Russia-Arabia Saudita 5-0, Mondiali 2018: pagelle e tabellino

dzyuba russia-arabia saudita mondiali 2018
© foto www.imagephotoagency.it

Russia-Arabia Saudita, gruppo A Mondiale Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Finisce con il netto punteggio di 5˗0 la partita inaugurale dei Mondiali di Russia 2018. L’Arabia Saudita esce con le ossa decisamente rotte da questa sfida, merito di una selezione, quella allenata da Cherchesov, apparsa sugli scudi fin dai primi minuti. Gli uomini allenati da Pizzi sembrano un’autentica vittima sacrificale, anche a causa di una prova sottotono che evidenzia la loro scarsa qualità tecnico˗tattica. D’altro canto, quella espressa da Golovin e compagni è stata qualcosa di davvero impeccabile, pressante e volitiva nella quasi totale durata dell’incontro. Parte certamente con il piglio giusto il cammino dei padroni di casa che dovevano approfittare del turno favorevole per allungare e non hanno disatteso i pronostici, in attesa della sfida tra Egitto e Uruguay di domani. Buona la prova di Golovin, seguito dalla Juventus, così come quella a tratti eccezionale di Cheryshev, vero mattatore di serata

Russia-Arabia Saudita 5-0: tabellino

Marcatori: 12′ pt, Gazinskiy (R); 43′ pt, 46′ st, Cheryshev (R); 26′ st, Dzyuba (R); 49′ st, Golovin (R)

Russia (4-2-3-1): Akinfeev 6; Fernandes 6.5, Kutepov 6, Ignashevich 6.5, Zhirkov 6; Gazinskiy 6.5, Zobnin 6; Samedov 6 (19′ st, Kuziaev 6), Dzagoev 6 (23′ pt, Cheryshev 7.5), Golovin 7; Smolov 6.5 (25′ st, Dzyuba 7). CT: Cherchesov

Arabia Saudita (4-2-3-1): Al-Mayouf 4.5; Al-Burayk 6, Omar Hawsawi 5, Osama Hawsawi 5, Al-Shahrani 6.5; Otayf 5.5 (19′ st, Fahad 5.5), Al-Jassim 6; Al-Shehri 5.5 (28′ st, Hatan 5.5), Al Faraj 6, Al-Dawsari 6; Al-Sahlawi 5.5(39’ st, Asiri). CT: Pizzi

Arbitro: Nestor Fabian Pitana

Note: Ammonizioni: Golovin (R), Al-Jassim (A)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ RUSSIA:

Cheryshev 7.5: seppur non parta titolare, entra a gara in corso e regala un pomeriggio da sogno a tutti i suoi connazionali. Oltre ai due gol ˗ meraviglioso il secondo quasi allo scadere ˗ allunga la squadra, dimostrando grande abilità nel dribbling e crea sempre superiorità numerica.

PEGGIORE IN CAMPO ˗ RUSSIA:

Akinfeev 6: ottiene la sufficienza ma, a dir la verità, si meriterebbe un senza voto. Chiamato in causa giusto per i rilanci, non viene mai impegnato in occasioni degne di nota

MIGLIORE IN CAMPO ˗ ARABIA SAUDITA:

Al-Shahrani 6.5: nello sfacelo della partita condotta dai suoi compagni, si dimostra il più attivo: bravo a farsi vedere con costanza da centrocampo in avanti, è dai suoi piedi che partono gli spunti più pericolosi. Sufficiente la prova ma, in ogni caso, non impeccabile

PEGGIORE IN CAMPO ˗ ARABIA SAUDITA:

Al-Mayouf 4.5: sebbene partisse già con la spada di Damocle del peggior giocatore degli undici titolari, purtroppo per lui la sua prestazione ha confermato la triste previsione. Diversi gli errori nelle uscite, così come non si può considerare totalmente innocente in occasione dei due gol

Russia-Arabia Saudita: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: La seconda frazione sembra mantenere le direttive espresse nella prima: la Russia sembra, almeno per i primi minuti, imporre un grande pressing e un buon gioco. I sauditi sembrano ancora annichiliti ma basta un buono spunto di AlShahrani sulla fascia a generare il panico in area, questo a dimostrare anche la decisamente non immensa classe tattica della selezione di casa. Gli uomini di Pizzi sembrano provare a trasporre in concretezza le poche e rare idee astratte ma queste scarseggiano, limitandosi a pochi sprazzi. La selezione russa, allora, ne approfitta e aggiunge un nuovo tassello al punteggio con il neo entrato Dzyuba, portando il punteggio sul 3˗0. Gli ospiti scompaiono dal campo mentre la Russia appare non paga del risultato già largo e dilaga nel finale con due meravigliosi gol di Cheryshev, da vedere e rivedere, e di Golovin direttamente allo scadere

49′ – Pitana fischia la fine della contesa: finisce 5-0

48′ – GOL RUSSIA!!!! Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Golovin aggira la barriera e infila un incolpevole Al-Mayouf

46’ ˗ GOL RUSSIA!!!! Straordinario gol di Cheryshev che, nonostante parta in posizione dubbia, entra in area di rigore e colpisce con l’esterno infilando la palla sotto l’incrocio opposto dei pali

45’ ˗ Assegnati 3’ di recupero

45’ – Nuovo pessimo errore in disimpegno di Omar Hawsawi: palla in corner

43’ ˗ Prima ammonizione del match: Golovin

43’ ˗ Mischia in area di rigore russa: Fahad non ne approfitta e la difesa allontana

41’ ˗ Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Zirkhov, la difesa mette in calcio d’angolo

39’ ˗ Ultimo cambio per la formazione ospite: esce Al Sahalwi, entra Asiri

39’˗ Tiro velleitario di Kuziaev dalla distanza: palla in tribuna

37’ ˗ Zhirkov si lascia soffiare un banale pallone nei pressi della sua porta ma il tentativo del neo entrato Fahad non impensierisce minimamente la retroguardia, grazie al poderoso intervento di corpo di Ignashevich

35’ ˗ Un interessante numero di Dzyuba a centrocampo permette ai suoi di ripartire ma la difesa, questa volta, si fa trovare pronta e allontana

32’ ˗ Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuta dalla Russia, Al˗Sharani colpisce bene di testa allontanando un potenziale pericoloso pallone

28’ ˗ Occasione Arabia Saudita. Salem, spinto da grande orgoglio, recupera palla e scaglia, da posizione leggermente defilata, una cannonata di collo pieno che si perde a pochi centimetri dal palo

28’ ˗ Cambio per l’Arabia Saudita: esce Alshehri, entra Hatan

26’ ˗ GOL RUSSIA!!! Appena entrato, segna di testa Dzyuba servito ottimamente da un cross al bacio del solito Golovin

25’ ˗ Cambio per la Russia: esce Smolov, entra Dzyuba

23’ ˗ Occasione Russia. Ancora da uno spunto di Golovin, la Russia va vicina al terzo gol. Al˗Mayouf si fa ancora trovare impreparato, respingendo timidamente al centro un pericoloso pallone, ma riscattandosi con un nuovo immediato intervento ravvicinato su Smolov

22’ ˗ L’eccessiva foga agonistica di Cheryshev costringe Pitana a fischiare un fallo evitabile su Al˗Burayk sull’out di sinistra

21’ ˗ Pallone buttato via dalla formazione ospite che sbaglia in continuazione passaggi elementari

19’ ˗ Cambio anche per la Russia: entra Kuziaev, esce Samedov

19’ ˗ Cambio per l’Arabia Saudita: entra Fahad, esce Otayf

13’ ˗ Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Al Shehri colpisce con forza di testa, deviando il pallone di poco sopra la traversa

11’ ˗ Prima vera occasione per l’Arabia Saudita. Da un insidioso traversone partito dalla fascia destra, la difesa russa si fa sorprendere mostrando un buco evidente in mezzo e concedendo, di conseguenza, grande spazio al AlSahlawi e AlJassim: i due, però, arrivano in ritardo sul pallone che si perde sul fondo

9’ ˗ Scontro di gioco nel cerchio di centrocampo tra AlJassim e Gazinskiy: calcio di punizione per i padroni di casa

8’ ˗ Interessante ma troppo sul portiere il traversone partito dai piedi di Cheryshev: da apprezzare il tentativo

7’ ˗ Grande conclusione di Samedov dalla distanza: alta sopra la traversa. Interessante, però, la trama di gioco offensiva generata dai piedi dei centrocampisti russi che sfruttano anche qualche errore di troppo da parte dei sauditi

5’ ˗ Smolov si invola verso l’area di rigore avversaria ma un recupero miracoloso di Omar Hawsawi vanifica una ghiotta occasione: solo calcio d’angolo

4’ ˗ Fallo di Golovin, fermato da Pitana per l’eccessiva foga dimostrata nella conquista del pallone su Otayf

3’ ˗ Sostenuto giro palla dei sauditi che non porta, però, ad alcuna azione degna di nota

1’ ˗ Pitana fischia l’inizio della seconda frazione: le due squadre sono rientrate in campo senza ulteriori cambi

SINTESI PRIMO TEMPO: La partita inaugurale si apre come ci si sarebbe aspettati e cioè con il grande pressing dei padroni di casa, consapevoli della propria superiorità tecnica. Fin dai primi minuti sono numerose le occasioni dell’Armata Rossa, soprattutto con Dzagoev ˗ costretto a uscire a metà primo tempo per un risentimento muscolare alla coscia ˗ e grazie alle spinte e agli spunti di Samedov e Golovin. E proprio sugli sviluppi di un calcio d’angolo, nato sempre dal grande pressing, la Russia passa in vantaggio con un colpo di testa di Gazinskiy. Da quel momento, la squadra di casa si abbassa e i Figli del Deserto prendono coraggio e si fiondano in avanti, dimostrando però, il più delle volte, numerosi limiti tecnici e tattici, a partire dal centrocampo. La reazione, seppur molto volenterosa, si rivela dunque poco incisiva e soprattutto infruttuosa, a parte un tentativo di AlSahlawi di testa al 30’, che sfiora il palo. Dimostrando grande compattezza difensiva e una buona concretezza offensiva, però, gli uomini di Cherchesov conquistano anche il 2˗0 con il neo entrato Cheryshev allo scadere della frazione, gettando gli ospiti nel baratro

47′ – Finisce il primo tempo: è 2-0 per i padroni di casa

46’ ˗ Scontro fortuito tra Otayf e Golovin: l’arbitro ferma il gioco richiamando i due

45’ ˗ Assegnati 2’ di recupero

43’ ˗ GOL RUSSIA!!! Cheryshev sfrutta un errore della difesa decisamente mal piazzata e infila con un tiro sotto la traversa, sfruttando il posizionamento a dir poco imperfetto del portiere

42’ ˗ Dribbling secco di Cheryshev in area di rigore ma un eccesso di sicurezza lo porta sul fondo del campo, perdendo lo spunto definitivo di affondare il colpo

40’ ˗ Golovin, in un due contro due potenzialmente pericoloso, spreca una buona occasione, calciando con eccessiva forza il passaggio diretto a Smolov sulla fascia

35’ ˗ Smolov perde l’attimo per la ripartenza e si fa soffiare il pallone da un difensore ma grazie alla scaltrezza tattica di Golovin, la Russia ha la possibilità di fiondarsi nuovamente in avanti. Soltanto un grande intervento in chiusura di Osama Hawsawi salva i sauditi dal potenziale doppio svantaggio

34’ ˗ Terribile pasticcio tra Al-Burayk, e Osama Hawsawi a centrocampo: una indecisione del laterale comporta un fallo laterale decisamente evitabile

31’ ˗ Sugli sviluppi del calcio di punizione, Al Shaharani viene evidentemente disturbato, nel salto, da alcuni compagni e la sua conclusione finisce alta sopra la traversa

30’ ˗ Un rapido gioco di gambe di Al Jassim nei pressi del limite dell’area russo mette grande apprensione ai russi, costretti a fare fallo da posizione invitante

29’ ˗ Mal calcolati i tempi dell’anticipo da parte di Smolov che finisce in fuorigioco

28’ ˗ Pessima e strampalata conclusione di Salem Al˗Dawsari dalla distanza: palla in tribuna

27’ ˗ Samedov ha la possibilità di ripartire a centrocampo ma il pressing pulito di Bahbir vanifica il tutto

25’ ˗ Disimpegno al limite del legale per Omar Hawsawi in difesa che rischia di favorire la corsa forsennata di Smolov

23’ ˗ Primo cambio del match per la Russia: entra Cheryshev, esce Dzagoev

22’ ˗ Sospetto stiramento al flessore sinistro per Dzagoev: necessario l’intervento dello staff medico ma si prospetta una sostituzione

21’ ˗ Grande occasione per l’Arabia Saudita. Da un cross proveniente dalla fascia sinistra, Al salhawi salta con i tempi giusti e ostacola Kutepov, costringendolo a deviare in tuffo, con il pallone che sfiora il palo: calcio d’angolo

19’ ˗ Samedov tenta lo scatto per sorprendere la difesa avversario sulla fascia destra ma il suo passaggio filtrante al centro non riceve il sostegno di alcun compagno

18’ ˗ Ignashevich va in difficoltà a causa della pressione di Al Dawsari ed è costretto a rifugiarsi in fallo laterale

15’ ˗ Brutto scontro in area tra Dzagoev e Al Burayk che cerca di anticipare l’attaccante russo, avendo la peggio nel contrasto. Necessario l’intervento dello staff medico

12′ – GOL RUSSIA!!! Sugli sviluppi prolungati di un corner, Gazinskiy, approfittando di un perfetto cross di Golovin, stacca ottimamente di testa, scarsamente marcato dalla linea difensiva e infila un non proprio incolpevole Al˗Mayouf

11′ – Lancio centrale diretto a Dzagoev: il suo tentativo di arpionare il pallone, però, viene impedito da un intervento della difesa in calcio d’angolo

9’ ˗ Zhirkov si destreggia bene in area di rigore, fino ad arrivare al tiro che finisce dritto sulla testa del numero 3 Osama Hawsawi, per poi carambolare in corner

5’ ˗ Primo vero brivido per i sauditi che rischiano e non poco con un retropassaggio mal calcolato dalla retroguardia che mette in grande difficoltà il portiere Al˗Mayouf

5’ ˗ Buona, seppur infruttuosa, circolazione di palla da parte della squadra saudita, ben manovrata da Otayf in mezzo al campo

3’ ˗ Primo calcio d’angolo per i padroni di casa, rapidamente allontanato da un colpo di testa di un giocatore saudito

2’ ˗ Dzagoev si inserisce con i tempi giusti in area di rigore, marcato malamente dagli uomini di difesa ma il recupero di Omar Hawsawi vanifica il tentativo di tiro

1’ ˗ Fallo netto su Samedov da parte di un centrocampista avversario sull’out di destra: calcio di punizione

1’ ˗ Pitana fischia il calcio d’inizio della 21° edizione dei Mondiali: sarà la squadra ospite a battere il primo pallone

Le prime due selezioni dei Mondiali di Russia 2018, i padroni di casa e l’Arabia Saudita sono scese in campo e sono pronte a dare il via al match inaugurale, dopo il classico e sempre emozionante rito del canto degli inni, circondate da una coreografia straordinaria. Grande spettacolo, invece, già nel pre partita, con il pubblico dello stadio “Luzhniki” interamente coinvolto dall’esaltante performance di Robin Williams e il discorso di benvenuto del Presidente russo Putin e quello di Infantino, presidente FIFA

Russia-Arabia Saudita: formazioni ufficiali

Sono uscite le formazioni ufficiali. Cambio di formazione per Cherchesov che passa a un più offensivo 4-2-3-1 con l’ingresso di Kutepov in difesa e Gazinskiy e Zobnin a centrocampo. Alcuni cambi anche per Pizzi: dal primo minuto partiranno, infatti, Al-Burayk in difesa e Al-Jassim e Bahbir a centrocampo

Russia (4-2-3-1): Akinfeev; Fernandes, Kutepov, Ignashevich, Zhirkov; Gazinskiy, Zobnin; Samedov, Dzagoev, Golovin; Smolov. A disposizione: Lunev, Gabulov; Semenov, Kudriashov, Granat, Smolnikov, Cheryshev, Kuziaev, Aleksey Miranchuk, Anton Miranchuk, Erokhin, Dzyuba. CT: Cherchesov

Arabia Saudita (4-2-3-1): Al-Mayouf; Al-Burayk, Omar Hawsawi, Osama Hawsawi, Al-Shahrani; Otayf, Al-Jassim; Al-Shehri, Bahbir, Al-Dawsari; Al-Sahlawi. CT: Pizzi

Russia-Arabia Saudita: probabili formazioni e pre-partita

Sebbene le due nazionali non siano infarcite di talento cristallino, la selezione allenata da Cherchesov appare nettamente in vantaggio nei pronostici. Le due stelle più altisonanti dell’Armata Rossa sono Golovin e Dzagoev, talenti che indubbiamente partiranno dal primo minuto. Il faro avanzato del probabile 4˗5˗1 del selezionatore sarà, invece, l’attaccante del Krasnodar Smolov. Considerati gli outsider del gruppo, i “Figli del deserto” hanno poco da chiedere a questo torneo, già consapevoli che la qualificazione è stata una manna dal cielo. Nonostante ciò, la non eccessiva difficoltà del gruppo potrebbe anche mettere l’Arabia Saudita nelle condizioni di rivelarsi una sorpresa. Per l’occasione, Pizzi è pronto a confermare gli uomini migliori della selezione, alcuni dei quali hanno anche recentemente ben figurato nel secondo tempo contro l’Italia.

RUSSIA (5-4-1): Akinfeev; Fernandes, Smolnikov, Ignashevich, Kudryashov, Zhirkov; Samedov, Golovin, Dzagoev, Al. Miranchuk; Smolov.  CT: Cerchesov

ARABIA SAUDITA (4-2-3-1): Al-Mayouf; Al-Harbi, Om. Hawsawi, Os. Hawsawi, Al-Shahrani; Otayf, Al-Faraj; Al-Shehri, Al-Jassim, Al-Dawsari; Al-Sahlawi. CT: Pizzi

Russia-Arabia Saudita: i precedenti del match

Il match inaugurale di questa nuova edizione dei Mondiali sarà, appunto, Russia˗Arabia Saudita. Curiosamente, nelle 20 edizioni del campionato mondiale disputate in precedenza, né in gare amichevoli, non esistono precedenti tra le due formazioni: quella di oggi, dunque, sarà una sfida totalmente inedita. Dalla dissoluzione dell’Unione Sovietica, i russi sono al loro 4° mondiale, l’ultimo dei quali è quello di Brasile 2014 e in nessuno di questi sono mai riusciti a superare il girone. Per una squadra che si presenta con un bottino di zero vittorie da gennaio a questa parte, di certo le pretese non potranno essere elevate ma il girone non sembra, comunque, uno dei più abbordabili. Anche il ruolino di marcia degli avversari, non è di certo benaugurante, dal momento che arriva da 3 sconfitte consecutive. Per la selezione allenata da Pizzi sarà la 5° partecipazione alla fase finale di un mondiale e il miglior piazzamento risale all’edizione di USA ’94, quando i sauditi riuscirono a raggiungere gli ottavi di finale, per poi essere sconfitti per 1˗3 dalla Svezia.

Russia-Arabia Saudita: l’arbitro del match

Sarà Nestor Fabian Pitana l’arbitro designato dalla FIFA a dirigere la partita d’esordio dei Mondiali di Russia 2018 tra i padroni di casa e l’Arabia Saudita, in programma oggi alle 17 allo stadio “Luzhniki” di Mosca. Argentino, classe ’75, insegnante di educazione fisica di professione, Pitana avrà il lusso di aprire le danze della 21° edizione del campionato mondiale per squadre nazionali. Reduce da una stagione nella quale ha “timbrato il cartellino” in ben 20 occasioni, tra Primera Division, Coppa Libertadores e Qualificazioni mondiali, il fischietto di Corpus, piuttosto facile al cartellino giallo, sarà coadiuvato dagli assistenti connazionali Maidana e Bilatti, mentre il quarto uomo sarà il brasiliano Ricci. Ma la sorpresa più importante riguarderà anche l’esordio del VAR: Pitana sarà il primo arbitro, nella storia dei Mondiali, a essere supportato da un assistente VAR e, per l’occasione, l’Italia sarà comunque rappresentata, in quanto il primo VAR sarà Massimiliano Irrati, coadiuvato da Orsato.

Russia-Arabia Saudita Streaming: dove vederla in tv

Russia-Arabia Saudita sarà trasmessa a partire dalle ore 17 in diretta in chiaro sulle frequenze satellitari di Canale 5 (anche in HD). Non è tutto, perché la partita sarà visibile anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile tramite app Premium Play.


Leggi anche: MONDIALI RUSSIA 2018: CALENDARIO E PROGRAMMAZIONE