Parma, Faggiano: «Troppe contraddizioni sulla ripresa ma noi siamo pronti»

© foto www.imagephotoagency.it

Il direttore sportivo del Parma, Daniele Faggiano, ha fatto il punto della situazione in casa ducale e non solo

Daniele Faggiano, direttore sportivo del Parma, ha parlato a Radio Punto Nuovo dicendo la sua sulle polemiche delle ultime ore che riguardano il nuovo protocollo per la ripartenza del calcio italiano. Ecco le sue dichiarazioni.

PARMA PRONTO – «Noi siamo pronti. Non contesto le altre squadre ma forse noi siamo stati più pronti. Ora siamo in attesa delle decisioni. Forse siamo stati troppo bravi nel rispettare il protocollo pur non essendo d’accordo al 100%. Tutti hanno lavorato per rispettarlo e poi all’ultimo è cambiato tutto, come sempre».

QUARANTENA – «Deve essere il solo giocatore che contrae il virus ad andare in quarantena, non ci possono andare tutti, perché questo vuol dire non giocare. Bisogna fare come in Inghilterra e in Germania».

LA CRITICA – «Ci sono state tante contraddizioni, hanno aperto i parchi senza pensare che 25 giocatori potessero andare ad allenarsi in un parco, ma gli hanno impedito di farlo individualmente in un centro sportivo. C’è un po’ di confusione. E’ semplice parlare male della politica ma, da cittadino, è anche la più sbagliata».