Szczesny non ha dubbi: «Buffon continui, per il bene della Juventus»

szczesny buffon juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Per Szczesny Buffon non è assolutamente un rivale: i due portieri della Juventus si stimano e il polacco vuole che Gigi continui (e non solo)

La porta della Juventus per il 2018-19 ha già un padrone, si chiama Wojciech Szczesny. Il polacco sarà titolare, ma deve capire se avrà ancora Gigi Buffon come compagno di squadra. L’ex della Roma non sarebbe così contento di non avere più Buffon a insidiargli il posto in prima squadra, a quanto pare tra i due il rapporto è ottimo e non c’è per niente concorrenza. Szczesny dice di essere arrivato alla Juventus già sapendo che avrebbe avuto a che fare con una leggenda, ma afferma che per lui è stata una grande occasione per misurarsi con un campione e crescere.

«Se Buffon continuasse sarebbe un bene per lui e per la Juventus, la squadra ha bisogno di un portiere e un capitano così» ammette con grandissima sincerità l’estremo difensore polacco. Non si sente un portiere di riserva, sa che non può giocare tutte le partite ma aspetta il suo momento e impara da Buffon. Racconta che la scelta è stata facilissima, ha visto che all’Arsenal aveva poco futuro, quindi ha subito colto al volo la chance che gli offriva la Juve: «Mi aspettavo di venire qui e lottare fino alla fine per conquistare tutto. Non ho mai vinto un campionato e posso imparare sia da Gigi sia da altri campioni come comportarmi in certe situazioni».

Szczesny consiglia Florenzi: «Alla Juventus si vince tutto»

Massimiliano Allegri come Arsene Wenger? Szczesny è un po’ titubante. Wenger ha fatto cose eccezionali all’inizio, dice il portiere, ma poi è stato utile soprattutto dal punto di vista economico all’Arsenal; Allegri invece ha una grande mentalità ed è sia capace che umile. Il polacco poi, a Tuttosport, si sofferma sulla sua esperienza romana e su quella londinese, parlando di campo e non. Afferma di aver iniziato a meditare per poter rimanere concentrato durante la partita e svela di aver scritto una canzone per la compagna, che spesso è in tour in quanto cantante.

Poi torna a parlare di calcio e di ciò che lo aspetta in questo finale di stagione: «L’obiettivo è vincere tutto, non è irreale. Ci sono squadre più forti, ma noi abbiamo qualità e umiltà. Vincere il mio primo Scudetto mi darebbe gioia e fiducia». Alla fine c’è spazio anche per un consiglio di mercato. Si è vociferato di Alessandro Florenzi in bianconero, Szczesny prova a convincerlo: «Se qualcuno me lo chiedesse, direi sempre che venire alla Juve sarebbe un passo molto importante perché qui devi vincere tutto. Poi Florenzi, non lo so… Io non ho parlato con nessuno».