Roma – Torino 4-1: pagelle e tabellino

paredes roma
© foto www.imagephotoagency.it

Roma – Torino, Serie A 2016/2017, 25a giornata: formazioni ufficiali, pagelle, risultato, tabellino e sintesi, probabili formazioni ed info streaming gratis

RomaTorino 4-1, all’Olimpico decidono le firme di Dzeko, Salah, Paredes e Nainggolan. Di Maxi Lopez la rete della bandiera granata. Gli uomini di Spalletti hanno immediatamente chiarito i contorni della contesa, indirizzandola sin dalle prime battute sui binari giallorossi. A spese di un Torino che, a fronte di una discreta ambizione offensiva, lascia oggettivamente troppo in chiave di equilibrio e tenuta difensiva. La Roma risponde così alle vittorie di Juventus e Napoli – rispettivamente contro Palermo e Chievo Verona – e lascia invariate le distanze in alta classifica.

Roma – Torino 4-1: pagelle e tabellino

ROMA (3-4-2-1) – Szczesny 6; Manolas 6.5 (al 73’ Vermaelen 5.5), Fazio 6, Jesus 6; Bruno Peres 6.5, Strootman 6.5 (all’82’ Totti 6), Paredes 7.5, Emerson 6.5; Nainggolan 7, Salah 7; Dzeko 6.5 (all’89’ Perotti s.v.). In panchina: Alisson, Lobont, Rudiger, Mario Rui, Grenier, De Rossi, Gerson, El Shaarawy. Allenatore: Luciano Spalletti

TORINO (4-3-3) – Hart 5; Zappacosta 5.5, De Silvestri 5, Moretti 5, Barreca 5; Benassi 5.5 (al 70’ Boyè s.v.), Lukic 6.5, Baselli 5.5; Iago Falque 5 (al 58’ Iturbe 5.5), Belotti 5, Ljajic 5 (al 79’ Lopez 6.5). In panchina: Padelli, Castan, Molinaro, Ajeti, Rossettini, Acquah, Gustafson, Valdifiori. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

ROMA – IL MIGLIORE

Paredes 7.5: Prima la prestazione: di carattere totale, dimostra ampiamente di non far rimpiangere i titolari e che avrebbe meritato un minutaggio maggiore. Ma le logiche di una grande squadra alle volte impongono che qualcuno paghi più di altri in termini di impiego. Poi il gol meraviglioso con cui chiude definitivamente la contesa dell’Olimpico: un missile terra-aria che brilla per potenza impressa alla conclusione e coordinazione, quella necessaria per far sì che il pallone non si elevi. Soluzione magistrale.

ROMA – IL PEGGIORE

Vermalen 5.5: Entra in campo nel finale e fa in tempo a tenere in gioco Maxi Lopez in occasione della rete della bandiera granata: non sale con la giusta tempistica e permette all’attaccante argentino di scappare alle spalle del connazionale Fazio e firmare una rete che poco vale in termini di contesa, ma di buona fattura complessiva.

TORINO – IL MIGLIORE

Lukic 6.5: Nel mediocre primo tempo del Torino è l’unico a superare la sufficienza: presente in fase di interdizione con un paio di recuperi a tutto campo, in fase attiva prova a rilanciare l’azione con rapidità. Ha un ottimo senso della posizione e padronanza dei fondamentali, come dimostrato nella conclusione volante al termine della prima frazione: il serbo, classe ’96, può crescere e rivelarsi un prospetto di ottima fattura.

TORINO – IL PEGGIORE

Barreca 5: E’ un giudizio che va complessivamente rifilato all’intero pacchetto difensivo granata: la sensazione forte per questo Torino – nell’intera stagione e non soltanto stasera all’Olimpico contro la seconda forza della classifica di Serie A – è quella di una continua precarietà non appena attaccato. Oggi l’esterno di Mihajlovic va in grande affanno: regala di fatto l’assist del 2-0 a Salah, fatica oltremodo a contenere la verve dell’attaccante egiziano, poco presente anche in fase di spinta.

Roma – Torino: cronaca e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Ripresa che non ha tantissimo da raccontare, con l’esito della gara già parzialmente scritto nei primi quarantacinque minuti: c’è tempo però per la gemma di Paredes, una soluzione magistrale che lascia incantato l’intero Olimpico. Il Torino neanche ha provato a cambiare marcia: differenziale di equilibrio troppo evidente per impensierire una Roma palesemente più strutturata. Tardiva la bella rete di Maxi Lopez, chiude il poker il solito immancabile Nainggolan.

48′ – Risultato finale: Roma-Torino 4-1!

46′ – POKER ROMA: assist di capitan Totti e settimo gol stagionale di Nainggolan, che calcia con gran potenza e non lascia scampo ad Hart

45′ – Ci prova Boyè: buona soluzione ma Szczesny para agevolmente. Tre i minuti di recupero

40′ – GOL TORINO – Vermaelen tiene in gioco Lopez che scappa dietro la schiena di Fazio e con un bel diagonale fa centro lasciando fermo Szczesny

38′ – Gran palla di Salah per Totti che calcia di prima intenzione: bella soluzione ma imprecisa

34′ – Sostituzione Torino: Lopez per Ljajic

32′ – Roma vicina al quarto gol: fa tutto Dzeko ma calcia alto, ancora una volta un tantino egoista nella scelta finale

28′ – Sostituzione Roma: Vermaelen per Manolas

27′ – Ci prova anche Fazio: il suo colpo di testa termina tra le braccia di Hart

25′ – Sostituzione Torino: Boyè per Benassi

25′ – Sinistro deviato di Barreca: prestazione negativa quest’oggi per l’esterno granata

24′ – Roma vicina al poker: Strootman in profondità per Salah, l’egiziano prova ad uncinare ma è chiuso dal recupero della difesa granata

20′ – TRIS ROMA – Esecuzione magistrale di Paredes che calcia con impressionante potenza e coordinazione, tanto da evitare che il pallone si impenni. Missile terra-aria che chiude la contesa dell’Olimpico

19 – Prova ad iscriversi alla gara Belotti, ma la conclusione è troppo debole per impensierire Szczesny

18′ – Buono spunto del subentrato Iturbe: primo dribbling su Jesus, poi salva Nainggolan

15′ – Anticipo di Peres e scarico su Salah che conclude l’azione, si immola Moretti ed evita il tris

13′ – Sostituzione Torino: Iturbe per Iago Falque, entrambi ex della gara

10′ – Gran prestazione di Lukic: altro inserimento in piena area giallorossa e servizio per Benassi che arriva con un attimo di ritardo all’impatto con la palla

7′ – Errore in uscita del Torino, stavolta Dzeko è sprecone: vanifica il tre contro due e calcia alle stelle

6′ – Cross di Paredes per Dzeko che controlla alla perfezione e calcia con tempismo di sinistro, manca la necessaria precisione

5′ – Gran palla di Baselli per l’inserimento di Lukic, provvidenziale la chiusura di Fazio

4′ – Anticipo di Moretti su Dzeko pronto a girare verso la porta di Hart con un colpo di testa

1′ – Si riparte senza sostituzioni: via al secondo tempo di Roma-Torino

SINTESI PRIMO TEMPO – Frazione di gara oggettivamente a senso unico: la Roma mette la contesa immediatamente sui suoi binari, sbloccando la gara con i suoi attaccanti e controllando poi le operazioni senza particolari sofferenze. Per il Torino la musica è immutata: con questa fragilità difensiva è alquanto complesso ipotizzare scenari differenti, la squadra di Mihajlovic non appena attaccata dà una sensazione di assoluta debolezza e precarietà.

45′ – Si va all’intervallo senza recupero: Roma-Torino 2-0

44′ – Benassi riceve da Ljajic ma si fa anticipare al momento della battuta, peraltro da ottima posizione, dopo pochi istanti ancora occasione per Benassi che non trova l’impatto con il pallone e viene recuperato da Peres

40′ – Lukic, il migliore dei suoi finora, calcia al volo sugli sviluppi di un corner: conclusione ambiziosa che esce di poco

36′ – Il Torino pasticcia in disimpegno e ne approfitta Paredes per calciare: trova potenza ma non precisione

35′ – Dopo una buona iniziativa Ljajic manca ancora il tempo utile per servire il ben appostato Belotti

28′ – Conclusione di Nainggolan che si spegne a lato della porta granata

26′ – Ora la Roma gestisce le operazioni, controllando agevolmente i ritmi della gara

21′ – Il Torino prova a rifiatare: break e conclusione di Benassi, palla alle stelle

20′ – Salah scappa a Barreca, punta Moretti e calcia a giro sul palo opposto: legno!

17′ – RADDOPPIO ROMA: cross di Strootman per Dzeko che si scontra con un difensore, la palla capita fortuitamente sui piedi di Salah che calcia con gran potenza e batte imparabilmente Hart

15′ – Ci riprova Dzeko da posizione defilata: nulla di fatto

14′ – Iniziativa dell’ex Ljajic: passa a sinistra ma nello scarico trova l’opposizione di Paredes

12′ – Roma già vicina al raddoppio: il belga stavolta si mette in proprio, il suo rasoterra è controllato dall’estremo difensore avversario

10′ – VANTAGGIO ROMA: Nainggolan scarica su Dzeko che si accentra e calcia con potenza dal limite dell’area, trafiggendo un non impeccabile Hart

7′ – Buona partenza del Torino sul piano del ritmo e dell’ambizione

4′ – Chance per Juan Jesus sugli sviluppi di un corner: manca precisione

2′ – Benassi scappa ad Emerson e crossa perfettamente verso il centro dell’area di rigore, Belotti manca l’impatto

1′ – Fischio d’inizio: via a Roma-Torino

Roma – Torino: formazioni ufficiali

Due modifiche in casa Roma: Jesus in campo al posto di Rudiger, così come Paredes per De Rossi. Novità anche in casa Torino: sarà De Silvestri a giocare al centro della difesa con Moretti.

ROMA (3-4-2-1) – Szczesny; Manolas, Fazio, Jesus; Bruno Peres, Strootman, Paredes, Emerson; Nainggolan, Salah; Dzeko. In panchina: Alisson, Lobont, Rudiger, Mario Rui, Vermaelen, Grenier, De Rossi, Gerson, Perotti, El Shaarawy, Totti. Allenatore: Luciano Spalletti

TORINO (4-3-3) – Hart; Zappacosta, De Silvestri, Moretti, Barreca; Benassi, Lukic, Baselli; Iago Falque, Belotti, Ljajic. In panchina: Padelli, Castan, Molinaro, De Silvestri, Rossettini, Acquah, Gustafson, Valdifiori, Iturbe, Boyé, Maxi Lopez. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Roma – Torino: probabili formazioni e pre-partita

TORINO, BELOTTI: “E’ merito delle rispettive squadre se io e Dzeko stiamo segnando così tanto, la Roma è una squadra forte e dobbiamo stare concentrati per tutta la partita, limitando un centravanti così forte anche di testa”.

ROMA, PAREDES: “Oggi non possiamo sbagliare contro il Torino, altrimenti la Juventus si allontana troppo. Il nostro destino è quello di vincerle tutte, facciamo il meglio per portare a casa il maggior numero di punti possibili”.

Roma esaltata dalla splendida vittoria ottenuta in quel di Villarreal, in occasione dell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League: uno 0-4 rifilato alla difesa meno battuta della Liga, volano per il prosieguo della stagione. A partire dalla sfida odierna: quella di campionato contro un Torino che vorrà ben figurare all’Olimpico per invertire una tendenza certamente non all’altezza delle aspettative iniziali. La Roma però è chiamata a rispondere alla vittoria della Juventus nell’anticipo dello scorso venerdì contro il Palermo, se l’obiettivo è quello di tenere in vita il campionato.

Spalletti oramai si affida al suo consolidato 3-4-2-1: praticamente certo il rientro di Salah nell’undici titolare, ne fa le spese El Shaarawy che si accomoda in panchina. Mihajlovic potrebbe confermare Ajeti al centro della difesa, in tandem con Moretti.

ROMA (3-4-2-1) – Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas; Bruno Peres, Strootman, De Rossi, Emerson; Nainggolan, Salah; Dzeko. In panchina: Alisson, Lobont, Juan Jesus, Mario Rui, Vermaelen, Grenier, Paredes, Gerson, Perotti, El Shaarawy, Totti. Allenatore: Luciano Spalletti
TORINO (4-3-3) – Hart; Zappacosta, De Silvestri, Moretti, Barreca; Benassi, Lukic, Baselli; Iago Falque, Belotti, Ljajic. In panchina: Padelli, Castan, Molinaro, Ajeti, Rossettini, Acquah, Gustafson, Valdifiori, Iturbe, Boyé, Maxi Lopez. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Roma – Torino Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 18 in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Super Calcio e Sky Calcio 2 e in digitale terrestre su quelle di Premium Sport, oltre che in streaming su app iOSAndroid e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Premium Play Sky Go.