Connettiti con noi

Hanno Detto

Roma Ajax, Candela: «Giallorossi più forti, semifinale in cassaforte»

Pubblicato

su

Candela

L’ex giallorosso Vincent Candela ha parlato di Roma-Ajax, vedendo favorita la squadra di Fonseca

L’ultimo Roma-Ajax si è giocato nel 2003 in Champions League e in campo tra i giallorossi c’era anche Vincent Candela. E l’ex centrocampista, in una intervista a La Gazzetta dello Sport, ha raccontato quella partita del passato e ha puntato tutto sulla squadra di Fonseca.

2003 – «Certo, potevamo vincerla, ci fu anche un gran parata di Lobont (poi alla Roma dal 2009 al 2018, ndr) su di una mia punizione. Avevamo sbagliato gara all’andata, il che aumentò il rammarico finale. Ma quello era un Ajax stellare, in campo aveva gente del calibro di Ibrahimovic, Chivu, Van der Meyde, Maxwell e Van der Vaart. Una squadra più forte di quella attuale, mentre a noi quella sera ci mancò anche Batistuta. Un’assenza pesantissima». 

PASSAGGIO DEL TURNO – «Io ero fiducioso già prima dell’andata, quando dissi che la Roma si sarebbe qualificata al 90%. Adesso, dopo la vittoria di Amsterdam, la percentuale sale addirittura al 99%. La Roma è più forte dell’Ajax, per essere eliminata deve suicidarsi da so- la. È vero, mancherà Spinazzola, ma Fonseca ha una linea difensiva che mi piace molto». 

UNITED FAVORITO – «Assolutamente no, nelle due partite la Roma se la gioca con tutte, anche con lo United. A patto di non avere defezioni…».