Sarri e Inzaghi, Napoli vs Lazio: che sia show! I due nuovi Maestri così uguali ma così diversi

© foto www.imagephotoagency.it

Notte di grande calcio al San Paolo grazie anche ai due allenatori. Sarri sfida Inzaghi: le ultimissime notizie

Il big match della 24ª giornata di Serie A tra Napoli e Lazio è anche un’occasione per vedere all’opera due grandi Maestri della tattica e del calcio spettacolare: Maurizio Sarri e Simone Inzaghi. Due allenatori in rampa di lancio e sulla cresta dell’onda da pochi anni. Tanta gavetta per l’allenatore toscano, diversi anni di lavoro nelle giovanili per il giovane Inzaghino che, a differenza del collega, vanta anche una buona carriera da calciatore.

L’allenatore del Napoli, dopo un passato nelle serie minori, ha costruito una grande impresa con il suo Empoli. Sarri ha guidato i suoi alla salvezza puntando sul bel gioco e non sul catenaccio. Anche Inzaghi ha scelto di puntare sul bel gioco ma le differenze tra i due allenatori sono tante, nonostante le diverse somiglianze. Sarri ha scelto di puntare su un solo modulo (all’inizio della sua avventura napoletana però decise di abbandonare il suo 4-3-1-2 per scegliere il 4-3-3), Inzaghi, un allenatore probabilmente più vicino a Massimiliano Allegri, non si è fossilizzato su una sola variante tattica: la sua Lazio è in grado di cambiare pelle in corso d’opera, passando dalla difesa a 3 a quella a 4 senza grossi problemi.

La squadra di Sarri gioca a memoria, gioca sempre con lo stesso undici e con lo stesso sistema tattico. Simone ha dimostrato invece di essere un ottimo gestore degli uomini e di fare di necessità virtù, sfruttando al massimo il materiale umano a sua disposizione. Il caso Felipe Anderson può ricordare per certi versi il caso Bonucci alla Juventus: pugno duro da parte dell’allenatore e dirigenza dalla sua parte. Sarri e Inzaghi hanno dato la loro impronta ai loro due club: è questo il successo maggiore dei due allenatori, due top player della panchina!