal limite e, da posizione leggermente defilata, lascia partire un destro di potenza e precisione terrificanti, respinti da un intervento provvidenziale in tuffo di Vicario

43’ ˗ La troppa fretta di Nestorovski nel battere la rimessa laterale lo punisce con un errore goffo che impone all’arbitro di fischiare il cambio rimessa

40’ ˗ Conclusione un po’ troppo forzata di Jajalo: conclusione sbilenca che si perde sul fondo, ben lontana dal palo alla sinistra di Vicario

39’ ˗ Ennesimo calcio di punizione sprecato dagli uomini di Stellone: pallone troppo sul portiere

37’ ˗ Nestorovski si disinteressa completamente del pallone, andando a cercare soltanto il contatto con il difensore: calcio di punizione battuto da Vicario

36’ ˗ Sugli sviluppi di un calcio di punizione sempre battuto da Garofalo, la traiettoria attraversa tutta l’area senza essere deviata da nessuno, per poi terminare sul fondo

35’ ˗ Nestorovski cade all’interno dell’area di rigore, lamentando una trattenuta, ma l’arbitro fischia il fallo contro, per tocco con il braccio

34’ ˗ Rapido, preciso ma anche rischioso giro palla del Palermo tra centrocampo e difesa

32’ ˗ Bruscagin commette fallo nei pressi dell’area di rigore avversaria, imponendo all’arbitro un fischio evitabile

31’ ˗ Cross completamente telefonato di Suciu verso l’area di rigore rosanero, conquistato da Brignoli senza troppi problemi

28’ ˗ Sugli sviluppi del calcio di punizione, il pallone viene respinto fuori area, per poi essere raccolto da Aleesami che con un tiro decisamente velleitario colpisce Modolo

27’ ˗ Salvi conquista un preziosissimo calcio di punizione nei pressi dell’area di rigore neroverde, da posizione leggermente defilata

26’ ˗ Cross di prima intenzione di Aleesami che finisce direttamente sulla fascia opposta, regalando la rimessa laterale agli avversari

24’ ˗ Occasione Venezia. Aleesami, su un cross apparentemente innocuo dalla fascia sinistra, mette in calcio d’angolo con relativa calma ma rischiando tantissimo, dal momento che il pallone scorre piuttosto vicino al palo

23’ ˗ Il Venezia si riaffaccia in avanti conquistando un calcio d’angolo prezioso

22’ ˗ La progressione di Di Mariano prende velocità e Haas non può far altro che arrestarla con un fallo: calcio di punizione a poca distanza dal limite dell’area

20’ ˗ Occasione Palermo. Jajalo si coordina bene da distanza importante: il risultato è una conclusione insidiosa che, però, finisce alta sopra l’incrocio dei pali

19’ ˗ Occasione Palermo. Azione ben orchestrata da parte dei padroni di casa all’altezza del limite dell’area. Dopo una serie di carambole, il pallone finisce ad Haas sull’out di destra: il suo tiro viene bloccato a terra da Vicario

18’ ˗ Struna tenta il lancio lungo smarcante, trovando soltanto la respinta di Modolo di testa

17’ ˗ Occasione Palermo. Trajkovski prende palla e si accentra al limite dell’area: il suo tiro viene deviato da un difensore e il Palermo guadagno un angolo

16’ ˗ Buon dribbling di Garofalo in uscita che, però, non trova il compagno Di Mariano, permettendo ai padroni di casa di ripartire

14’ ˗ Brutto contrasto tra Litteri e Struna a centrocampo: il palermitano rimane a terra dolorante alla spalla sinistra

13’ ˗ Fallo in salto fischiato a Puscas in area di rigore: calcio di punizione per il Venezia

12’ ˗ Occasione Palermo. Straordinaria conclusione di Nestorovski in rovesciata, dopo l’assist di Fiordilino, che si perde sul fondo, dopo aver sfiorato il palo

11’ ˗ Sugli sviluppi della punizione battuta da Garofalo, il pallone sfila oltre la linea di fondo, dopo il fischio di Pezzuto a interrompere il gioco per un fallo di Schiavone su Bellusci

9’ ˗ Arriva il primo cartellino giallo del match: Salvi, reo di aver nuovamente ostacolato la discesa di un avversario in fascia

8’ ˗ Fiordilino prova a raccogliere una palla vagante nei pressi dell’area di rigore lagunare ma il suo tiro si conclude altissimo sopra la traversa

8’ ˗ Puscas va a riprendersi il pallone precedentemente perso, infiammando il pubblico

6’ ˗ Bentivoglio sgambettato nei pressi del cerchio di centrocampo: Salvi rischia l’ammonizione ma l’arbitro lo grazia

5’ ˗ Jajalo prova ad accelerare la falcata ma la sua penetrazione viene arrestata dal muro della difesa lagunare

3’ ˗ Occasione Palermo. La prima conclusione dell’incontro capita sui piedi del Capitano Nestorovski, abile a fermare il pallone con il petto al limite dell’area, per poi calciare con forza verso la porta difesa da Vicario ma la conclusione finisce alta sopra la traversa

2’ ˗ Nestorovski guadagna un’interessante rimessa laterale nei pressi della bandierina

1’ ˗ Buon giro palla del Palermo che cerca di prendere il pallino del gioco

1’ ˗ Pezzuto fischia l’inizio del match: è la squadra ospite a battere il primo pallone

Palermo e Venezia sono scese in campo e sono pronte a dare inizio al match, valido come primo anticipo della nona giornata di Serie B, davanti a un pubblico decisamente non delle grandi occasioni


Palermo-Venezia: formazioni ufficiali

Palermo (4-3-1-2): Brignoli, Salvi,  Bellusci, Struna, Aleesami, Haas, Jajalo, Fiordilino, Trajkovski, Puscas, Nestorovski.

Venezia (4-3-3): Vicario, Bruscagin, Modolo, Domizzi, Garofalo, Schiavone, Bentivoglio, Suciu, Falzerano, Litteri, Di Mariano.


Palermo-Venezia: probabili formazioni e pre-partita

Qui Palermo. Durante la conferenza stampa pre partita, il tecnico Stellone ha dichiarato la volontà di affidarsi al turnover in occasione della partita contro il Venezia. Con Chocev, Ingegneri, Alastra, Lo Faso ed Embalo ancora ai box, Stellone pare intenzionato a riproporre il 4˗3˗1˗2 con il trio d’attacco composto da Trajkovski, Nestorovski e Puscas. Con Brignoli confermato in porta, spazio a Salvi, Bellusci, Struna e Aleesami in difesa e il terzetto di centrocampo composto da Haas, Jajalo e Fiordilino.

Qui Venezia. L’incontro con il Palermo non potrà che portare alla mente il ricordo agrodolce del passato di Walter Zenga sulla panchina siciliana. Con ogni probabilità, il tecnico continuerà a puntare sul 4˗3˗3 visto contro il Verona. Con Andjelkovic squalificato in difesa, restano da sciogliere gli ultimi ballottaggi: Bruscagin˗Zampano e Geijo˗Litteri.

Palermo (4-3-1-2): Brignoli; Salvi, Bellusci, Struna, Aleesami; Haas, Jajalo, Fiordilino; Trajkovski; Puscas, Nestorovski. Allenatore: Stellone

Venezia (4-3-3): Vicario; Bruscagin, Modolo, Domizzi, Garofalo; Bentivoglio, Schiavone, Falzerano; Citro, Litteri, Di Mariano. Allenatore: Zenga


Palermo-Venezia: precedenti

Quello che andrà in scena allo stadio “Renzo Barbera” tra Palermo e Venezia sarà l’incontro numero 49, a dimostrazione della ricca storia calcistica che le contraddistingue. Il bilancio totale, tra casa e trasferta e tra le diverse categorie, pende a favore dei rosanero con 20 vittorie, 14 sono i pareggi e 14 i successi dei lagunari. L’ultimo confronto, in ordine di tempo, risale allo scorso giugno in occasione dei playoff: i rosanero riuscirono a prevalere, grazie all’autorete siglata da Domizzi, e a raggiungere la finale playoff. L’ultimo confronto in campionato è stato, invece, quello disputatosi ad aprile, a campi invertiti: in quella circostanza, gli uomini guidati da Inzaghi annichilirono gli avversari con un netto 3˗0. Al dicembre dello scorso anno, infine, risale l’ultimo incontro di Serie B, conclusosi con un pareggio a reti inviolate.


Palermo-Venezia: arbitro

Sarà Ivano Pezzuto l’arbitro designato a dirigere il primo anticipo della nona giornata del campionato Serie BKT 2018-2019 tra Palermo e Venezia in programma allo Stadio “Renzo Barbera”. Per il direttore di gara ˗ originario di Lecce, classe ’84 e impiegato di professione ˗ sarà la gara numero cinque in stagione, dopo aver diretto il match tra Torino e Frosinone in Serie A, il Crotone in Coppa Italia e tre partite di Serie B: Brescia˗Perugia, Benevento˗Salernitana e Ascoli˗Cremonese. Per l’occasione, il fischietto pugliese sarà coadiuvato dagli assistenti Formato e Schirru, mentre il quarto uomo sarà Clerico.


Palermo-Venezia Streaming: dove vederla in tv

Palermo-Venezia sarà trasmessa a partire dalle ore 21 in diretta streaming per pcsmartphonetabletsmart tv e console su tutti i device compatibili tramite app DAZN, gratuitamente per gli abbonati Mediaset Premium e a pagamento per quelli Sky Sport (anche in tv attraverso decoder Sky Q per tutti coloro che hanno acquistato il ticket aggiuntivo), ma sempre tramite app DAZNclicca qui per abbonarti gratis per un mese a DAZN.