Protocollo FIGC, Legrottaglie: «Non possono impedirci di tornare a casa»

Legrottaglie
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Pescara Legrottaglie ha commentato la ripresa della Serie B e il protocollo stilato dalla FIGC

Nicola Legrottaglie ha parlato dell’eventuale ripresa della Serie B ai microfoni del Messaggero: «Siamo in un momento di confusione, nessuno sa con certezza quali saranno le date. Dalla riunione verrà fuori il decreto, e da lì inizieremo ad allenarci. Ma qui c’è gente che non ha potuto tornare a casa. Io non vedo mio figlio per rispettare il decreto, mentre ho visto che altri hanno potuto prendere un aereo e andare via. Qualcosa non funziona: le regole dovevano essere uguali per tutti».

«Protocollo FIGC? Capisco che dobbiamo riprendere e che dobbiamo dare speranza a tutti. Ma a certe condizioni è devastante. Tenerci lì senza andare mai a casa è un paradosso. Almeno di tornare a dormire a casa dovranno concedercelo. Durante il giorno non avremo contatti con nessuno: allenamenti, pranzo e cena insieme, ma poi dev’esserci un minimo di libertà. Metteremo le mascherine, faremo controlli sistematici, ma la vita dovrà essere normale», ha concluso il tecnico del Pescara.