Sarri promuove il Napoli: «Giocato alla pari con il City»

sarri napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Sarri soddisfatto della prova dei suoi: «Esclusi i primi 25 minuti abbiamo giocato alla pari contro una squadra fortissima, e per quanto mi riguarda è tanta roba»

Seconda sconfitta per il Napoli in questa Champions League, ma a differenza di quella maturata contro lo Shaktar, nella prova contro il City si possono salvare 65 minuti. Lo stesso Sarri, in conferenza stampa, mostra tutto il suo orgoglio: «Giocare un’ora alla pari con questi avversari è tanta roba, resta il rammarico del rigore sbagliato e della prima mezz’ora.» Ed è proprio nell’approccio alla partita, figlio forse anche della poca esperienza europea di alcuni giocatori, dove Sarri ha il maggiore rammarico: «Nella prima mezz’ora abbiamo sbagliato distanze e concesso troppi spazi ad una squadra devastante. Prendere goal dopo 5 minuti è stato pesante. Siamo stati scadenti nei primi 25 minuti e siamo stati molto bravi dopo, perchè anche sbagliando il rigore abbiamo reagito, messo sotto una grande squadra e siamo anche andati vicini al pareggio.»

Sarri prosegue affermando che l’esame Manchester City è stato superato e che rispetto alla gara persa al Bernabeu contro il Real l’anno scorso si è fatto un enorme passo in avanti. Secondo l’allenatore toscano il Manchester City di Pep Guardiola è una squadra fortissima, con molta tecnica, candidata numero uno alla vittoria della Champions; per questo la prova degli azzurri acquista ancora più valore.

Chiusura sulle condizioni di Insigne: «Insigne aveva dolore all’adduttore, che andava progressivamente aumentando. Non dovrebbe essere niente di grave, ma cominciava a sentire più dolore ed ha chiesto il cambio»