Connettiti con noi

Azzurri

Spinazzola: «Infortunio? Pensavo già al rientro. Su Mancini e Vialli…»

Pubblicato

su

Spinazzola

Leonardo Spinazzola, esterno della Roma e della Nazionale italiana, ha parlato dell’Europeo vinto e dell’infortunio

Leonardo Spinazzola, esterno della Roma e della Nazionale italiana, ha parlato dell’Europeo vinto e dell’infortunio ai microfoni di Sky Sport. Le sue dichiarazioni.

INFORTUNIO – «Sono molto felice perché vedo già dei risultati nel mio tendine, quindi sono contento. Cosa ho pensato all’infortunio? Solo che quel momento così bello doveva interrompersi così, poi dopo mezz’ora pensavo già al rientro. Il libro? Si è vero c’è questo progetto, sarà un libro solo sull’Europeo, uscirà a settembre-ottobre».

GARA INDIMENTICABILE – «La gara contro l’Austria, è stata la gara più combattuta e abbiamo lottato, sudato contro una squadra intensa e aggressiva. Lì abbiamo capito che eravamo un grande gruppo, ci siamo uniti e non abbiamo mai mollato. Era capitato pochissime volte di soffrire fino a lì, quella è stata la prima».

MANCINI E VIALLI – «Il mister è stato formidabile sin da subito, ci ha trasmesso una grandissima serenità, grande tranquillità. Gianluca era il saggio della squadra: poche parole ma contenenti sempre un pensiero bello».

OLIMPIADI – «È stata una Olimpiade bellissima, sono stati venti giorni incredibili, sapevo cosa stessero provando e hanno fatto la storia, come noi».