Roma, rinnovo Zaniolo: primo no giallorosso, la Juventus resta in agguato

Roma, rinnovo Zaniolo: primo no giallorosso, la Juventus resta in agguato
© foto www.imagephotoagency.it

Muro della Roma alla richiesta dell’entourage di Nicolò Zaniolo di aumento dell’ingaggio fino a 2,5 milioni di euro per il rinnovo: la Juventus resta spettatrice interessata

Nicolò Zaniolo e la Roma non sono più tanto vicini: il giovane fantasista giallorosso, esploso in questa stagione con Eusebio Di Francesco in panchina, non sembrerebbe aver trovato ancora la giusta sintonia con il nuovo tecnico, Claudio Ranieri. Rimasto in panchina a inizio partita contro l’Inter settimana scorsa, Zaniolo è entrato solo a gara in corso nel ruolo di esterno destro: come trequartista, ruolo nel quale da inizio stagione aveva dato il meglio di sé, ha invece giocato Lorenzo Pellegrini, uno dei giocatori su cui Ranieri pare fare maggiore affidamento. Il mancato feeling con il nuovo modulo tattico romanista, potrebbe incidere per l’ex nerazzurro anche sulla questione del rinnovo che ormai da settimane si protrae senza ancora una soluzione: sullo sfondo resta il grosso interesse per lui da parte della Juventus.

Come riferito stamane dal Corriere della Sera la richiesta da parte dell’agente di Zaniolo, Claudio Vigorelli, sarebbe quella di un ingaggio da 2,5 milioni di euro netti a stagione o almeno 2 milioni netti più bonus facili tanto da arrivare comunque ad una cifra maggiore. Attualmente lo stipendio del centrocampista (300mila euro a stagione più bonus fino ad arrivare al massimo a 700mila) è il più basso della rosa della Roma: l’intenzione giallorossa è sì quella di prolungare fino al 2024 (l’accordo attuale scade nel 2023), ma a cifre inizialmente più basse di quelle richieste tanto da arrivare poi gradualmente ad un ingaggio da big. Insomma, tra Zaniolo e la Roma ad oggi non ci sarebbe accordo sul rinnovo, mentre la Juventus, che già avrebbe presentato una prima offerta, scalda i motori in attesa dell’estate.