Roma, Camiglieri: “Ripartiamo dallo stadio”

© foto www.imagephotoagency.it

Tullio Camiglieri, portavoce del neoproprietario della Roma Thomas DiBenedetto, svela i progetti i futuri per riportare in alto il club giallorosso: “Con questo investimento Roma può puntare a essere una squadra che esca dai confini cittadini per competere a livello internazionale su più fronti. Questa è una scommessa che viene inseguita da tempo da questo gruppo di imprenditori. Il tempo dirà  quanto ci vorrà  per raggiungere tali obiettivi mala volontà  è questa”.

UNO STADIO PER TUTTI I GIORNI – Lo afferma Tullio Camiglieri, portavoce del neoproprietario della Roma Thomas Di Benedetto, intervenuto a Radio Anch’io Lo Sport su Radiouno. “Parliamo di investitori italo-americani e già  questo è importante e inoltre hanno una presenza importante nello sport professionistico. Si può guadagnare? Il discorso cambierebbe se si parlasse in maniera importante degli stadi. Possiamo continuare ad avere impianti aperti solo 90′ a settimana? Si devono evitare speculazioni chiedendo aree edificabili e fare dello stadio un qualcosa che serva alla collettività “.

VERSO LA RICAPITALIZZAZIONE – La cordata di imprenditori statunitensi guidata dal patron dei Boston Red Sox Thomas DiBenedetto ha acquistato la Roma “?a prezzi di saldo’, con un primo finanziamento di circa 40 milioni e una successiva, probabile, ricapitalizzazione. “Stiamo parlando di una società  quotata in borsa e su questo preferirei con esprimermi. Aspettiamo che le autorità  di garanzia e di controllo si esprimano in maniera. La gran parte delle nostre squadre di calcio hanno le gambe dei calciatori come fonte di ricavo, quindi ci vogliono anche fonti certe, che permettano di potere attivare ulteriori investimenti”.

IL MERCATO PUO’ ATTENDERE – Camiglieri non vuole commentare i nomi che sono stati fatti in questo periodo (come quelli di Baldini e Sabatini) per comporre l’organigramma operativo “Ci avviamo verso il calciomercato in cui i colleghi devono arrampicarsi sugli specchi. In questo momento siamo in attesa delle autorizzazioni e gli imprenditori non operano ancora come proprietari della Roma. A tutt’oggi il presidente è Rosella Sensi. Siamo in ritardo? Noi dobbiamo tentare di separare l’acquisizione di un’azienda con la squadra, oggi siamo nella necessità  di dovere fare alcuni passi a tutela di tutti. Nel bene o nel male siamo in borsa e dobbiamo stare ad alcune regole, quindi i tempi sono dettati”. Lotito ha già  lanciato qualche battuta nei confronti della nuova proprietà : “E’ interessante che abbia una visione strategica chiara e definita”.

Fonte: Eurosport