Serie A spaccata sui fondi: nessun rilancio da parte di CVC

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

La Serie A spaccata sull’ingresso dei fondi nella media company. Per ora non ci sarà nessun rilancio da parte di CVC. I dettagli

Secondo quanto riferito da Il Sole 24 Ore, la trattativa fra i venti club di Serie A e il consorzio CVC-Advent-FSI per la cessione del 10% della media company che gestirà di diritti tv e commerciali del campionato italiano non è ancora tramontata.

I discorsi si sono bloccati sulla richiesta del fondo di inserire nell’accordo una clausola che impedisca ai club della Serie A di unirsi ad un’eventuale Superlega europea. Lo stallo relativo alla cessione dei diritti TV per il triennio 2021/2024 ha smosso le acque e sta spingendo alcuni presidenti a chiedere un ritocco verso l’alto dell’offerta di CVC-Advent-FSI, che per il 10% della media company ha messo sul tavolo 1,7 miliardi di euro.

Richiesta per il momento rispedita al mittente in quanto CVC-Advent-FSI sta dubitando della bontà dell’investimento, spaventata dalle troppe contrapposizioni all’interno della Lega Serie A. Per la ratifica dell’accordo servono 14 voti e teoricamente al momento la cordata può contare su 13 favorevoli.