Udinese, Okaka: «Serie A tour de force interessante»

Udinese Okaka
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Okaka ha parlato dell’emergenza Coronavirus e della ripresa della Serie A: le dichiarazioni dell’attaccante dell’Udinese

Stefano Okaka, attaccante dell’Udinese, ha parlato ai microfoni ufficiali del club friulano dell’emergenza Coronavirus e della ripresa del campionato di Serie A.

RIPRESA SERIE A – «Bello riprendere il campionato dopo tanto tempo. Sembra di tornare a quando eravamo piccoli che altro non aspettavamo che andare al campo a giocare. Sarà un tour de force ma un’esperienza nuova che vogliamo affrontare nel migliore dei modi. Durante la quarantena ho lavorato sodo, perdendo 7 kg: sono arrivato all’Udinese un anno e mezzo fa e non avevo avuto modo di effettuare la preparazione precampionato con la squadra, così ho cercato di sfruttare al meglio questo periodo di sosta forzata. Si ripartirà completamente da zero, le variabili sono tantissime».

PORTE CHIUSE – «Le porte chiuse influiranno molto anche sulle big, spesso quando vai a giocare in un grande stadio è come se partissi già in svantaggio per effetto del tifo assordante che spinge la squadra di casa».

ALLENAMENTI – «Il lavoro di questo periodo è molto diverso rispetto a quello di un ritiro: Siamo partiti con la corsa per poi, una volta in gruppo, iniziare subito col pallone: abbiamo lavorato molto sull’intensità e sulla circolazione di palla. Anche questo fa parte di questa nuova esperienza».

OBIETTIVI – «Ora che la ripresa del campionato è ufficiale dobbiamo solo pensare a fare bene ogni partita, a prescindere dal caldo e da altre condizioni esterne, per raggiungere il nostro obiettivo il prima possibile. A livello personale non mi pongo limiti, è da molto tempo che non si sentivo così bene fisicamente e darò il centro per cento per far vincere la squadra».