Connettiti con noi

Hanno Detto

Sher: «Lo Spezia è stato uno shock. Mi ispiro a Ibrahimovic»

Pubblicato

su

Aimar Sher, centrocampista dello Spezia, si è presentato oggi in conferenza stampa: ecco le sue dichiarazioni

Aimar Sher, centrocampista dello Spezia, si è presentato oggi in conferenza stampa. Le sue dichiarazioni.

SERIE A – «Il debutto è stato un sogno per me, è stato un grande passo per la mia carriera anche se abbiamo perso. Ho sempre guardato la Serie A da quando sono bambino. È divertente giocare ma devo guardare avanti e altre occasioni arriveranno e cercheremo di fare meglio. È stata una grande sorpresa per me, il mio agente mi ha chiamato e me l’ha detto. All’inizio ero sotto shock, sono stato molto orgoglioso di me ma all’inizio ero molto sorpreso».

PRIMAVERA – «È molto importante perché quando vieni dalla Svezia all’Italia il calcio è diverso, devi adattarti e prendere i ritmi. Giocare in Primavera è molto utile per me, sono soddisfatto di questa esperienza».

CONDIZIONE – «Non posso dire di essere al 100% ma sono in buona condizione. Ho iniziato a ritmi più bassi anche perché avuto un intervento in febbraio, ho avuto bisogno di tempo per ritornare al massimo. Sono in buona condizione, mi sento bene fisicamente e mentalmente».

IRAQ – «È molto divertente, mi seguono molto e ho molti cugini in Iraq. Quando ho qualche giorno vado lì a trovarli, sono molto legato a questa terra e sono contento che mi seguano».

IDOLI – «Sicuramente Pablo Aimar, mi chiamo come lui ed era il giocatore preferito di mio padre. Ovviamente anche Ibrahimovic: mi sono allenato con lui all’Hammarby, abbiamo parlato tanto ed è il mio modello».