Il risorgimento fiorentino: Pioli a caccia del record

pioli
© foto www.imagephotoagency.it

La Fiorentina di Stefano Pioli, nelle ultime giornate di campionato, sta garantendo un rendimento davvero da alta classifica

La Fiorentina allenata da Stefano Pioli è orfana del suo Capitano da inizio mese, una tragedia, quella della morte di Davide Astori, che ha scosso l’ambiente gigliato che, però, ha anche trovato la forza di ricompattarsi e giocare come non aveva mai fatto prima da qualche anno a questa parte. Più che la tecnica e la tattica, è il caso di dirlo, la Viola vince col cuore per onorare la memoria del suo Capitano. E’ accaduto infatti contro Benevento e Torino, 2 vittorie arrivate dopo l’addio di Astori, che, invece, c’era nel successo ai danni del Chievo Verona.

In tutto fanno 3 vittorie di seguito, con la possibilità concreta che arrivi la quarta. La prossima giornata, infatti, vedrà la Viola opporsi al Crotone allo stadio Artemio Franchi di Firenze. La Fiorentina non vince 4 partite di seguito in campionato dal lontano ottobre 2015, quando sulla panchina del club gigliato sedeva il portoghese Paulo Sousa che battè Genoa, Carpi, Bologna ed Inter. Era un’altra Fiorentina quella, c’erano ancora Borja Valero, Federico Bernardeschi e Nikola Kalinic. Questa però è diversa, perchè gioca in dodici: attraversata da un’aurea che non appartiene alla nostra dimensione terrena.