Connettiti con noi

Hanno Detto

Milan, Tomori: «In lizza per la Champions. Vi racconto l’amicizia con Abraham»

Pubblicato

su

Fikayo Tomori si racconta: ecco le dichiarazioni del difensore del Milan che racconta anche la sua amicizia con Abraham

Fikayo Tomori, difensore del Milan, si racconta ai microfoni di DAZN.

NOME – «Oluwafikayomi Oluwadamilola Tomori. Il mio nome è ovviamente nigeriano e significa ‘Dio mi ha riempito di gioia’. E’ una frase. In Nigeria quando nasce un bambino spesso i genitori scelgono una frase che diventa il suo nome. Io mi sento molto nigeriano, quando ero piccolo i miei genitori mi parlavano in Youruba, che è la lingua del gruppo etnico a cui appartengono, mangio ancora il cibo tipico, il mio piatto preferito è il riso ‘jollof’, una specie di stufato di riso. E’ molto saporito, molto africano e molto forte».

CHELSEA E MILAN«Adesso sto benissimo al Milan. Ovviamente il Chelsea è stato una parte importantissima della mia vita per quindici o sedici anni. Sono riuscito a realizzare i miei sogni: ho giocato a Stamford Bridge, ho giocato in Premier League e in Champions League, ho debuttato con la Nazionale inglese. Adesso sono molto felice al Milan e sono felice di quello che stiamo facendo. Ora finalmente siamo anche in Champions League e magari potremo anche vincerla come ha fatto il Chelsea».

ABRAHAM – «Sono contento per Tammy, ci sentiamo praticamente tutti i giorni. Quando abbiamo iniziato a giocare insieme al Chelsea avevamo 7 anni e poi siamo arrivati in prima squadra. Quando cresci è proprio lì che vuoi arrivare, ma non sai se accadrà. Ricordo che quando ho segnato il mio primo goal, lui ha fatto una tripletta ed è stato il giorno più bello della nostra vita. Segnò anche Mount, fu pazzesco. Tutto è partito da lì».

LE PAROLE SU MILANNEWS24