Parma, Ghirardi: «Leonardi e Donadoni meritano una big. Cassano…»

© foto www.imagephotoagency.it

CALCIOMERCATO PARMA GHIRARDI – Intervenuto ai microfoni di “Radio Anch’io Sport”, il presidente del Parma ha parlato del buon momento che sta attraversando la squadra crociata: «Stiamo facendo un grande campionato e ne siamo contenti. Stiamo crescendo anno dopo anno, come avevamo programmato, ma quest’anno stiamo facendo qualcosa di eccezionale. Sarà difficile ripetere gli anni di Nevio Scala, ma io mi sono ispirato al suo calcio, perché sono partiti dalla Serie B e poi hanno rilanciato giocatori e lanciato giovani con risorse importanti. Forse a Parma si può ripetere questo percorso, forse magari senza tutti quei successi, considerando le difficoltà economiche», ha dichiarato Tommaso Ghirardi.

LE RISORSE – Il patron ducale ha parlato poi in ottica mercato: «Ho la fortuna di avere una famiglia che mi ha fatto prendere sin da giovane decisioni imprenditoriali. Ho commesso tanti errori, ma ho avuto la possibilità di imparare e sono cresciuto. Mercato? Io sono orgoglioso che ci siano delle realtà importanti interessate ai nostri gioielli. La mia risorsa più importante è Leonardi, con cui sto discutendo il rinnovo. E’ un peccato che non vada in grandi club, ma sono contento che resti qui. Donadoni? L’altra anima portante è lui, che sta dando equilibrio e crescita alla squadra. Ha ancora un anno di contratto, ma io rinnoverei per altri 4-5 anni, ma non posso tarpargli le ali, perché ha giustamente ambizioni per arrivare ad alti livelli. Farò di tutto per trattenerlo, ma se arriva un grande club devo dargli quella possibilità. Cassano? C’è stata qualche incomprensione, perché ha ricevuto delle telefonate che lo hanno scosso, essendo legato a Genova e alla Sampdoria, però qui ha capito i nostri valori e adesso lo sento parlare di restare a lungo qui. E’ un campione che deve condividere a pieno le scelte. Nessuno lo forzerà a restare, ma può restare fino a quando vuole».

EUROPA – Ghirardi poi ha chiosato parlando dell’obiettivo Europa League: «Vogliamo provarci, credo che ce la vedremo con la Lazio, che ci sta inseguendo in maniera pericolosa. Parliamo di grandi realtà, ma noi ci crediamo e ci proveremo, sperando di realizzare qualcosa di importante».