Fiorentina, Astori: «Qui meno pressioni rispetto a Roma»

© foto www.imagephotoagency.it

L’intervista al difensore che ha parlato di Sousa, Kalinic, Scudetto e molto altro

Davide Astori, difensore della Fiorentina arrivato in estate dopo un’avventura tra alti e bassi alla Roma, è diventato uno dei leader della difesa dei viola. Il difensore centrale ha parlato ai microfoni de “La Repubblica” analizzando il momento dei viola dopo il pareggio interno con l’Empoli ma si è soffermato anche su quella parolina magica che fa vibrare i cuori dei tifosi gigliati: Scudetto.

L’INTERVISTA – Queste le dichiarazioni del difensore centrale della Fiorentina: «Qui ho trovato un gruppo compatto, pronto a dimostrare il proprio lavoro. Ci sono meno pressioni rispetto a Roma e il nostro rendimento è merito anche della gente». Astori ha esaltato il lavoro di Paulo Sousa, timoniere di una squadra che fin qui ha stupito tutti: «Ho capito che aveva le idee chiare sin da subito. Non ha mai voluto imporre le sue idee le ha condivise con tutto lo spogliatoio». Chiosa sullo Scudetto: «In città se ne parla e per noi è uno stimolo, con l’Empoli abbiamo reagito da grande squadra anche se potevamo vincere e questo spiega chi siamo e chi vogliamo essere. A chi somiglia questa Fiorentina? Al Borussia di Klopp nelle ripartenze ma nel possesso siamo molto spagnoli. Kalinic? Mi ricorda Suarez del Barcellona».